IL SUPPORTO FINANZIARIO PUBBLICO ALLA RICERCA E SVILUPPO DEL SETTORE PRIVATO IN EUROPA

Tra il 2014 ed il 2021 la spesa in ricerca e sviluppo nel settore privato è cresciuto di un valore pari al 125%

1641254417Copertina.jpg

L’European Innovation Scoreboard calcola il valore del supporto finanziario pubblico alla ricerca e sviluppo nel settore privato. Tale valore è espresso in percentuale del PIL e comprende sia i grants che le politiche fiscali.

Ranking dei paesi per valore del supporto finanziario pubblico alla ricerca e sviluppo nel settore privato nel 2021. La Francia ed il Regno Unito sono al primo posto per valore del supporto finanziario pubblico alla ricerca e sviluppo con un valore pari a 213,38, seguita dall’Austria con un valore pari a 186,03 e dall’Islanda con un valore pari a 182,99. A metà classifica vi sono la Spagna con un ammontare pari a 58,01, seguita dalla Germania con un valore pari a 47,20 e dalla Danimarca con un ammontare pari a 45,64. Chiudono la classifica la Bosnia con un valore pari a 2,89, Cipro con un valore pari a 2,66 e il Montenegro con un ammontare pari a 0,60. In media il valore del supporto pubblico alla ricerca e sviluppo del settore privato è pari a 75,98.

Ranking dei paesi per valore della variazione percentuale del valore del supporto pubblico al settore privato tra il 2014 ed il 2021. La Macedonia del Nord è al primo posto per valore della variazione percentuale del supporto pubblico al settore privato con una variazione pari a 2162,63% pari a 3,75 unità. La Serbia è al secondo posto per valore della variazione percentuale del supporto pubblico alla ricerca e sviluppo del settore privato con un valore pari a 1419,61% pari a 15,57 unità. L’Italia è al terzo posto con un valore della variazione percentuale pari a 370,52% pari a 127,73 unità. A metà classifica vi sono l’Austria con un ammontare della variazione percentuale pari a 8,05% pari a 13,85 unità, seguita dalla Svezia con un valore pari a 4,32% pari a 3,68 unità, e dalla Francia con una variazione pari a 0. Chiudono la classifica la Romania con un valore della variazione percentuale pari a -46,93 pari a -12,79 unità, seguita da Cipro con un valore pari a -61,42% ovvero pari a -4,24 unità, e dall’Estonia con un ammontare pari a -65,26% pari a -45,24 unità. In media nei paesi europei considerati il valore del supporto pubblico alla spesa privata in Ricerca e Sviluppo è pari a 125,46% ovvero pari a 9,13 unità.

Francia. Il valore del supporto pubblico alla ricerca e sviluppo nel settore privato in Francia è stato pari ad un ammontare di 213,38 tra il 2014 ed il 2021.

Regno Unito. Il valore del supporto pubblico alla ricerca e sviluppo nel settore privato nel Regno Unito è cresciuto tra il 2014 ed il 2021 da un ammontare pari a 120,85 fino ad un ammontare di 213,38 ovvero una variazione pari a 92,53 unità ovvero pari ad un ammontare di 76,56%. Tra il 2014 ed il 2015 il valore del supporto pubblico alla spesa in ricerca e sviluppo nel settore privato è diminuito da un valore pari a 120,85 unità fino ad un valore pari a 112,79 unità ovvero pari ad una variazione di -8,06 unità pari ad un valore di -6,67%. Tra il 2015 ed il 2016 il valore della variabile osservata è cresciuto da un ammontare pari a 112,79 fino ad un valore pari a 130,40 ovvero pari a 17,60 unità pari a 15,60%. Tra il 2016 ed il 2017 il valore del supporto pubblico alla spesa in ricerca e sviluppo nel settore privato è cresciuto da un ammontare pari a 130,40 fino ad un ammontare pari a 185,32 ovvero una variazione pari a 54,92 unità pari a 42,12%. Tra il 2017 ed il 2018 il valore del supporto pubblico alla spesa in ricerca e sviluppo nel settore privato è cresciuto da un ammontare pari a 185,32 unità fino ad un valore pari a 213,38 unità ovvero pari ad una variazione di 28,06 unità pari a 15,14%. Tra il 2018 ed il 2021 il valore del supporto pubblico alla spesa in ricerca e sviluppo nel settore privato nel Regno Unito è rimasto costante ad un ammontare pari a 213,38.

Austria. Il valore del supporto pubblico alla spesa in ricerca e sviluppo nel settore privato in Austria è cresciuto da un ammontare pari a 172,17 unità fino ad un valore di 213,38 unità ovvero pari ad una variazione di 41,21 unità pari a 23,94% tra il 2014 ed il 2015. Tra il 2015 ed il 2016 il valore del supporto pubblico alla spesa in ricerca e sviluppo nel settore privato in Austria è diminuito da un ammontare pari a 213,38 fino ad un valore pari a 184,61 unità ovvero pari ad una variazione di -28,77 unità pari a -13,48%. Tra il 2016 ed il 2017 il valore del supporto pubblico alla spesa in ricerca e sviluppo nel settore privato in Austria è cresciuto da un ammontare pari a 184,61 fino ad un ammontare pari a 206,67 unità ovvero pari ad un ammontare di 22,05 unità pari ad un valore di 11,95%. Tra il 2017 ed il 2018 il valore del supporto pubblico alla spesa in ricerca e sviluppo nel settore privato in Austria è diminuito da un ammontare pari a 206,67 fino ad un valore pari a 184,05 unità ovvero pari ad un valore di -22,62 unità pari a -10,95%. Tra il 2018 ed il 2019 il valore del supporto pubblico alla spesa in ricerca e sviluppo nel settore privato in Austria è cresciuto da un ammontare pari a 184,05 unità fino ad un valore pari a 185,39 unità ovvero pari ad una variazione di 1,34 unità pari a 0,73%. Tra il 2019 ed il 2020 il valore del supporto pubblico alla spesa in ricerca e sviluppo nel settore privato in Austria è diminuito da un ammontare pari a 185,39 unità fino ad un valore pari a 167,08 unità ovvero pari ad una variazione di -18,31 unità pari a -9,88%. Tra il 2020 ed il 2021 il valore del supporto pubblico alla spesa in ricerca e sviluppo nel settore privato in Austria è cresciuto da un ammontare pari a 167,08 unità fino ad un ammontare pari a 186,03 unità ovvero pari ad una variazione di 18,94 unità pari ad un valore di +11,34%.

Conclusione. Il valore del supporto pubblico alla ricerca e sviluppo del settore privato è molto rilevante in Europa dove i mercati finanziari sono molto deboli, soprattutto rispetto agli USA. L’investimento in ricerca e sviluppo è infatti assai rilevante per aumentare il grado di competitività dei paesi europei nella competizione globale.

cms_24343/Foto_1.jpg

cms_24343/Foto_2.jpg

cms_24343/Foto_3.jpg

Angelo Leogrande

Tags:

Lascia un commento



Autorizzo il trattamento dei miei dati come indicato nell'informativa privacy.
NB: I commenti vengono approvati dalla redazione e in seguito pubblicati sul giornale, la tua email non verrà pubblicata.

International Web Post

Direttore responsabile: Attilio miani
Condirettore: Federica Marocchino
Condirettore: Antonina Giordano
Editore: Azzurro Image & Communication Srls - P.iva: 07470520722

Testata registrata presso il Tribunale di Bari al Nrº 17 del Registro della Stampa in data 30 Settembre 2013

info@internationalwebpost.org
Privacy Policy

Collabora con noi

Scrivi alla redazione per unirti ad un team internazionale di persone dinamiche ed appassionate!

Le collaborazioni con l’International Web Post sono a titolo gratuito, salvo articoli, contributi e studi commissionati dal Direttore responsabile sulla base di apposito incarico scritto secondo modalità e termini stabiliti dallo stesso.


Seguici sui social

Newsletter

Lascia la tua email per essere sempre aggiornato sui nostri contenuti!

Iscriviti al canale Telegram