IL GRANDE ATTRATTORE (III parte)

13_I_SEGRETI_DELLA_PAROLE_prima.jpg

cms_19707/1.jpg

La Biennale di Venezia aggiorna sulla percezione del Bello artistico internazionale. Largo alle novità. Pazienza con le banalità e con le stravaganze puerili, "belletto" di cui il tempo fa rapidamente giustizia

Il Bello appare polimorfo, ubiquista, sfuggente per complessa natura a ogni precisa de-finizione. Non ci sono "luoghi" fisici e / o metafisici in cui non si possa trovare. Ha le caratteristiche di una Forza fondamentale appartenente al mondo naturale, artistico, filosofico, culturale, fenomenologico, fisiologico, ontologico.

Ci piace considerarlo come un segnale appositamente modulato “ad personam” su particolari frequenze. Qualcuno si compiace di utilizzarlo per aiutare l’Anima smarrita nella selva del contingente, a sintonizzarsi su “Stazioni” spirituali liberanti, in armonia con la sua natura.

Accanto alle Bellezze Naturali (dal corpo umano a quelli celesti, dai paesaggi, ai fenomeni atmosferici, agli animali, alle piante, ai fiori, al cielo stellato, ecc.) troviamo quelle artificiali, prodotte dall’uomo nei domini delle varie Muse antiche e moderne: la Musica, la Scultura, La Pittura, l’Architettura, la Fotografia, la Letteratura, il Cinema. Sono campi in cui la Bellezza è più largamente coltivata, immediatamente riconosciuta e "consumata".

Si è però generalmente restii a considerare belli i "capolavori" concettuali nell’ambito delle Scienze matematiche, fisiche, chimiche, etc., talvolta scultoreamente sintetizzati in formule e teoremi di pura bellezza.

I numeri hanno beltà intrinseca, metaforica, polimorfa. Sono anche gli strumenti che permettono di accedere ai “capolavori naturali” fino a rasentare lo stordimento delle facoltà intellettive quando lo scienziato, artista geniale, cattura la Grande Bellezza e la rende fruibile attraverso una formula. Egli è il vero Prometeo, il “Ladro di Fuoco” di cui parla Rimbaud.

Guardiamo alla perla perfettissima del numero Uno, alla paziente ostinazione di un numero periodico, al pudore di un numero irrazionale (che sempre cela gelosamente una sua parte), all’alterigia di un numero primo, all’ironia di quelli trascendenti…

Osserviamo una spirale al cui fascino formale non si sottraggono conchiglie, uragani e galassie. Certe forme geometriche della Natura[1] non sono casuali, ma seguono un preciso criterio estetico e funzionale, interpretato matematicamente dalla successione di Fibonacci. L’angolo aureo[2] è la scoperta di una filosofia della Bellezza Universale come lo sono i frattali[3].

Ed eccoci a un’altra diversa, densa bellezza espressa dalla formula E= mc2. Contempliamola senza fiatare, considerando che l’evangelista Giovanni parla di Gesù come della Luce degli uomini.

Pensiamo ora a come la Chimica combini “magia” e poesia. Chi ha mai provato un Amore ardente come quello che unisce H con O? Dall’unione dei due partner si genera H2O, mediatrice della vita così come la conosciamo sul nostro Pianeta.

Trasliamo verso la termodinamica, dove acqua e fuoco si “lottano” e si “alleano” obbedendo approssimativamente alla relazione valida per i gas perfetti, alla formula PV=nRT[4],

Si può spaziare dall’elettricità al magnetismo, al suono, alla luce, alla forza gravitazionale, alle leggi del moto senza sentire la bellezza di tutto ciò che ci circonda? Perché accontentarsi della “bellezza apparente” e negare la bellezza intrinseca del mondo fisico nonché delle leggi che lo governano? Nella Natura, nelle Arti, nelle Scienze, nella Psicologia, nelle opere, nello scibile umano… in tutto può trovare dimora la Bellezza senza fine. Conveniamo però che non sempre si hanno gli strumenti per percepirla in ogni campo.

Le "lenti culturali" permettono, come un microscopio o un telescopio, la visione del Bello a più largo spettro presente nei “misteri” del Creato, grazie ai capolavori scientifici[5], alle intuizioni e visioni dei geni capaci di afferrarlo e tradurlo in “opera d’arte”.

In sintesi, indubbiamente il Bello non può non abitare nella Conoscenza in senso lato. In tutte le sue forme, artistiche e “non”; è come una gamma di raggi luminosi che attraversano il prisma della mente e si ricompongono nell’anima.

Se la Pietà di Michelangelo scuote le coscienze, le mette in correlazione col Dolore universale e commuove la stessa pietra da cui traspare, le intuizioni di Cantor, Dirac, Bohr, Einstein, Heinsenberg ecc., fruibili attraverso le formule in cui sono "scolpite", fanno contemplare il profondo mistero della Vita universale e entusiasmano per la fantasia del Legislatore.


[1] Ad es. la disposizione dei semi nel “bottone” del girasole, quella dei petali dei fiori, dei cristalli di neve ecc.

[2] Di 137,5° circa.

[3] Come ad es nei fiocchi di neve, dove un particolare somiglia all’intera struttura (autosomiglianza).

[4] P=pressione; V=volume; n=numero dei moli; R= Costante universale; T= temperatura assoluta.

[5] Pensiamo alla Teoria della Relatività Generale di Einstein.

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

IL GRANDE ATTRATTORE

(I parte)

https://internationalwebpost.org/contents/IL_GRANDE_ATTRATTORE_19491.html#.X4-oBdAzaR9

(II parte)

https://internationalwebpost.org/contents/IL_GRANDE_ATTRATTORE_(II_parte)_19603.html#.X5jZ14hKiR8

Antonio Villa

Tags:

Lascia un commento



Autorizzo il trattamento dei miei dati come indicato nell'informativa privacy.
NB: I commenti vengono approvati dalla redazione e in seguito pubblicati sul giornale, la tua email non verrà pubblicata.

International Web Post

Direttore responsabile: Attilio miani
Condirettore: Federica Marocchino
Condirettore: Antonina Giordano
Editore: Azzurro Image & Communication Srls - P.iva: 07470520722

Testata registrata presso il Tribunale di Bari al Nrº 17 del Registro della Stampa in data 30 Settembre 2013

info@internationalwebpost.org
Privacy Policy

Collabora con noi

Scrivi alla redazione per unirti ad un team internazionale di persone dinamiche ed appassionate!

Le collaborazioni con l’International Web Post sono a titolo gratuito, salvo articoli, contributi e studi commissionati dal Direttore responsabile sulla base di apposito incarico scritto secondo modalità e termini stabiliti dallo stesso.


Seguici sui social

Newsletter

Lascia la tua email per essere sempre aggiornato sui nostri contenuti!

Iscriviti al canale Telegram