IL GIURAMENTO DEL NUOVO CANCELLIERE AUSTRIACO

Schallenberg difende il predecessore Kurz: “False le accuse nei suoi confronti”

1633991354Copertina.JPG

Alexander Schallenberg ha prestato giuramento come nuovo cancelliere austriaco, in sostituzione di Sebastian Kurz, dimessosi dopo essere stato coinvolto in uno scandalo di corruzione la scorsa settimana.
Lunedì 11 ottobre 2021, durante la cerimonia di giuramento di Schallenberg, il presidente austriaco Alexander Van der Bellen ha affermato che il governo ha bisogno di ripristinare la fiducia pubblica erosa dalle accuse di illeciti di Kurz.

cms_23453/Foto_1.jpeg

Schallenberg appartiene al Österreichische Volkspartei,Partito popolare austriaco del conservatore di Kurz, che guida il governo austriaco in coalizione con i Verdi. Lui e altri nove, compresi gli assistenti senior, sono indagati con accuse di corruzione e concussione. I Verdi, partner di minoranza nella coalizione di governo, avevano chiesto la testa del 35enne Kurz in risposta allo scandalo.

La nuova compagine prevede oltre ad Alexander Schallenberg, che nel precedente governo ricopriva il ruolo di Ministro degli Esteri, un vice Cancelliere Werner Kogler, anche Ministro per le Arti, la Cultura, il Servizio Civile e lo Sport espresso dal Partito dei Verdi. Tutti gli altri ministri sono rimasti al loro posto, ad eccezione dell’unica new entry rappresentata dall’ingresso dell’ambasciatore Michael Linhart quale nuovo Ministro per gli affari europei e internazionali al posto dello stesso Schallenberg. Il neoministro ha fin ad ora ricoperto l’incarico di ambasciatore austriaco in Francia a partire dal 2018 ed è un indipendente nominato dal Österreichische Volkspartei.

Il nuovo cancelliere si è impegnato a lavorare a stretto contatto con il suo predecessore, alimentando le affermazioni dell’opposizione secondo cui il nuovo leader eseguirà semplicemente gli ordini di Kurz. Il cancelliere uscente, che nega ogni illecito, è stato finora il leader indiscusso del suo Partito Popolare Austriaco e sta assumendo un ruolo aggiuntivo come massimo rappresentante del suo partito in parlamento. I suoi oppositori affermano che continuerà a controllare la politica da quelle posizioni e a fungere da "cancelliere nell’ombra".

"Credo che le accuse che sono state fatte siano false e sono convinto che alla fine si scoprirà che esse non avevano alcun fondamento" ha affermato Schallenberg in una dichiarazione ai media. "Lavorerò ovviamente a stretto contatto... con Sebastian Kurz".

Schallenberg ha affermato di voler fornire "responsabilità e stabilità", ma queste parole non sono servite a placare l’opposizione, che ha peraltro rincarato la dose di indignazione tanto da spingere lo stesso Kurz ad una serie di dichiarazioni su Twitter.

"1) In qualità di presidente del club, insieme ad August Wöginger e a tutti gli altri deputati eletti del Partito popolare, darò il miglior sostegno possibile all’operato del governo federale e, inoltre, confuterò le accuse mosse contro me.

2) Una cosa è chiara: non sono un cancelliere ombra. Nei prossimi giorni lavorerò a pieno ritmo per garantire un ordinato passaggio di consegne. Giovedì presterò giuramento in Parlamento.

3) Grazie Schallenberg per la sua disponibilità ad assumersi la responsabilità di Cancelliere federale, perché con questo passo la stabilità nel Paese è garantita. Questo era anche il mio obiettivo in questa difficile situazione degli ultimi giorni
."

cms_23453/Foto_2.jpg

Nel frattempo, le parole del Presidente della Repubblica austriaca a commento della situazione erano apparse molto ferree. Nella giornata di domenica 10 ottobre aveva preso la parola per scusarsi con il popolo austriaco per lo scandalo in atto, cercando sin da subito di porre freno ad una possibile deriva populista o di anti politica, generata dalla sfiducia verso il sistema politico stesso.

Carlo Coppola

Tags:

Lascia un commento



<<Pagina Precedente | Stampa | Torna Su


Meteo


News by ADNkronos


Politica by ADNkronos


Salute by ADNkronos