IL BARI SUPERA IL PICERNO E CONQUISTA LA PRIMA VITTORIA IN TRASFERTA DEL CAMPIONATO

Mignani: “Siamo felici anche se abbiamo vinto con un pizzico di sofferenza. I cambi? Solo fortuna”.

S_C_BARI_13_9_21.jpg

Al “Viviani” di Potenza il Bari batte il Picerno 1-0 e conquista la prima vittoria esterna

del campionato, la seconda consecutiva stagionale. Un successo meritato contro una squadra che prima di incontrare il Bari aveva collezionato solo due pareggi (0-0), dimostrando per un verso una certa sterilità offensiva, ma, dall’altro, anche una buona organizzazione e solidità del pacchetto arretrato.

Al di là, però, della consistenza difensiva o della posizione di classifica degli avversari va riconosciuta al Bari la determinazione con la quale ha condotto la gara e la personalità messa in campo dai ragazzi di Mignani soprattutto nella ripresa, quella personalità che ha creato i presupposti per una vittoria più che meritata. Il risultato, in verità, va anche stretto al Bari che avrebbe potuto chiudere con un punteggio più ampio. Tante, infatti, sono state le occasioni create dai vari Belli, D’Errico, Cheddira, alcune delle quali neutralizzate da interventi decisivi del portiere Albertazzi; altre, invece, terminate di poco fuori.

cms_23144/2_Simeri.jpg

Infine i pali colpiti da Botta e Marras proprio poco prima della rete di Simeri ottimamente servito da Mallamo. Insomma, davvero tante occasioni. Inutile dire che bisognerebbe essere più cinici sotto porta perché non sempre si riusciranno a costruire tante palle gol fuori casa e contro squadre chiuse come il Picerno.

Così come si dovrà lavorare per perfezionare i meccanismi difensivi. Anche contro il Picerno, in effetti, il Bari ha concesso qualcosa.

Premesso ciò questa è una vittoria più che meritata per il numero di occasioni create e per la capacità di stare dentro la partita fino alla fine.

Siamo ancora all’inizio di questa nuova avventura ed è evidente che ci sono ancora tante cose da apprendere e da tradurre in campo, ma la squadra sta crescendo e la speranza è che, migliorando la condizione atletica, possa crescere anche il rendimento nell’arco dei novanta minuti.

Ma in questa vittoria c’è soprattutto la mano di Mignani bravo a leggere la partita e ad indovinare le sostituzioni (due minuti prima del gol) di Botta e D’Errico proprio per Simeri e Mallamo.

cms_23144/3_Mignani_campo_sscbari_ok.jpg

Le vittorie ci rendono sempre felici - ha dichiarato Mignani ai microfoni di RadioBari – anche se con un pizzico di sofferenza nel finale come in questo caso. Nel primo tempo c’è mancata precisione nell’ultimo passaggio e abbiamo rischiato qualcosa su alcune ripartenze. Nel secondo tempo abbiamo creato tante occasioni anche più pulite. Siamo contenti perché le vittorie portano entusiasmo e serenità, ma c’è da lavorare. Sono contento per i ragazzi che sono entrati e che si sono resi utili, così come mi dispiace per chi non è entrato. Questo è un gruppo di titolari e abbiamo bisogno di tutti perché tutti sono importanti. I cambi perfetti? Sorrido. Solo una botta di fortuna. Volevo gente più fresca in grado di rincorrere e per questo ho inserito Simeri e Mallamo”.

(Foto Rino Lorusso e sscalciobari.it Mignani – si ringrazia)

Rino Lorusso

Tags:

Lascia un commento



<<Pagina Precedente | Stampa | Torna Su


Meteo


News by ADNkronos


Politica by ADNkronos


Salute by ADNkronos