IL BARI, IN DIECI, SEGNA CON UNA PERLA DI CIANCI E BATTE IL FOGGIA 1-0

Carrera: “Un applauso a tutti i ragazzi che si sono sacrificati e vinto una grande partita”

1614450550IL_BARI,_IN_DIECI,_SEGNA_CON_UNA_PERLA_DI_CIANCI_E_BATTE_IL_FOGGIA_1-0.jpg

Dopo il pareggio di Catania il Bari si riscatta prontamente battendo il Foggia 1-0 grazie ad una magistrale punizione di Cianci (60’) nella ripresa. Un successo importante che permette alla squadra biancorossa di riportarsi ad un solo punto dall’Avellino secondo in classifica.

Una gara ben interpretata dai biancorossi che hanno creato le occasioni migliori con Antenucci (6’) e Marras (13’) prima di subire l’espulsione di Maita (27’) per un fallo di reazione. Era lecito, dunque, aspettarsi una reazione da parte del Foggia. Il Bari invece, anche in dieci, non solo non ha mai rischiato - ad eccezione dell’unica occasione di Dell’Agnello (79’) – ma ha addirittura sempre provato a fare la partita.

Così, nella ripresa, ecco giunta l’apoteosi grazie ad una magistrale punizione del barese Cianci (60’) che trascina la squadra alla vittoria proprio nel derby. L’attaccante barese, andato in gol in tutte e tre le gare in cui ha giocato, ha portato valore ed entusiasmo a tutto l’ambiente e rispolverato anche il famoso trenino barese.

Ma va ricordato anche Frattali che si è fatto trovare pronto anche questa volta – così come nelle ultime gare - nell’unica occasione importante della partita creata dal Foggia. Un match importante, dunque, fatto di cuore, ma anche di qualità e sacrificio.

cms_21106/2_De_Laurentiis_Carrera_ssc_bari_ok.jpg

“Una grande partita - ha esorditoil tecnico biancorosso, Carrera, intervistato ai microfoni di RadioBari – e una squadra unita. Devo fare un grande applauso ai ragazzi perché tutti si sono sacrificati. Dedichiamo questa vittoria a Ciofani. Non è mai semplice giocare in dieci, ma loro hanno avuto solo una mezza occasione. Non volevamo abbassarci neppure quando siamo rimasti in inferiorità numerica. Rinforzi? Non è facile trovare giocatori svincolati che possano alzare l’asticella. Vedremo con il Presidente”.

In effetti non è mai semplice giocare con l’uomo in meno anche se contro c’era una squadra che veniva da tre sconfitte consecutive. Non va dimenticato, infatti, che all’andata proprio il Foggia, reduce da quattro sconfitte consecutive, aveva vinto il derby e minato per la prima volta in campionato le certezze dei biancorossi.

Si tratta, dunque, di una vittoria - la quattordicesima stagionale, la settima fra le mura amiche - da accogliere con giusto entusiasmo non solo perché il Bari ha riscattato la brutta prestazione dell’andata, ma anche perché consente ai biancorossi di conquistare il terzo risultato utile consecutivo - con due vittorie ed un pareggio – e di riavvicinarsi in maniera significativa al secondo posto.

(Foto di sscalciobari.it – si ringrazia)

Rino Lorusso

Tags:

Lascia un commento



<<Pagina Precedente | Stampa | Torna Su


Meteo


News by ADNkronos


Politica by ADNkronos


Salute by ADNkronos