Global bears

Il valore delle azioni in termini di PIL è diminuito in media del 19% nei paesi considerati tra il 2008 ed il 2018

Global_bears.jpg

La banca mondiale calcola il valore delle azioni scambiate nei vari mercati nazionali. La variabile è calcolata moltiplicando il numero totale delle azioni scambiate per il prezzo delle azioni medesime. Il valore ottenuto viene ad essere analizzato come percentuale del PIL. Le azioni considerate sono sia domestiche, ovvero aventi sede nel paese considerato, che estere, ovvero facenti riferimento ad aziende che sono localizzate in paesi terzi rispetto al luogo di scambio. Chiaramente nella determinazione dell’indice vengono considerate le azioni relative alle aziende che sono quotate e che sono ammesse allo scambio nelle borse nazionali. I dati con riferimento al 2018 possono essere analizzati nella forma del ranking. Al primo posto vi è Hong Kong con un valore delle azioni scambiate pari al 625% del PIL, seguito dagli Stati Uniti con un valore delle azioni scambiate pari a 160,76% del PIL e dalla Corea del Nord con un valore delle azioni scambiate pari ad un ammontare del 151,64%. A metà classifica sono presenti le Filippine con un valore delle azioni scambiate pari ad un valore di 8,83% del PIL, seguita dall’Austria con un valore pari a 8,66% del PIL, e dall’Irlanda con un valore pari a 8,39% del PIL. Agli ultimi posti vi sono la Croazia con un valore delle azioni scambiate nei mercati borsistici pari a 0,41% del PIL, Cipro con un valore delle azioni scambiate nei mercati borsistici pari allo 0,22% del PIL; e il Lussemburgo pari a 0,11%.

cms_15876/2.jpg

Di seguito si prendono in considerazione gli andamenti del valore degli stock in termini di PIL in Hong Kong, Stati Uniti e Corea del Sud.

Hong Kong. Il valore dello stock delle azioni che sono scambiate nei mercati in Hong Kong in percentuale del PIL è diminuito nel periodo tra il 2008 ed il 2018. Nel 2008 il valore delle azioni che sono scambiate nel mercato di Hong Kong come percentuale del PIL è stato pari a 715,17%. Successivamente il valore è diminuito fino ad arrivare ad un valore di 409,98% nel 2012 per poi crescere ulteriormente fino ad arrivare al 668,64% del 2016. In seguito tra il 2015 ed il 2016 il valore dell’ammontare degli stock in termini di PIL è diminuito da un valore pari a 668,64% fino ad arrivare ad un valore di 421,09% ed è poi nel complesso cresciuto fino ad arrivare ad un ammontare di 625,00% nel 2018. Complessivamente il valore delle azioni che sono scambiate nel mercato di Hong Kong è diminuito del 12,16% nel passaggio tra il 2008 ed il 2018.

cms_15876/3.jpg

United States. Il valore delle azioni che sono scambiate nel mercato finanziario degli USA in percentuale del PIL è diminuito nel periodo tra il 2008 ed il 2018. Nel 2008 il valore delle azioni scambiate nel mercato finanziario degli Usa è stato pari ad un ammontare di 321,12% del PIL successivamente è diminuito fino ad arrivare ad un valore di 198,08% nel 2013. Tra il 2013 ed il 2014 il valore delle azioni che sono scambiate nel mercato finanziario degli Usa è cresciuto da un valore pari a 198,08% fino ad un valore pari a 222,45% e successivamente è diminuito fino ad arrivare ad un valore pari a 160,76%. Nel complesso, tra il 2008 ed il 2018 il valore delle azioni scambiate in termini di PIL è diminuito del 49,94% da 321,12% del PIL fino ad un valore pari a 160,76% del PIL.

cms_15876/4.jpg

Corea del Sud. Il valore delle azioni scambiate nella Corea del Sud è cresciuto nel periodo tra il 2008 ed il 2018 da un valore pari a 118,46% del PIL fino ad un valore pari a 151,64% del PIL ovvero una crescita pari ad una crescita del 28,01%.

cms_15876/5.jpg

Conclusione. In sintesi vi sono alcuni paesi che sono cresciuti in termini di valore delle azioni che sono scambiate nei mercati: tra questi occorre considerare la Tailandia, che ha visto crescere il valore di un ammontare pari a 40,15% del Pil nel periodo tra il 2008 ed il 2018, seguita dalla Turchia, con un valore pari a 33,18% , e dalla Turchia con un valore pari a 19%.

cms_15876/6.jpg

Tuttavia vi sono anche dei paesi che hanno perso molto in termini di valore delle azioni scambiate come percentuale del PIL: tra questi consideriamo la Giordania, con un valore pari a -116,45%, la Svizzera con un valore pari a -121,77% e gli Stati Uniti, che tra il 2008 ed il 2018 hanno visto ridurre il valore delle azioni scambiate in percentuale del PIL di un ammontare pari ad un valore del -160,36%.

Angelo Leogrande

Tags:

Lascia un commento



<<Pagina Precedente | Stampa | Torna Su


Meteo


News by ADNkronos


Politica by ADNkronos


Salute by ADNkronos