GUINEA, COLPO DI STATO DEI RIVOLUZIONARI

I golpisti affermano di aver catturato il presidente e impongono il coprifuoco

1630988966GUINEA,_COLPO_DI_STATO_DEI_RIVOLUZIONARI.jpg

Gli eventi degli ultimi giorni stanno mettendo a dura prova la Guinea e il suo popolo. Sebbene il ministero della Difesa continui a negarlo, i rivoluzionari hanno confermato di aver messo in atto un vero e proprio colpo di stato lo scorso 5 settembre, rivelando di aver fatto prigioniero il presidente Condé. Anche tale eventualità è stata smentita dal ministero della Difesa, il quale ha riferito che i golpisti sarebbero stati allontanati dopo una sparatoria all’esterno del palazzo presidenziale, a Conakry, capitale del paese.

cms_23081/Foto_1.jpg

Di fatto, sappiamo che i golpisti hanno imposto il coprifuoco “fino a nuovo avviso”; inoltre, avrebbero sollevato dai rispettivi incarichi tutti i governatori, affidando i loro compiti ad alcuni militari: insomma, l’esecutivo è stato sciolto. I rivoluzionari dicono tuttavia di voler dialogare con i ministri del precedente governo e con gli alti funzionari.

Un’emittente della televisione di stato guineana ha trasmesso l’intervista al capo delle forse speciali Mamady Doumbouya in cui lo stesso sostiene di aver “sciolto il governo e annullato la Costituzione”.

cms_23081/Foto_2.jpg

Dal fronte internazionale si leva la voce della Francia, la quale ha fatto sapere che "condanna la tentata presa di potere con la forza", chiedendo "il rilascio immediato e incondizionato del presidente Alpha Condé". Il ministro degli Esteri Le Drian ha invocato “il ritorno all’ordine costituzionale", unendosi all’appello già lanciato dalla Comunità degli Stati dell’Africa occidentale (Ecowas).

Alice My

Tags:

Lascia un commento



<<Pagina Precedente | Stampa | Torna Su


Meteo


News by ADNkronos


Politica by ADNkronos


Salute by ADNkronos