GIORNATA DEI GIUSTI DELL’UMANITA’

Diciamo no a ogni forma di violenza

1646535277GIORNATA_DEI_GIUSTI_DELL’UMANITA’.jpg

Con la Legge n. 212 del 20 dicembre 2017, il Parlamento italiano ha istituito il 6 marzo quale “Giornata dei Giusti dell’umanità” per ravvivare e rinsaldare, la memoria di quanti, uomini giusti e donne giuste, hanno fatto del bene salvando vite, mettendo anche a repentaglio la propria.

cms_25080/1.jpg

Sono persone il cui operato li ha fatti distinguere per il loro impegno civile e sociale, in favore dei diritti umani durante i genocidi e si sono categoricamente rifiutati di piegarsi ai totalitarismi, a ogni forma di violenza e di discriminazione. cms_25080/2_1646534414.jpgIn modo particolare quest’anno la ricorrenza si rivestirà di una valenza particolare poiché ricorre il 10° anniversario della Giornata europea dei Giusti, istituita dal Parlamento Europeo nel 2012, su iniziativa di Gariwo, Gardens of the Righteous Worldwide, una ONLUS con sede a Milano e collaborazioni internazionali e sulla spinta di numerosi cittadini e esponenti della cultura.

Il tema di quest’anno è: “Prevenire i genocidi e le atrocità di massa. Le storie dei Giusti contro il silenzio e l’indifferenza”. Con queste parole l’organizzazione Gariwo spiega cos’è la Giornata dei Giusti:

"Coloro che durante i genocidi e i totalitarismi, nelle persecuzioni in tutto il mondo, hanno cercato di difendere la dignità e i diritti umani, possiamo chiamarli Giusti

I Giardini sono come libri aperti che raccontano le storie dei Giusti: sono spazi pubblici, luoghi di memoria ma anche di incontro e di dialogo, in cui organizzare iniziative rivolte a studenti e cittadini per mantenere vivi gli esempi dei Giusti non solo in occasione della dedica dei nuovi alberi, ma durante tutto l’anno.

cms_25080/0.jpg

Il primo Giardino dei Giusti nasce a Gerusalemme, nel 1960, su iniziativa di Moshe Bejski, salvato da Oskar Schindler. Il giardino si trova nel museo di Yad Vashem e ricorda i Giusti non ebrei che hanno salvato la vita a ebrei o li hanno sottratti dalla deportazione durante la Shoah.

cms_25080/3.jpgLa commemorazione dei Giusti è effettuata piantando alberi in loro onore. In Europa a tutt’oggi sono presenti diversi giardini dedicati alla memoria dei Giusti, sorti sul modello di quello israeliano dello Yad Vashem, in ricordo delle vittime di terribili genocidi, fra i più importanti ricordiamo quello di Sarajevo in Bosnia-Erzegovina e quello di Yerevan in Armenia, in ricordo del genocidio del popolo armeno

La tragica attualità del tempo che stiamo vivendo con la guerra in Ucraina, sarà occasione di riflessione con gli studenti, infatti la legge individua proprio nelle scuole le sedi privilegiate per far conoscere agli educandi e alle nuove generazioni le storie di vita dei Giusti, al fine di renderli consapevoli di come ogni persona, può e deve sentirsi chiamata in causa, contro l’ingiustizia, a favore della dignità di ogni essere umano e in difesa del valore dei principi della responsabilità e della solidarietà collettiva.

Anna Maria Stanca

Tags:

Commenti per questo articolo

[*COMMENTI*]

<<Pagina Precedente | Stampa | Torna Su


News by ADNkronos


Salute by ADNkronos