G7: I PROVVEDIMENTI PER SALVARE L’AMAZZONIA

Si è concluso il G7 di Biarritz, senza Bolsonaro, ma con il capo indigeno Raoni. I provvedimenti decisi non sembrano però sufficienti davanti alla più grande catastrofe di sempre.

G7__PROVVEDIMENTI_PER_SALVARE_L_AMAZZONIA.jpg

20 milioni di dollari subito e l’invio dei Canadair, più un altro fondo a medio termine per il piano di rimboschimento.

È tutto qui il “piano di emergenza” scelto dai Paesi del G7 nella trè giorni che si è conclusa ieri. Annunciato come il primo G7 “per il clima”, si è in realtà rivelato il solito incontro tra superpotenze litigiose, dove la questione amazzonica è stata trattata più per dare un contentino alla “plebe”, che non per vero senso di responsabilità delle parti. Da notare, inoltre, che non è stato approvato alcun piano per evitare la distruzione della Siberia, anch’essa devastata dagli incendi ancora non domi.

In effetti, sentir parlare di 20 milioni in quel luogo itinerante dove di solito si trattano scambi commerciali e spese da centinaia di miliardi di euro, irrita non poco: ancora una volta, l’economia dei pochi ha superato per importanza la sopravvivenza dell’intera specie umana.

cms_13971/2.jpg

Chi si è distinto per merito, in questo quadro alquanto sconfortante, è stato il Presidente francese Emmanuel Macron. Il Capo dell’Eliseo, in prima linea tra le voci a difesa della foresta pluviale, ha anche preso una decisione storica: invitare al G7 il capo indigeno Raoni, celebre in tutto il mondo per la sua battaglia in favore degli abitanti dell’Amazzonia e per la protezione della foresta. Un bello smacco per il Presidente brasiliano Jair Bolsonaro, costretto invece a ricevere notizie da casa, in quanto non invitato. Proprio lui, che agli indigeni sta muovendo guerra da quando si è insediato, con un esercito contro un popolo che a malapena dispone del metallo.

cms_13971/3v.jpgE infatti, il Presidente del Brasile non è riuscito a celare la propria irritazione per il sacrosanto (seppur tardivo e poco incisivo) intervento internazionale sul Polmone del Pianeta: Bolsonaro considera la Foresta Amazzonica come se fosse di sua proprietà, e si è così scagliato contro coloro che stanno cercando di riportarlo su questo Mondo. Prima ha affermato che il fatto di trattare l’argomento nel G7 era segno di “mentalità colonialista”; poi ha avuto l’ennesima caduta di stile: commentando l’immagine condivisa da un follower che metteva a paragone la moglie di Bolsonaro, 37enne, con la moglie di Macron, 66enne.

cms_13971/4v.jpgDavanti a questo, Emmanuel Macron non ha potuto non rispondere: “È una cosa triste per il Brasile, le donne brasiliane devono essere tristi, sono sicuro che provano vergogna. Questi sono attacchi irrispettosi. Auguro ai brasiliani di avere presto un presidente all’altezza“. Difficile dargli torto: prendersela con i familiari di un rivale politico è una mossa che si commenta da sola, specie quando la vittima è una donna, colpevole soltanto di non essere più nel fiore degli anni.

cms_13971/5v.jpgIl Ministro dell’Istruzione brasiliano, Abraham Weintraub, ha rincarato la dose: “Macron non è all’altezza di questo dibattito. È solo un opportunista imbroglione in cerca dell’appoggio della lobby agricola francese”. È evidente che le affermazioni sconclusionate fanno parte della strategia del Governo Bolsonaro, visto e considerato che è proprio a causa della connivenza del governo brasiliano con le lobby agricole che l’Amazzonia si trova nella situazione attuale.

Oltre a Raoni e ai 7 Paesi partecipanti, sono stati invitati al G7 anche i Presidenti di Australia, Burkina Faso, Cile, Egitto, India, Senegal, Spagna, Ruanda e Sudafrica. Presenti inoltre i rappresentanti di: Banca africana di sviluppo, Banca Mondiale, FMI, ONU, OIL, OMC, OCSE, Unione africana.

Staremo a vedere se i provvedimenti presi per salvare l’Amazzonia saranno sufficienti, ma non c’è da essere molto ottimisti. Soluzioni temporanee non bastano più: serve un Green New Deal su scala mondiale se si vuole avere ancora una speranza.

Giulio Negri

Tags:

Lascia un commento



<<Pagina Precedente | Stampa | Torna Su


Meteo


News by ADNkronos


Politica by ADNkronos


Salute by ADNkronos