Firenze Libro Aperto 2018

Per l’edizione di quest’anno si mira a creare “ponti” multiculturali

Firenze_Libro_Aperto_2018.jpg

Si rinnova anche quest’anno Firenze Libro Aperto, il festival della lettura nella città italiana culla del Rinascimento per eccellenza, che questa volta si terrà nella magnifica cornice della Fortezza da Basso, nei pressi della stazione di Santa Maria Novella. Per l’edizione 2018 il tema è riassunto dal termine ponti, per cui la tre giorni di eventi, che va dal 28 al 30 settembre, avrà come scopo principale quello di unire tra loro varie realtà di persone ed editoriali: lettori e scrittori saranno sempre più vicini per potersi confrontare e apprendere maggiormente le loro esperienze editoriali. Anche le varie realtà editoriali presenti, che siano grandi, medie o piccole, avranno l’opportunità di mescolarsi, confrontarsi per creare insieme qualcosa di importante per il futuro. Allora la priorità per tutti sarà quella di costruire e attraversare insieme dei ponti, che possano far crescere un settore fortemente in crisi come quello editoriale. Firenze si appresta ad accogliere tra le sue braccia tante realtà anche nei luoghi storici della città, che si animeranno ancor di più per l’occasione. Saranno 800 gli eventi della kermesse tra presentazioni, incontri di lettura e tavole rotonde; 500 saranno gli editori presenti e 3000 gli ospiti, tra autori nazionali e internazionali, artisti, musicisti e personaggi dal mondo dello spettacolo. A questa tematica saranno legati anche altri tipi di eventi, come spettacoli, mostre fotografiche e del fumetto.

cms_10192/2.jpg

Firenze Libro Aperto 2018 si aprirà già da mercoledì 26 settembre con il concerto di Stefano Bollani, seguito il 28 da quello di Roberto Vecchioni. Un’introduzione di tutto rispetto per una manifestazione che vanta già la presenza di nomi importanti della letteratura nazionale e oltreconfine: Alicia Gimenez Bartlett, Stefano Benni, Sandrone Dazieri, Diego De Silva, Vittorio Giardino, Giacomo Keison Bevilacqua, Andrea Scanzi, Valentina D’Urbano e Federica Bosco. A questi volti noti si aggiungeranno poi altri ospiti.

cms_10192/3.jpg

Passiamo invece alle iniziative, che quest’anno metteranno al centro della Fiera la creatività degli artisti e di coloro che cercano di emergere nel mondo editoriale. Tra di esse c’è “La borsa degli inediti”, un incontro a cui si potrà partecipare gratuitamente il 28 settembre e in cui, dalle ore 14 alle 17:30, aspiranti scrittori potranno presentare i loro manoscritti inediti agli editori in un vero incontro-confronto, avendo modo di scambiare con loro e conoscere le dinamiche del mondo editoriale. Un’altra interessante iniziativa è “Il cerchio degli artisti”, che si terrà in un’area espositiva della Fiera con esposizioni di autori, fotografi e artisti, che avranno l’opportunità di farsi conoscere dal pubblico e vendere le proprie opere. Anche le scuole saranno protagoniste di Firenze Libro Aperto, con una sempre maggiore attenzione ai bambini in sale dedicate, in cui si terranno laboratori ed eventi di lettura mirati.

Francesco Ambrosio

Tags:

Lascia un commento



<<Pagina Precedente | Stampa | Torna Su


Meteo


News by ADNkronos


Politica by ADNkronos


Salute by ADNkronos


App