FOCUS D-MONDO

SI “SOCIAL” CHI PUO!

SI_SOCIAL_CHI_PUO_02_CULTURA_E_SOCIETA.jpg

È proprio vero che le tecnologie informatiche possano migliorare significativamente la vita di ciascuno di noi, persone con disabilità incluse? Se si, in che modo e con quali strumenti?

cms_20983/1.jpg

“Nella società della conoscenza di oggi, l’accesso a nuove tecnologie adeguate deve essere visto come una questione di diritti umani. In varie arene politiche – l’Unione Europea, WSIS e l’Organizzazione delle Nazioni Unite – le nuove tecnologie sono riconosciute come parte integrante di molti aspetti della vita dei cittadini e va sottolineata la loro importanza come strumento per promuovere la più ampia inclusione sociale.”

cms_20983/2.jpgVorrei partire da questo estratto della rivista Agenzia Europea per lo Sviluppo dell’Istruzione degli Alunni Disabili (2013), poiché a parer mio offre un ottimo spunto di riflessione in merito alla seguente questione: è proprio vero che le tecnologie informatiche possano migliorare significativamente la vita di ciascuno di noi, persone con disabilità incluse? Se si, in che modo e con quali strumenti?

cms_20983/3.jpgSicuramente ci sono alcuni nodi da sciogliere, ma è ormai risaputo come l’accesso alle nuove tecnologie sia parte della quotidianità di tutte e tutti da svariati decenni, e che vada insediandosi in misura sempre maggiore in diversi ambiti della nostra vita, che sia quella lavorativa o sociale, proprio perché fornisce occasioni di informazione e socializzazione persino attraverso i celebri social network! Ma a proposito dei tanto acclamati “social”, qual è la loro relazione con la disabilità? Mi spiego meglio: anche in tali contesti multimediali la persona con disabilità può svolgere un ruolo attivo, e dunque promuovere una vera cultura dell’inclusione?

cms_20983/0.jpgSono domande che mi pongo da un po’ di tempo perché personalmente, come avrete notato, ne faccio largo uso per lavoro e non solo! Così spulciando tra stories Facebook, reels Instagram e canali YouTube... ho ritrovato vecchie conoscenze e scoperto nuovi volti! Non posso non menzionare, per esempio: Daniele Cassioli - atleta paralimpico di sci nautico, autore de Il Vento Contro. Quando guardi oltre, tutto è possibile (De Agostini, 2018) - che sulle sue pagine Facebook e Instagram ci fa emozionare con esperienze di vita e traguardi sportivi; la strepitosa Bebe Vio, campionessa mondiale ed europea in carica di fioretto paralimpico, che sui suoi canali tra battaglie e trionfi non smette mai di infonderci coraggio quando il gioco si fa duro! I fratelli, Margherita e Damiano Tercon, di cui ho parlato recentemente in un articolo per SuperAbile.it, i quali nella bio del loro profilo Instagram con ironia si definiscono “attori presso noi stessi, scrittori e un po’ di autismo”.

Ultima scoperta non meno importante, Francesco Cannadoro, blogger di #diariodiunpadrefortunato, che con i suoi followers su Instagram condivide la sua esperienza di paternità, aneddoti e storie curiose insieme a suo figlio Tommaso, a cui nei primi mesi di vita è stata diagnosticata una malattia degenerativa.

cms_20983/4.jpg

Sono tante insomma le persone con disabilità, i loro familiari e chi fa parte di questo mondo ancora tutto da scoprire, che attraverso Facebook, Instagram, Twitter - e chi più ne ha più ne metta - oltre a rafforzare relazioni significative che valorizzano le proprie competenze e a sviluppare un senso sociale e di comunità profondo, svolgono un ruolo da “content creator”, ossia fanno del sano attivismo, creando contenuti interessanti che educano alla diversità oltretutto con modalità “all’avanguardia”!

E voi, mi sapete dire qual è il vostro “influencer” preferito?

Fonte: Super Abile Inail:

https://www.superabile.it/cs/superabile/tempo-libero/inchiostro/20210119-inchiostro-social.html?fbclid=IwAR1qdiFLckOVT-ITYjros36ookhWT41M5njycB0UtBAFSYI8jO1gDHHQ_iY

Claudio Imprudente

Tags:

Lascia un commento



Autorizzo il trattamento dei miei dati come indicato nell'informativa privacy.
NB: I commenti vengono approvati dalla redazione e in seguito pubblicati sul giornale, la tua email non verrà pubblicata.

International Web Post

Direttore responsabile: Attilio miani
Condirettore: Federica Marocchino
Condirettore: Antonina Giordano
Editore: Azzurro Image & Communication Srls - P.iva: 07470520722

Testata registrata presso il Tribunale di Bari al Nrº 17 del Registro della Stampa in data 30 Settembre 2013

info@internationalwebpost.org
Privacy Policy

Collabora con noi

Scrivi alla redazione per unirti ad un team internazionale di persone dinamiche ed appassionate!

Le collaborazioni con l’International Web Post sono a titolo gratuito, salvo articoli, contributi e studi commissionati dal Direttore responsabile sulla base di apposito incarico scritto secondo modalità e termini stabiliti dallo stesso.


Seguici sui social

Newsletter

Lascia la tua email per essere sempre aggiornato sui nostri contenuti!

Iscriviti al canale Telegram