FILIPPINE VERSO LE ELEZIONI PRESIDENZIALI

Cittadini chiamati a scegliere il nuovo Capo dello Stato tra una rosa di quattro nomi

1651537883FILIPPINE_VERSO_LE_ELEZIONI_PRESIDENZIALI.jpg

Lunedì 9 maggio i filippini saranno chiamati alle urne per scegliere il nuovo Capo dello Stato che resterà in carica per i successivi sei anni, in quanto Rodrigo Duterte, accusato di abusi dei diritti umani, non potrà ricandidarsi.

cms_25887/Foto_1.jpg

Duterte ha perseguito negli anni una politica che lo ha portato a scontrarsi con gli Stati Uniti, minacciando di abrogare un importante trattato militare con Washington, ha insultato l’ex presidente Barack Obama e ha sviluppato relazioni più strette con la Cina, tanto che Pechino ha investito 14 miliardi di dollari nell’economia filippina.

Sono quattro i nomi più gettonati: Ferdinand Marcos Jr (già membro del Congresso nonché figlio del dittatore Ferdinando Marcos, al potere dal 1973 al 1986), la vice presidente Leni Robredo, il sindaco di Manila Isco Moreno e l’ex boxeur professionista Manny Pacquiao.

cms_25887/Foto_2.jpg

Leni Robredo, entrata in politica nel 2012, è diventata vice presidente nel 2016 dopo aver sconfitto Marcos Jr e può contare sul supporto di due milioni di volontari.

Il suo programma mira alla formazione di un governo efficiente con l’obiettivo di realizzare uno sviluppo economico inclusivo, di garantire un accesso gratuito a Internet, di attrarre gli investimenti e di porre fine alla discriminazione sul lavoro.

cms_25887/Foto_3.jpg

Ferdinand Marcos Jr., figlio del dittatore Ferdinando Marcos, è stato accusato di voler riportare in auge la politica del terrore imposta dal padre che, tra il 1973 e il 1986, ha ucciso almeno 3.240 persone mentre 34mila sono state torturate ed altre 70mila sono state imprigionate ingiustamente.

In molti temono che, qualora Marcos diventi presidente, ci siano poche speranze di ottenere giustizia in quanto il sistema politico filippino è dominato da una serie di famiglie potenti e talmente influenti da aver rimpiazzato i partiti come perni del sistema politico. Non a caso, nelle Filippine i politici dell’opposizione che hanno manifestato contro l’atmosfera di violenza e il mancato accesso alle risorse dello Stato sono stati arrestati.

Regna inoltre una politica del terrore che ha marchiato il Paese come uno dei luoghi più pericolosi al mondo per i giornalisti e per i difensori dei diritti umani.

Ferdinand Marcos Jr può contare altresì sull’appoggio della figlia di Duterte, che aspira a diventare la vice presidente mentre il padre punta alla carica di senatore.

cms_25887/Foto_4.jpg

Pechino, durante la pandemia da Covid-19, ha fornito alla Filippine i vaccini ed è diventata il partner economico più importante, comportamento che ha generato verso la Cina le accuse di aver cercato di influenzare le imminenti elezioni.

Ferdinand Marcos Jr., però ha recentemente adottando un comportamento più aggressivo nei confronti della Cina affermando che “l’imposizione di una presenza militare nelle acque filippine è cruciale per mostrare alla Cina che stiamo difendendo quelle che consideriamo le nostre acque territoriali”.

Anche gli altri candidati hanno espresso posizioni dure contro la Cina, mostrandosi favorevoli a istaurare relazioni con gli Stati Uniti.

Antonio Conversano

Tags:

Lascia un commento



Autorizzo il trattamento dei miei dati come indicato nell'informativa privacy.
NB: I commenti vengono approvati dalla redazione e in seguito pubblicati sul giornale, la tua email non verrà pubblicata.

International Web Post

Direttore responsabile: Attilio miani
Condirettore: Federica Marocchino
Condirettore: Antonina Giordano
Editore: Azzurro Image & Communication Srls - P.iva: 07470520722

Testata registrata presso il Tribunale di Bari al Nrº 17 del Registro della Stampa in data 30 Settembre 2013

info@internationalwebpost.org
Privacy Policy

Collabora con noi

Scrivi alla redazione per unirti ad un team internazionale di persone dinamiche ed appassionate!

Le collaborazioni con l’International Web Post sono a titolo gratuito, salvo articoli, contributi e studi commissionati dal Direttore responsabile sulla base di apposito incarico scritto secondo modalità e termini stabiliti dallo stesso.


Seguici sui social

Newsletter

Lascia la tua email per essere sempre aggiornato sui nostri contenuti!

Iscriviti al canale Telegram