FESTIVAL DI VENEZIA

Ecco tutti i premi della 77esima Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica

77_mostra_intern_Cinemna_Venezia.jpg

La 77esima Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia si è conclusa con la consegna del Leone d’oro per il miglior film a “Nomadland”. Ad aver conquistato il premio più ambito di Venezia, è Chloé Zhao, regista cinese trasferita all’età di quindici anni in America. Si tratta di un adattamento cinematografico dell’omonimo libro di inchiesta di Jessica Bruder, sul mondo dei viaggiatori nomadi che attraversano gli USA a bordo di van o camper attrezzati, con la protagonista, interpretata dalla strepitosa Frances McDormand, costretta ad intraprendere una vita da nomade dopo la morte del marito e del lavoro, durante la Grande Recessione.

cms_19041/FOTO_1.jpg

Riguardo alle altre statuette, l’Italia è stata premiata due volte per la miglior sceneggiatura nella sezione Orizzonti, con Pietro Castellitto per “I predatori” e per il miglior attore protagonista, con l’interpretazione di Pierfrancesco Favino, attore e coproduttore di “Padrenostro”, nelle sale italiane il 24 settembre. "Stavo passando il mio sabato come faccio solitamente, vestito da uomo del Seicento tirando di spada e invece mi avete fatto la più bella sorpresa della mia vita - ha detto Favino - Ringrazio Claudio Noce che si è fidato dell’uomo più che dell’attore e mi ha chiesto di custodire il suo affetto più grande, e grazie al giovane Mattia Garaci.” E aggiunge: “Il premio è suo come di tutti quelli che hanno lavorato a questo film. Un maestro mi ha detto che quando si gira un film è come creare una stella, e voglio dedicare questo premio a tutte le stelle, ai milioni di schermi che accoglieranno le stelle e agli occhi che brilleranno nel buio". Il film si ispira alla storia vera dell’attentato del 14 dicembre del 1976 al vice questore Alfonso Noce padre del regista, Claudio Noce, per mano dell’organizzazione terroristica dei NAP.

cms_19041/foto_2.jpg

Pietro Castellitto, premiato per la sceneggiatura de “I predatori”, film definito dalla critica come “spiazzante, inatteso e divertente”, ha detto sul palco di Venezia che: "Soltanto gli infami e i traditori sono bravi nei ringraziamenti", ringraziando produttore, distributori, Biennale, la giuria "e la mia famiglia che mi ha insegnato a essere sincero con me stesso. Dedico il premio a chi non la pensa come me perché solo legittimando l’altro si può avere uno scambio. La competizione è con la storia, non con il nostro tempo". Il film di Castellitto racconta le vicende di due famiglie di estrazione sociale e culturale completamente differenti, che si troveranno, in seguito ad un banale incidente, a confrontarsi e capire come tutti siano dei “predatori”.

cms_19041/FOTO_3.jpg

Di seguito tutti i premi della 77esima Mostra del Cinema:

LEONE D’ARGENTO Premio per la migliore regia a: Kiyoshi Kurosawa per il film SPY NO TSUMA (WIFE OF A SPY) (Giappone); LEONE D’ARGENTO - Gran Premio della Giuria a: NUEVO ORDEN (NEW ORDER) di Michel Franco (Messico, Francia); COPPA VOLPI per la migliore interpretazione femminile a:Vanessa Kirby nel film PIECES OF A WOMAN di Kornél Mundruczó (Canada, Ungheria);PREMIO SPECIALE DELLA GIURIA a: DOROGIE TOVARISCHI! (DEAR COMRADES!) di Andrei Konchalovsky (Russia); PREMIO PER LA MIGLIORE SCENEGGIATURA a: Chaitanya Tamhane per il film THE DISCIPLE (India); PREMIO MARCELLO MASTROIANNI a un giovane attore emergente a: Rouhollah Zamani nel film KHORSHID (SUN CHILDREN) di Majid Majidi (Iran); Il PREMIO ORIZZONTI PER IL MIGLIOR FILM a: DASHTE KHAMOUSH (THE WASTELAND) di Ahmad Bahrami (Iran) a Venezia 77; LEONE DEL FUTURO - PREMIO VENEZIA OPERA PRIMA (LUIGI DE LAURENTIIS) a: LISTEN di Ana Rocha de Sousa (Regno Unito, Portogallo).

Nicòl De Giosa

Tags:

Lascia un commento



<<Pagina Precedente | Stampa | Torna Su


Meteo


News by ADNkronos


Politica by ADNkronos


Salute by ADNkronos


App