ELISABETTA II, FERETRO REGINA A WESTMINSTER

Aperta camera ardente

ELISABETTA_II,_FERETRO_REGINA_A_WESTMINSTER.jpg

cms_27528/0.jpgSono state aperte al pubblico le porte della camera ardente della defunta regina Elisabetta II a Westminster Hall. La coda per entrare, lunga circa 4,5 km, attraversa il Tamigi sul ponte di Lambeth.

Per chi vuole mettersi in fila, basta controllare su un apposito canale youtube per vedere dove arriva la coda. La camera ardente rimarrà aperta 24 ore su 24 fino alle 6.30 (le 7.30 in Italia) di lunedì 19 settembre, giorno dei funerali. All’entrata sono previsti controlli di sicurezza, simili a quelli degli aeroporti.

Lungo il percorso vi sono 500 toilette mobili, mentre numerosi musei ed edifici pubblici rimarranno aperti fino a tardi, o anche tutta la notte, per chi ha bisogno di un bagno. Si ritiene che faranno altrettanto bar, ristoranti e pub. Chi è in fila riceve un braccialetto colorato, in modo da potersi assentare brevemente e poi far ritorno. Sono previste otto postazioni mediche mobili e mille volontari sono impegnati per prestare assistenza. Le autorità hanno avvertito il pubblico che la fila potrebbe durare molte ore, con scarse possibilità di sedersi. Per la coda è stato predisposto un percorso massimo di 16 km.

cms_27528/2_1663223297.jpg

Un corteo ha accompagnato il feretro della Regina Elisabetta da Buckingham Palace a Westminster Hall. La bara è stata posta su un catafalco. Dopo il breve servizio religioso dell’arcivescovo di Canterbury, Justin Welby, è stata aperta la camera ardente.

cms_27528/1.jpg

Durante il breve servizio religioso, davanti a tutti c’era sempre re Carlo III e la regina consorte Camilla, dietro gli altri figli della regina in ordine di età: prima Anna con il marito Tim, dietro ancora Andrea da solo e poi Edoardo con la moglie Sophie. Seguivano in ordine l’erede al trono William con Kate e dietro a loro Harry con Meghan, seguiti poi da altri familiari.

Quando Carlo III e la regina consorte Camilla hanno lasciato Westminster, dalla folla è risuonato il grido "Dio salvi il Re", ha riferito la Bbc.

cms_27528/3.jpg

Da Buckingham Palace a Westminster Hall, il feretro della sovrana è stato seguito a piedi da re Carlo III con i fratelli Anna, Andrea ed Edoardo. Subito dopo c’erano i nipoti maschi della regina, Peter Philips (figlio di Anna), l’erede al trono William e suo fratello Harry. In terza fila il marito di Anna, sir Tim Laurence, il duca di Gloucester (cugino della regina) e David Armstrong-Jones (figlio di Margaret, la sorella della regina). Andrea e Harry non indossano la divisa militare, perché non sono più membri della famiglia reale in servizio. La regina consorte Camilla, Kate, Meghan e Sophie, la moglie di Edoardo, sono arrivate a Westminster Hall in automobile.

La bara della regina è avvolta nella bandiera del Royal standard e sopra, appoggiata su un cuscino di velluto, è stata posta la corona imperiale. La corna di fiori comprende rose e dalie bianche, oltre a rami di foglie provenienti dai parchi di Windsor e Balmoral. Durante la marcia, il Big Ben ha suonato a morto ogni minuto. Un’immensa folla si è radunata per assistere al passaggio del feretro, mentre la gente si era già preparata in fila per entrare nella camera ardente della Regina. Fra la folla, molti uomini si sono levati il cappello al passaggio della bara.

Il ministro della Cultura del Regno Unito Michelle Donelan ha affermato che sono previste code "fino a 30 ore" per la camera ardente della Regina. Il governo si aspetta "file estremamente lunghe, che potrebbero arrivare fino a 30 ore", ha detto, aggiungendo che "migliaia" di persone arriveranno sul posto.

Donelan ha sottolineato che le autorità stanno facendo tutto il possibile per mettere le persone "a proprio agio", sebbene sia necessario essere "aperti" con la popolazione in modo che "prendano decisioni informate", secondo la rete televisiva britannica Bbc. Alcune istituzioni - ha aggiunto - tra cui la Tate Modern e lo Shakespeare’s Globe, "illumineranno i loro edifici con le immagini della regina", mentre caffè e bar offriranno bevande e accesso alle loro strutture. Lungo il percorso sono stati inoltre installati 500 servizi igienici mobili.

Redazione Esteri

Tags:

Lascia un commento



Autorizzo il trattamento dei miei dati come indicato nell'informativa privacy.
NB: I commenti vengono approvati dalla redazione e in seguito pubblicati sul giornale, la tua email non verrà pubblicata.

International Web Post

Direttore responsabile: Attilio miani
Condirettore: Federica Marocchino
Condirettore: Antonina Giordano
Editore: Azzurro Image & Communication Srls - P.iva: 07470520722

Testata registrata presso il Tribunale di Bari al Nrº 17 del Registro della Stampa in data 30 Settembre 2013

info@internationalwebpost.org
Privacy Policy

Collabora con noi

Scrivi alla redazione per unirti ad un team internazionale di persone dinamiche ed appassionate!

Le collaborazioni con l’International Web Post sono a titolo gratuito, salvo articoli, contributi e studi commissionati dal Direttore responsabile sulla base di apposito incarico scritto secondo modalità e termini stabiliti dallo stesso.


Seguici sui social

Newsletter

Lascia la tua email per essere sempre aggiornato sui nostri contenuti!

Iscriviti al canale Telegram