Dalle competenze digitali le opportunità di crescita professionale per gli ospiti della Comunità di San Patrignano

Comunità_di_San_Patrignano.jpg

Grazie alla metodologia “Train the Trainers”, la comunità potrà partecipare ai bandi di gara europei per trasferire agli ospitiskill innovative

La sinergia tra la Comunità di San Patrignano e Fondazione IBM Italia ha condotto a un progetto per la diffusione delle competenze digitali, essenziali per il futuro reinserimento sociale e lavorativo degli ospiti della Comunità.

Una ricerca condotta da Unioncamere svela che, in un caso su quattro, le aziende che desiderano integrare nuovi membri nello staff non riescono a rintracciare le professionalità adeguate. Nel 2018 ciò ha riguardato circa il 26% degli oltre 4,5 milioni di contratti che erano pronti per essere firmati in Italia, con una crescita del 5% rispetto al 2017. Tra le più ricercate, sicuramente si annoverano le competenze di carattere tecnologico.

cms_12534/2.jpg

Partendo da questo paradossale presupposto, Fondazione IBM Italia e la Comunità San Patrignano hanno siglato una collaborazione che punta ad alimentare la formazione di nuove competenze professionali attraverso la metodologia “Train the Trainers”. Tre tutor di IBM affiancheranno 10 operatori della Comunità San Patrignano per un programma che si articola in 6 workshop, ognuno di tre giorni, dedicati a fornire agli educatori le competenze di base che consentiranno alla Comunità di partecipare a innovativi bandi di gara Europei, oltre a consolidare le necessarie conoscenze da diffondere all’interno della stessa Comunità. Le tematiche affrontate riguarderanno la piattaforma IBM Cloud e, in particolare, la creazione di un BOT con Watson Assistant.

Per San Patrignano è fondamentale riuscire a stare al passo coi tempi in materia di formazione professionale - spiega il suo Presidente Piero Prenna – Crediamo in una professionalizzazione quanto più specifica e grazie a Fondazione IBM Italia oggi possiamo dare ai nostri ragazzi degli strumenti ulteriori per potersi inserire ancora meglio nel mondo del lavoro una volta che avranno terminato il percorso di recupero”.

cms_12534/3.jpg

La Fondazione IBM Italia, attiva da quasi 30 anni, è oggi più che mai attenta alla formazione, perché l’innovazione tecnologica sia inclusiva e non lasci indietro nessuno.” Afferma Alessandra Santacroce, Presidente della Fondazione IBM Italia, che continua: “Il progetto con la Comunità San Patrignano riflette a pieno il nostro impegno a rendere le tecnologie più innovative funzionali alle soluzioni di tematiche sociali rilevanti e a creare un ciclo virtuoso di competenze e progetti per rispondere alle esigenze legittime e alla sfide della comunità in cui operiamo.”

Roberto Pedron

Tags:

Lascia un commento



<<Pagina Precedente | Stampa | Torna Su


Meteo


News by ADNkronos


Politica by ADNkronos


Salute by ADNkronos