DONNE IN RADIO...BARBARA SANTELLI CI PARLA DI "20diVINI"

Primo Cult Radiofonico di Enogastronomia del Meridione: Quando la Radio diventa strumento importante per il proprio territorio.

1613618394OK_Donne_in_Radio__Barbara_Santelli_10_CULTURA_E_AMBIENTE.jpg

Sono le 14,45 di un mercoledì un po’ strano, sono in macchina e sono alla ricerca d’ispirazione per il lavoro, a farmi compagnia la radio e vengo attirata da una frequenza a me conosciuta: RADIO SOUND – una Radio Calabrese.

cms_21007/Barbara_Santelli__RADIO_SOUND.jpgÈ in onda un programma interessante: “20diVINI” - si parla di enogastronomia, di territorio, di prodotti e di personaggi che si impegnano a portare avanti una tradizione.

Decido di contattare ed intervistare la Regista di questo Programma Radiofonico: “Barbara Santelli” - una donna che dentro la radio è cresciuta ed è riuscita a far valere la sua professionalità. Vi porto nel mondo radiofonico che racconta il proprio territorio e che ha come regista una donna.

Lo scrivo non perché mi meraviglia ma mi inorgoglisce, quando a fare un mestiere, che viene visto prettamente maschile è una donna, allora bisogna sottolinearlo, per portare il futuro a non sottolinearlo più.

cms_21007/L_INTERVISTA.jpg

J: Ciao Barbara, buon pomeriggio, stavo ascoltando “20diVINI” e ho pensato: “perché non parlarne con la Regista del programma?”

B: Ciao Jennifer grazie per avermi contatta.

J: Vorrei iniziare a parlare di te e di come è nata questa tua passione.

B:Ho sempre amato la musica e il mondo della radio mi ha sempre affascinato. Ho deciso di metterci tanta passione, costruire qualcosa che mi portasse tante soddisfazioni ed è da 10 anni che lavoro in questo campo.

J: Tante cose sono nate non volendole, anno dopo anno, hai imparato sempre più cose diventando oggi anche un regista radiofonico. Cosa significa lavorare in un cotesto che è maggiormente maschile? Hai incontrato difficoltà?

B: Moltissime difficoltà, sì. Dall’abilità tecnica all’ascolto in cuffia. Però queste difficoltà mi hanno aiutata a crescere professionalmente. In un contesto maggiormente maschile risaltano molto le competenze che possono avere tutte le donne.

cms_21007/2.jpg

J: Parliamo di questo programma radiofonico, del suo nome e di come e perché è nata questa idea?

B: Il nome “20diVINI” è stato scelto perché, appunto, l’argomento principale è il Vino e da qui il programma poi si ramifica in altri argomenti sempre attinenti e “20” è riferito al numero delle puntate. Abbiamo iniziato a novembre 2020 e termineremo a fine Marzo 2021.

L’idea è nata da Tommaso Caporale (giornalista enogastronomico) e Giulio Pignataro (esperto di turismo) che conducono anche il programma. Lo scopo di “20diVINI” è quello di promuovere e valorizzare i prodotti agroalimentari dell’Italia, partendo dal Sud e Isole verso Nord.

J: Il programma va in onda quando?

B: Ogni Mercoledì dalle 14.30 alle 16.00 sulle frequenze di Radio Sound oppure in streaming sul nostro sito www.radiosound.fm - in diretta sulla pagina social di vinitalia.tv e in differita su RTT Tele Tebe.

J: Sentivo che per ogni puntata avete un ospite appassionato di questo mondo che raccontate, ospiti famosi ma anche professionisti del settore.

B: Si, gli ospiti che sono intervenuti e che tutt’ora intervengono sono personaggi noti e meno noti che hanno prodotto o producono vino e che hanno una passione per l’agroalimentare, per il biologico, per il benessere e molto altro che portano a raccontare l’enogastronomia e il territorio.

Gli ospiti fino ad oggi sono stati: Gian Marco Tognazzi - Prof. Giorgio Calabrese con i segreti della dieta mediterranea - Gerry Scotti -Cristina Bowerman - Jarno Trulli - Giobbe Covatta - Riccardo Cotarella (enologo dei vip) – Oscar Farinetti - Nicola Prudente - Alessandro Di Pietro e Amaurys Perez. Quelli che verranno non li sveliamo.

È importante valorizzare l’agroalimentare del sud. Credo sia un valore importantissimo per rilanciare un territorio. Noi cerchiamo attraverso la radio di trasmettere il gusto dei prodotti tipici del sud che raccontiamo, soprattutto della Calabria. Radio Sound viene ascoltata in Calabria e Sicilia Orientale e in quanto radio locale ha il dovere di mettere in risalto la sua terra e confrontarsi anche con le altre realtà come facciamo in questo programma.

cms_21007/3.jpg

J: Quanto è importante una sinergia tra il territorio e i mezzi di comunicazione locale? Secondo te si conosce la forza?

B: Identificare, valorizzare e soprattutto far conoscere, attraverso una comunicazione efficace, le caratteristiche e le eccellenze di un luogo è fondamentale per rendere unica la relativa offerta turistica e per intercettare la domanda nazionale ed internazionale.

Oggi la promozione del territorionecessita di approcci nuovi, basati su strategie che mettano in evidenza da un lato le peculiarità geografiche, storiche, artistiche e paesaggistiche e dall’altro il lato emozionale ed esperienziale.

Certo, si conosce molto bene la forza. Bisogna saper analizzare tutte le potenzialità, naturali e non, che possono essere messe in evidenza e valorizzate all’interno di una comunicazione attraente, convincente e vincente.

J: Barbara Santelli cosa desidera per la sua terra come cittadina del sud e come donna?

B: Desidero che ci sia una politica pulita per il sud e del sud, che possa risolvere i problemi del Mezzogiorno. Abbiamo tantissime risorse, possiamo puntare sull’agroalimentare e sui nostri prodotti tipici, gli ingredienti ci sono. Abbiamo bisogno di persone nate qui, persone che hanno studiato e lavorato qui, che vivono quotidianamente il sud. Come donna e come cittadina del sud vorrei questo. Ognuno di noi deve fare la sua parte e far crescere il sud, nel mio caso la Calabria. Il mio lavoro mi permette di dare voce alla bellezza che ci circonda e dargli l’importanza e il potere che merita.

Grazie Barbara.

Jennifer Iacovino

Tags:

Lascia un commento



<<Pagina Precedente | Stampa | Torna Su


Meteo


News by ADNkronos


Politica by ADNkronos


Salute by ADNkronos