DIFENDERE LA PROPRIA PRIVACY SULLO SMARTPHONE: NASCE MOBIWALL

L’app, totalmente gratuita, sarà disponibile su dispositivi IoS già dal prossimo dicembre, dall’anno prossimo sugli Android

NASCE_MOBIWALL.jpg

5,1 miliardi di persone nel mondo e 48 milioni in Italia utilizzano quotidianamente il proprio telefono cellulare, divenuto ormai uno strumento irrinunciabile. Proprio per questo, non si può non considerare importante la questione della sicurezza dei dati, immessi in gran numero ogni giorno su pagine Internet e app, oltre che tratti da queste ultime a nostra insaputa. Una forte minaccia per la nostra privacy, emersa in tutta la sua drammaticità con Cambridge Analytica, che ha dato in pasto ai politici, nell’ultima campagna elettorale statunitense, i dati di 50 milioni di utenti tratti dai loro profili e dalle loro preferenze Facebook. Come proteggersi, dunque, da tutto ciò?

cms_15090/2.jpg

A tal scopo, è stata creata MobiWall, app gratuita disponibile su IoS Store a partire dal 2 dicembre 2019, e su Android da inizio 2020.

Ad idearla è stata Mobisec, azienda trevigiana che dal 2015 lavora per portare le metodologie classiche di cyber security in ambito mobile, adattandole alla specificità delle architetture e dell’ingegneria delle mobile applications. L’azienda, che è partner sul tema della sicurezza di grandi gruppi bancari e assicurativi, porta ora l’expertise maturata nel segmento btob al pubblico degli utenti consumer, con un’app progettata partendo proprio dall’analisi dei più comuni errori che tutti compiono durante la navigazione. MobiWall consentirà in maniera efficace, semplice e intuitiva – caratteristiche, queste ultime, che la distinguono dalle altre soluzioni disponibili sul mercato – di proteggere i dati personali degli utenti, normalmente raccolti ed inviati a player del settore ad insaputa dell’utente stesso, tutelando quindi la privacy, le abitudini e i dati qualitativi che profilano il consumatore e i suoi comportamenti.

cms_15090/3.jpg

“La maggior parte dei dati che vengono rubati o trasmessi senza consapevolezza del proprietario del Device sono trasferite tramite network a una serie di indirizzi noti o riconducibili a società private che fanno del data gathering la loro fortuna, alle spalle degli utenti” spiega Alberto Zannol, fondatore di Mobisec. - L’applicazione MobiWall permetterà di bloccare (sia in ingresso che soprattutto in uscita) le connessioni verso determinate web url e relative società, impedendo quindi che queste si approprino di dati (sensibili o meno) per loro scopi commerciali o strategici. Sarà dunque possibile agire sulle singole url, o bloccare intere app (Facebook, Instagram, Wechat, etc.), anche temporaneamente nel momento in cui non si stiano utilizzando, per evitare invio di dati non voluti”.

Simona HeArt

Tags:

Lascia un commento



Autorizzo il trattamento dei miei dati come indicato nell'informativa privacy.
NB: I commenti vengono approvati dalla redazione e in seguito pubblicati sul giornale, la tua email non verrà pubblicata.

International Web Post

Direttore responsabile: Attilio miani
Condirettore: Federica Marocchino
Condirettore: Antonina Giordano
Editore: Azzurro Image & Communication Srls - P.iva: 07470520722

Testata registrata presso il Tribunale di Bari al Nrº 17 del Registro della Stampa in data 30 Settembre 2013

Email: redazione@internationalwebpost.org

Collabora con noi

Scrivi alla redazione per unirti ad un team internazionale di persone dinamiche ed appassionate!

Le collaborazioni con l’International Web Post sono a titolo gratuito, salvo articoli, contributi e studi commissionati dal Direttore responsabile sulla base di apposito incarico scritto secondo modalità e termini stabiliti dallo stesso.


Seguici sui social

Newsletter

Lascia la tua email per essere sempre aggiornato sui nostri contenuti!

Iscriviti al canale Telegram