DEVASTANTI INONDAZIONI IN CINA

Almeno 25 morti nella provincia di Henan

1626887362Copertina.jpg

Provincia di Henan, Cina. Pesantissime inondazioni hanno colpito la città cinese nelle ultime ore, causando danni incalcolabili. Le strade e le stazioni della metropolitana sono state sommerse dall’acqua a causa delle piogge consistenti. In alcune zone le autorità e gli esperti hanno registrato fino a 45 centimetri di spessore dell’acqua. L’intero sistema ferroviario e metropolitano di Zhengzhou, addirittura, è stato costretto a chiudere per gli allagamenti, che non accennano ad allentare la morsa. La decisione di rendere inaccessibili i mezzi pubblici è arrivata dopo che il secondo bollettino ha dichiarato 12 vittime per annegamento, tutte nella metro. In totale, dunque, i morti sono 25 e i dispersi 7. “La città ha sperimentato una serie di rari e violenti temporali che hanno causato l’accumulo di acqua nella metropolitana di Zhengzhou”, queste le parole dei funzionari della città della provincia di Henan, in un messaggio pubblicato sul social network “Weibo”. Le autorità non hanno potuto fare altro che alzare l’allerta sino al primo livello, ovvero il più alto di tutti. Questo perché le inondazioni non danno minimamente l’impressione di voler arrestarsi, continuando almeno fino alla mezzanotte della giornata di oggi. 160mila persone sono state evacuate e trasportate in luoghi ritenuti più sicuri.

cms_22591/Foto_1.jpg

I livelli di spessore idrico registrati dalle 18.00 di domenica fino alle 24.00 di martedì hanno causato blocco di più di 160 treni, generando conseguenze non indifferenti per il trasporto pubblico del luogo. Temendo una catastrofe, il ministero della Gestione delle emergenze ha fatto inviare sul posto un gruppo di lavoro per aiutare le autorità di Henan nelle operazioni di soccorso. “Una diga nel centro del Paese potrebbe crollare da un momento all’altro, in aggiunta alle due collassate nella Mongolia interna pochi giorni fa fortunatamente senza causare danni, dopo che era stata danneggiata da tempeste torrenziali che hanno causato la morte di almeno tre persone” dichiara l’esercito cinese. Una crepa di ben 20 metri si è formata nella diga Yihetan di Luogyang (nella provincia dell’Henan), che conta ben 7 milioni di abitanti: per l’unità regionale dell’Esercito popolare di liberazione, la PLA, sussiste il rischio di crollo da un momento all’altro. Il Central Theatre Command della PLA ha inviato soldati per una risposta di emergenza, consistente in esplosioni e deviazioni delle piogge.

cms_22591/Foto_2.jpg

Le inondazioni mortali sono estremamente gravi – afferma il presidente Xi Jinping – chiedo alle autorità a tutti i livelli di dare la massima priorità alla sicurezza della vita delle persone, nonché ai loro beni, e di attuare con attenzione e rigore le misure di prevenzione delle inondazioni e di soccorso in caso di calamità”.

Francesco Bulzis

Tags:

Lascia un commento



<<Pagina Precedente | Stampa | Torna Su


Meteo


News by ADNkronos


Politica by ADNkronos


Salute by ADNkronos