COVID, A WUHAN PARTE INDAGINE ESPERTI OMS SU ORIGINE VIRUS.

In Italia ulteriori 14.372 contagi e altri 492 morti. Salgono a 303 i medici morti in Italia. I dati dalle regioni. Bassetti: "Senza vaccinazioni over 80 a forte rischio"

29_1_2021.jpg

cms_20789/00.jpg

cms_20789/OMS.jpgCovid, a Wuhan parte indagine degli esperti Oms su origine virus

E’ terminato il periodo di quarantena di 14 giorni imposto dalle autorità cinesi agli ispettori dell’Oms, che potranno ora avviare il loro lavoro di indagine a Wuhan sulle origini del Covid-19. Pechino contesta la teoria che il virus abbia avuto origine a Wuhan, sebbene la città sia stato il primo luogo al mondo dove il Covid-19 ha fatto la sua comparsa. Il team di esperti dell’Oms aveva già dovuto ritardare l’inizio dell’indagine a causa di presunti problemi con i visti di ingresso. Stavolta, l’avvio dell’indagine è stato confermato anche dalla tv di stato cinese.

I 13 esperti dell’Organizzazione mondiale della sanità intendono effettuare una serie di interviste e visitare gli ospedali. Nel loro programma di lavoro è prevista anche una visita al mercato di Wuhan, dal quale si ritiene sia partito il virus.

cms_20789/rk_zhaolijian_310320.jpgPECHINO

"E’ inopportuno fare congetture basate su preconcetti o anche tentare interpretazioni politicizzate, che provocherebbero disagi non necessari e non porterebbero a conclusioni serie basate sulla scienza". Il portavoce del ministero degli Esteri cinese, Zhao Lijan, ha risposto ai giornalisti che gli chiedevano un commento sull’avvio dell’indagine dell’Oms oggi a Wuhan sull’origine del coronavirus e sul rischio di disinformazione da fonti cinesi paventato dagli Stati Uniti.

Per quanto riguarda l’origine del Covid, ha poi sottolineato Zhao, "credo che abbiate notato come più studi, riconosciuti dall’Organizzazione mondiale della Sanità, abbiano evidenziato che si tratta di un processo in corso che può coinvolgere molti Paesi e luoghi in cui è esplosa la pandemia. Rintracciare l’origine è una complessa questione scientifica che richiede ricerca e cooperazione internazionale da parte degli scienziati in tutto il mondo".

"Voglio sottolineare - ha quindi aggiunto il portavoce del ministero degli Esteri cinese - che l’obiettivo" di questa indagine è di avere "una comprensione più profonda delle vie di trasmissione e degli animali ospiti, in modo che possiamo meglio premunirci dai rischi futuri e gestire crisi di sanità pubbliche simili. Su questi temi che riguardano la salute delle persone, speriamo che gli Stati Uniti lavorino con la Cina, assumendo un atteggiamento responsabile e rispettando i fatti, la scienza ed il lavoro accurato degli esperti dell’Oms, in modo che possano fare le ricerche liberi da ogni condizionamento politico".

cms_20789/4.jpg

cms_20789/Min_Sanita_ISS_Prot_Civ.jpgIn Italia ulteriori 14.372 contagi e altri 492 morti

Sono 14.372 i contagi da coronavirus in Italia, resi noti ieri, secondo i dati del bollettino della Protezione Civile pubblicato sul sito del ministero della Salute. Sono stati registrati altri 492 morti che portano il totale a 87.381 dall’inizio dell’emergenza legata all’epidemia di covid-19. Sono 275.179 i tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore tra molecolari e antigenici, il tasso di positività è pari al 5,2%. Calano i pazienti ricoverati in terapia intensiva: sono 2.288 in totale (-64).

cms_20789/morti_medici__farmacisti.jpgSalgono a 303 i medici morti in Italia

Salgono a 303 i medici morti in Italia. L’ultima vittima segnalata dalla Federazione nazionale Ordini dei medici chirurghi e odontoiatri (Fnomceo) è Antonino Iabichino, 65 anni, dermatologo di Modica.

Si allunga anche la lista dei farmacisti morti per Covid-19, che conta ora 25 vittime.

cms_20789/0.jpg

I dati dalle regioni

Lombardia

Sono 2.603 i nuovi contagi da Coronavirus in Lombardia secondo il bollettino reso noto ieri. Sono stati registrati altri 88 morti. Quanto ai pazienti guariti/dimessi sono 456.106 (+1.714), di cui 3.409 dimessi e 452.697 guariti, mentre calano i ricoveri in terapia intensiva: 371 (-6) e quelli non in terapia intensiva: 3.537 (-36).

Nella provincia di Milano i nuovi positivi sono 712 di cui 308 in città. A Bergamo si registrano 116 nuovi contagi, a Brescia 419, a Como 222, a Cremona 73, a Lecco 122, a Lodi 63, a Mantova 153, a Monza 211, a Pavia 162, a Sondrio 68, e a Varese 229.

Toscana

Sono 620 i nuovi casi di Covid. Si registrano altri 16 morti. Dall’inizio dell’epidemia in Toscana sono 132.749 i casi di positività al coronavirus. I nuovi casi sono lo 0,5% in più rispetto al totale del giorno precedente. L’età media dei 620 nuovi positivi odierni è di 44 anni circa.

Lazio

Sono 1.263 i nuovi contagi da Coronavirus nel Lazio secondo il bollettino reso noto ieri. Sono stati registrati altri 43 morti e 1.481 guariti. "Diminuiscono i casi, i decessi e i ricoveri e sono stabili le terapie intensive. Il rapporto tra positivi e tamponi è a 9%, ma se consideriamo anche gli antigenici la percentuale scende a 4%" dice l’assessore regionale alla Sanità e all’Integrazione sociosanitaria Alessio D’Amato. "I casi a Roma città tornano sotto quota 500". Gli ulteriori tamponi sono stati oltre 13mila. Nella Regione sono 64.642 i casi attualmente positivi a Covid-19, di cui 2.458 ricoverati, 289 in terapia intensiva e 61.895 in isolamento domiciliare. Dall’inizio dell’epidemia i guariti sono in totale 132.695, i decessi 4.870 e il totale dei casi esaminati è pari a 202.207. Il valore di Rt nel Lazio è in calo a a 0.73.

Veneto

Sono 572 i nuovi contagi di Coronavirus in Veneto secondo il bollettino di ieri. Si registrano altri 52 morti, secondo quanto reso noto dal presidente della regione Luca Zaia nel consueto punto stampa sull’emergenza Covid. Nelle ultime 24 ore sono stati eseguiti ulteriori 32.662 tamponi.

Piemonte

Sono 1.062 i nuovi contagi da Coronavirus in Piemonte secondo il bollettino reso noto ieri. Sono stati registrati altri 43 morti. Nelle ultime 24 ore sono stati eseguiti ulteriori 22.175 tamponi. Il totale dei casi positivi diventa quindi 224.916, di cui 20.155 Alessandria, 11.663 Asti, 7.733 Biella, 30.958 Cuneo, 17.634 Novara, 117.382 Torino, 8.389 Vercelli, 8.057 Verbano-Cusio-Ossola, oltre 1151 a residenti fuori Regione ma in carico alle strutture sanitarie locali.

Emilia Romagna

In Emilia Romagna su gli ulteriori 29mila tamponi effettuati, sono 1.265 nuovi positivi riscontrati (4,3%) e 56 i morti registrati nelle ultime 24 ore. L’età media dei nuovi positivi di oggi è 44,9 anni. I guariti sono 1.774 i guariti, mentre sono state somministrate oltre 160mila dosi di vaccino.

Marche

Nelle ultime ultime 24 ore sono stati testati ulteriori 4886 tamponi nelle Marche. I positivi sono 429 (108 in provincia di Macerata, 121 in provincia di Ancona, 86 in provincia di Pesaro-Urbino, 59 in provincia di Fermo, 37 in provincia di Ascoli Piceno e 18 fuori regione). Il rapporto positivi/testati è pari al 6%.

Basilicata

Sono 42 i nuovi casi positivi al Coronavirus, tutti riguardanti residenti in Basilicata, su un totale di ulteriori 669 tamponi molecolari registrati ieri nella regione. Nella stessa giornata risultano il decesso di un residente a Matera mentre i lucani guariti sono 55.

Campania

Sono 1.313 i nuovi contagi da Coronavirus in Campania secondo il bollettino reso noto ieri. Da ieri sono stati registrati altri 35 morti (12 dei quali avvenuti nelle ultime 48 ore e 23 avvenuti in precedenza, ma registrati ieri). Nelle ultime 24 ore sono stati processati ulteriori 16.112 tamponi, di cui 1.904 antigenici. Il totale dei positivi in Campania dall’inizio dell’emergenza Covid-19 sale a 218.243, mentre i tamponi complessivamente analizzati sono 2.383.402.

Il totale delle vittime dall’inizio della pandemia da Covid in Campania è 3.704. Sono 684 i nuovi guariti da ieri per un totale di 150.950 persone. In Campania sono 98 i pazienti con il Coronavirus ricoverati in terapia intensiva, 1.474 quelli nei reparti di degenza.

Puglia

Il numero dei nuovi positivi al Covid19 in Puglia è in leggera diminuzione. Su gli ulteriori 9.412 tamponi sono stati rilevati 1.159 casi positivi: 457 in provincia di Bari, 78 in provincia di Brindisi, 55 nella provincia Bat, 234 in provincia di Foggia, 136 in provincia di Lecce, 200 in provincia di Taranto. Un caso di provincia di residenza non nota è stato riclassificato e attribuito. Si registrano altri 34 decessi.

Valle d’Aosta

Sono 8 i nuovi casi di Coronavirus riscontrati oggi in Valle d’Aosta dopo aver analizzato ulteriori 97 tamponi. Nelle ultime 24 ore non si registrano altre vittime. Questi i dati del bollettino giornaliero regionale della Valle d’Aosta.

Abruzzo

Sono 268 i nuovi casi di Covid. Sono stati registrati altri 5 morti, portando il totale delle vittime a 1446. Sono complessivamente 41.718 i casi positivi al Covid in Regione dall’inizio dell’emergenza.

Sardegna

Sono 237 i nuovi contagi da Coronavirus in Sardegna. Sono stati registrati altri 7 morti. Gli ulteriori tamponi rapidi sono stati 4.490. Il tasso di positività al Covid 19 si attesta in Sardegna al 5,2%.

Sicilia

Sono 994 i nuovi contagi da Coronavirus in Sicilia secondo il bollettino reso noto oggi. Sono stati registrati altri 37 morti. Nelle ultime 24 ore i dimessi/guariti sono stati 1.811.

cms_20789/vaccino_0.jpg

cms_20789/Matteo_Bassetti,Infettirologo.jpgBassetti: "Senza vaccinazioni over 80 a forte rischio"

"Più si porta in avanti l’inizio della vaccinazione per gli over 80 e i fragili, più si rischia di fargli correre maggiori rischi. Andando più in là con le immunizzazioni, purtroppo non vedremo quella riduzione delle ospedalizzazioni e dei decessi che pensavo di osservare con l’arrivo dei vaccini". Lo sottolinea all’Adnkronos Salute Matteo Bassetti, direttore della Clinica di Malattie infettive dell’ospedale San Martino di Genova e componente dell’Unità di crisi Covid-19 della Liguria.

"C’è da dire che in questo momento la situazione epidemiologica italiana sembra migliorare con una minor circolazione del virus, visto che il tasso dei positivi è al 4-5%, considerando anche i test rapidi. Non c’è una iper circolazione, ma è evidente che gli anziani sono a grande rischio - rimarca Bassetti - Per questo ricordo che devono indossare sempre la mascherina, evitare il più possibile le uscite o farle in orari dove c’è in giro meno gente, magari la mattina molto presto".

International Web Post

Tags:

Lascia un commento



<<Pagina Precedente | Stampa | Torna Su


Meteo


News by ADNkronos


Politica by ADNkronos


Salute by ADNkronos