COVID,SVELATO COME OMICRON INTERAGISCE CON ANTICORPI:STUDIO CNR

In Italia ulteriori 8.944 contagi e altri 70 morti - I dati dalle Regioni - Covid Italia, Galli: "Numeri bassi? Cautela, primo banco di prova rientro da vacanze"

17_8_2022.jpg

cms_27187/OMICRON.jpg

Covid, svelato come Omicron interagisce con anticorpi: studio Cnr

Scoperto come la proteina Spike della variante Omicron interagisce con gli anticorpi umani, che sono in grado di riconoscerla anche se sono venuti a contatto con le precedenti versioni del virus. A svelarlo è una ricerca svolta in collaborazione tra l’Istituto di scienze dell’alimentazione (Isa) del Consiglio nazionale delle ricerche di Avellino e il Dipartimento di chimica e biologia "A. Zambelli" dell’Università di Salerno, che ha approfondito lo studio della proteina spike della variante Omicron di Sars-CoV-2, con l’obiettivo di verificare, tra l’altro, se gli anticorpi sviluppati dal nostro organismo contro la proteina Spike delle precedenti varianti riescono in qualche modo a ’riconoscerla’. La procedura potrà spiegare l’elevata trasmissibilità di tale variante e prevedere gli effetti di possibili nuove varianti Covid sulle difese immunitarie già sviluppate.

Lo studio, pubblicato su ’Molecules’, ha richiesto la realizzazione di una procedura bioinformatica automatizzata con la quale è stato possibile simulare le variazioni degli amminoacidi della proteina Spike presenti nella variante Omicron, quindi ottenere dei modelli dell’interazione di questa Spike con gli anticorpi sulla base di oltre 150 modelli molecolari di complessi spike-anticorpo già noti per le precedenti varianti del virus, e analizzare le caratteristiche dell’interazione

cms_27187/1.jpg

"Il lavoro svolto - spiega Angelo Facchiano (Cnr-Isa), responsabile dello studio assieme ad Anna Marabotti per l’Università di Salerno - ha dimostrato che molti anticorpi già presenti nel nostro organismo possono riconoscere anche la proteina Spike della variante Omicron, sebbene con alcune differenze nelle interazioni molecolari che si possono formare. Inoltre, studiando anche il meccanismo d’interazione con il recettore Ace2, abbiamo evidenziato alcune differenze rispetto alla proteina Spike delle varianti precedenti - sottolinea - offrendo una possibile interpretazione della maggiore facilità di trasmissione della variante Omicron".

Tale ricerca, evidenziano gli autori, potrà avere importanti implicazioni anche in vista della comparsa di nuove varianti: la procedura bioinformatica messa a punto, infatti, potrà essere utilizzata per simulare le sostituzioni di amminoacidi presenti in nuove varianti e dare in poco tempo una previsione degli effetti in termini di capacità delle difese immunitarie offerte dagli anticorpi già presenti nel nostro organismo - sviluppati per effetto delle vaccinazioni o di precedenti infezioni - di contrastare una eventuale nuova variante.

"Con questa procedura sono state sufficienti poche settimane dalla scoperta della variante Omicron e dalla dichiarazione di “Variant Of Concern” da parte dell’Organizzazione mondiale della sanità per ottenere i risultati circa le interazioni degli anticorpi: è quindi uno strumento che potrà essere efficacemente messo a disposizione della comunità scientifica in caso di nuove varianti del virus - conclude Facchiano - Interesse in questo senso per la procedura messa a punto è stato espresso anche dal Joint Research Centre della Commissione europea".

cms_27187/4.jpg

In Italia ulteriori 8.944 contagi e altri 70 morti

Sono 8.944 i nuovi contagi da Coronavirus in Italia oggi, 16 agosto 2022, secondo i dati e i numeri Covid - regione per regione - del bollettino della Protezione Civile e del ministero della Salute. Si registrano, inoltre, altri 70 morti. Da ieri i tamponi processati sono stati 63. 549 con un tasso di positività al 14%. Calano i pazienti in terapia intensiva, 299 in totale e due in meno di ieri, mentre salgono i ricoveri pari a 7.544 in totale, 40 in più rispetto a ieri.

cms_27187/italia.jpg

I dati dalle Regioni

(Bollettino Covid - 16 Agosto 2022)

LAZIO

Sono 614 i contagi da coronavirus nel Lazio oggi, 16 agosto 2022, secondo numeri e dati Covid del bollettino della Regione. Registrati 5 morti. I casi a Roma città sono a quota 361. I ricoverati sono 805 (-9), 50 le terapie intensive e 2.043 i guariti. Il rapporto tra positivi e tamponi è al 15,2%.

Nel dettaglio, la Asl Roma 1 registra 127 nuovi casi e 1 decesso nelle ultime 24 ore; nella Asl Roma 2 sono 112 i nuovi casi e 3 i decessi; nella Asl Roma 3 sono 122 i nuovi casi e 0 i decessi; nella Asl Roma 4 sono 16 i nuovi casi e 0 i decessi; la Asl Roma 5 registra 47 nuovi casi e 1 decesso e nella Asl Roma 6 sono 55 i nuovi casi e 0 i decessi.

Nelle province si registrano 135 nuovi casi. Nella Asl di Frosinone sono 42 i nuovi casi e 0 i decessi; nella Asl di Latina 53 nuovi casi e 0 decessi; nella Asl di Rieti sono 17 i nuovi casi e 0 i decessi e nella Asl di Viterbo sono 23 i nuovi casi e 0 i decessi nelle ultime 24 ore.

EMILIA ROMAGNA

Sono 695 i nuovi contagi da Coronavirus in Emilia Romagna secondo il bollettino di oggi, 16 agosto 2022, con i dati della Regione. Nella tabella si fa riferimento ad altri 10 morti. Nelle ultime 24 ore sono stati processati 5.633 tamponi, di cui 2.603 molecolari e 3.030 test antigenici rapidi, con un tasso di positività al 12,3%. Da ieri sono guarite 2.272 persone.

I pazienti attualmente ricoverati nelle terapie intensive dell’Emilia-Romagna sono 41, tre in più rispetto a ieri. Per quanto riguarda i pazienti ricoverati negli altri reparti Covid, sono 1.290, 28 in più rispetto a ieri.

La situazione dei contagi nelle province vede Bologna con 114 nuovi casi, seguita da Modena a 108, Ravenna a 91, poi, Ferrara a 81, Rimini a 76, Cesena a 65, Parma a 61, Forlì a 39 e Piacenza a 34. In isolamento domiciliare 28.639 persone.

TOSCANA

Sono 223 i nuovi contagi da covid in Toscana secondo il bollettino di oggi, 16 agosto 2022. Si registra inoltre un altro morto. Nella regione sono 1.361.089 i casi di positività al Coronavirus, 51 i nuovi casi confermati con tampone molecolare e 172 da test rapido antigenico. I nuovi casi sono lo 0,02% in più rispetto al totale del giorno precedente. I guariti crescono dello 0,03% e raggiungono quota 1.266.298 (93% dei casi totali). Oggi sono stati eseguiti 279 tamponi molecolari e 2.112 tamponi antigenici rapidi, di questi il 9,3% è risultato positivo. Sono invece 372 i soggetti testati oggi (con tampone antigenico e/o molecolare, escludendo i tamponi di controllo), di cui il 59,9% è risultato positivo. Gli attualmente positivi sono oggi 84.227, -0,2% rispetto a ieri. I ricoverati sono 448 (3 in meno rispetto a ieri), di cui 20 in terapia intensiva (stabili). Oggi si registra 1 nuovo decesso: una donna di 76 anni.

SARDEGNA

In Sardegna si registrano oggi, 16 agosto 2022, 494 ulteriori contagi da Coronavirus, di cui 452 diagnosticati da antigenico. Sono stati processati in totale, fra molecolari e antigenici, 780 tamponi. I pazienti ricoverati nei reparti di terapia intensiva sono 10 ( stesso dato di ieri ). I pazienti ricoverati in area medica sono 137 ( + 8 ). 17997 sono i casi di isolamento domiciliare ( - 90 ). Si registrano 2 decessi: una donna di 98 anni e un uomo di 74, residenti rispettivamente nella provincia di Sassari e nella provincia del Sud Sardegna.

SICILIA

Sono 794 i nuovi contagi da Coronavirus in Sicilia secondo il bollettino di oggi, 16 agosto 2022, con i dati della Regione. Nella tabella si fa riferimento ad altri 9 morti, di cui solo tre sono di ieri e gli altri dei giorni precedenti ma registrati solo oggi. Nelle ultime 24 ore sono stati processati 5.616 tamponi, tra molecolari e antigenici. Gli attuali positivi nell’Isola sono 110.574. Da ieri i guariti sono stati 3.023. Degli attuali positivi i ricoverati con sintomi sono 672, mentre si trovano in terapia intensiva 32 pazienti.

Questa la ripartizione su base provinciale dei nuovi casi: 155 a Palermo, 122 a Catania, 177 a Messina, 36 a Ragusa, 104 a Trapani, 37 a Siracusa, 57 a Caltanissetta, 96 ad Agrigento e 10 a Enna.

cms_27187/CORONAVIRUS-_NOTIZIE_E_PROVVEDIMENTI.jpg

Covid Italia, Galli: "Numeri bassi? Cautela, primo banco di prova rientro da vacanze"

cms_27187/GALLI_massimo.jpg"Meglio essere ancora cauti, la situazione internazionale è ancora fluida. Abbiamo paesi con una situazione epidemiologica del Covid buona ma altri dove ancora non è così. Per questo, senza essere sempre su posizioni troppe pessimiste, predico ancora la cautela anche in previsione dei primi banchi di prova, ad esempio il ritorno dalle vacanze e poi la ripresa delle attività e il rientro a scuola. Forse quest’ultima fase da tenere molto controllo". Così Massimo Galli, già direttore Malattie infettive dell’ospedale Sacco di Milano, commenta i dati dell’ultimo bollettino Covid di ieri con 9.894 nuovi contagi da coronavirus in Italia e 42 decessi.

"Questo è il momento di aspettare e capire anche come evolverà l’ultima variante, la Centaurus - continua Galli - Non siamo nelle condizioni di fare previsioni certe ma dobbiamo monitorare e mantenere, ripeto, un’attenzione ancora alta".

Galli commenta poi con una battuta la candidatura del virologo Andrea Crisanti nelle file del Partito democratico alle prossime elezioni del 25 settembre: "Gli auguro ogni successo. E qui mi fermo". "Io sono tranquillamente sul lago a scrivere il mio libro sull’influenza", aggiunge.

International Web Post

Tags:

Lascia un commento



Autorizzo il trattamento dei miei dati come indicato nell'informativa privacy.
NB: I commenti vengono approvati dalla redazione e in seguito pubblicati sul giornale, la tua email non verrà pubblicata.

International Web Post

Direttore responsabile: Attilio miani
Condirettore: Federica Marocchino
Condirettore: Antonina Giordano
Editore: Azzurro Image & Communication Srls - P.iva: 07470520722

Testata registrata presso il Tribunale di Bari al Nrº 17 del Registro della Stampa in data 30 Settembre 2013

Email: redazione@internationalwebpost.org

Collabora con noi

Scrivi alla redazione per unirti ad un team internazionale di persone dinamiche ed appassionate!

Le collaborazioni con l’International Web Post sono a titolo gratuito, salvo articoli, contributi e studi commissionati dal Direttore responsabile sulla base di apposito incarico scritto secondo modalità e termini stabiliti dallo stesso.


Seguici sui social

Newsletter

Lascia la tua email per essere sempre aggiornato sui nostri contenuti!

Iscriviti al canale Telegram