CONSIGLIO EUROPEO,VIA LIBERA DEI LEADER A CONCLUSONI SU ENERGIA

Sullo Stato di diritto avanti dialogo con la Polonia

1634877287CONSIGLIO_EUROPEO,VIA_LIBERA_DEI_LEADER_A_CONCLUSONI_SU_ENERGIA_eu_iwp.jpg

I capi di Stato e di governo dei Paesi Ue hanno approvato a Bruxelles le conclusioni sui rincari dell’energia, durante la cena di lavoro.

cms_23567/pRES_cONS_uecharles-michel_IWP.jpgIl dibattito sullo Stato di diritto in Polonia, spiega una fonte Ue, ha avuto luogo in una "atmosfera serena" ed è stato l’occasione per "capire meglio i rispettivi punti di vista". Il presidente del Consiglio Europeo Charles Michel ha ringraziato i leader per l’approccio "costruttivo" e ha concluso che "il dialogo politico deve continuare per trovare soluzioni". Il dibattito di questa sera "è un passo che dovrebbe aiutare ad arrivare a delle soluzioni".

I leader hanno convenuto a Bruxelles di tornare a discutere delle misure necessarie ad attutire l’impatto dei rincari delle materie prime energetiche nella riunione del prossimo dicembre, invitando nel contempo Commissione e Consiglio ad individuare "rapidamente" misure a medio e lungo termine. Intanto, il Consiglio Energia straordinario della settimana prossima porterà avanti il lavoro a livello ministeriale.

cms_23567/consiglio-europeo_IWP.jpg

Nelle conclusioni, i leader invitano la Commissione e il Consiglio "a valutare rapidamente misure di medio-lungo termine che contribuiscano a portare l’energia ad un prezzo sostenibile per famiglie e imprese, ad aumentare la resilienza del sistema energetico dell’Unione Europea e del mercato interno dell’energia, a dare sicurezza sulle forniture e a sostenere la transizione verso la neutralità climatica, tenendo conto della diversità e della specificità delle situazioni degli Stati membri".

cms_23567/europe-palace-IWP.jpg

Il Consiglio Europeo invita altresì la Commissione "a studiare il funzionamento dei mercati del gas e dell’elettricità, come pure quello del mercato delle emissioni inquinanti parentesi (Ets), con l’aiuto dell’Esma. In seguito, la Commissione valuterà se alcune condotte di trading richiedano ulteriori azioni regolatorie". L’incontro straordinario del Consiglio Energia del 26 ottobre "porterà avanti questo lavoro con effetto immediato. Il Consiglio Europeo terrà la situazione sotto controllo e ritornerà a discuterne in dicembre".

Redazione

Tags:

Lascia un commento



Autorizzo il trattamento dei miei dati come indicato nell'informativa privacy.
NB: I commenti vengono approvati dalla redazione e in seguito pubblicati sul giornale, la tua email non verrà pubblicata.

International Web Post

Direttore responsabile: Attilio miani
Condirettore: Federica Marocchino
Condirettore: Antonina Giordano
Editore: Azzurro Image & Communication Srls - P.iva: 07470520722

Testata registrata presso il Tribunale di Bari al Nrº 17 del Registro della Stampa in data 30 Settembre 2013

info@internationalwebpost.org
Privacy Policy

Collabora con noi

Scrivi alla redazione per unirti ad un team internazionale di persone dinamiche ed appassionate!

Le collaborazioni con l’International Web Post sono a titolo gratuito, salvo articoli, contributi e studi commissionati dal Direttore responsabile sulla base di apposito incarico scritto secondo modalità e termini stabiliti dallo stesso.


Seguici sui social

Newsletter

Lascia la tua email per essere sempre aggiornato sui nostri contenuti!

Iscriviti al canale Telegram