CAOS IN BURKINA FASO: I GOLPISTI PRENDONO IL CONTROLLO

Presidente deposto e detenuto in un campo militare, parlamento sciolto e costituzione sospesa

1643063218Copertina.jpg

Prima l’arresto del presidente Roch Marc Christian Kaboré, poi l’annuncio televisivo da parte di un gruppo di soldati in uniforme. Il Burkina Faso sta vivendo momenti convulsi: i militari hanno assunto il controllo del paese, relegando il presidente in un campo militare e chiedendogli di firmare le dimissioni entro 72 ore. Sono attualmente sotto custodia anche il presidente del Parlamento, Alassane Bala Sakandé, e alcuni ministri.

cms_24557/Foto_1.jpg

Comunicando al paese tramite la televisione, i golpisti guidati dal colonnello Paul Henri Sandaogo Damiba hanno annunciato la sospensione della costituzione, lo scioglimento del parlamento e del governo, la chiusura delle frontiere e il coprifuoco.

La situazione è precipitata lo scorso 23 gennaio, quando dai campi militari sono giunti i suoni di alcuni spari. Di lì a poco i ribelli avrebbero espugnato la caserma militare Lamizana Sangoule, nella capitale Ouagadougou. Un portavoce ha riferito all’Associated Press che la protesta dei militari nasce dalla necessità di pretendere l’attuazione di migliori condizioni di lavoro per l’esercito del Burkina Faso. Le violenze perpetrate dai militanti islamici – alcuni dei quali legati ad al-Qaeda - stanno mettendo a dura prova i soldati, implicando anche una maggiore richiesta di forza lavoro. I feriti e i morti ormai non si contano più.

cms_24557/Foto_2.jpeg

Il capo dell’Unione Africana Moussa Faki Mahamat ha “condannato con fermezza il tentativo di colpo di Stato” in Burkina Faso “contro il presidente democraticamente eletto”. Precedentemente, i Paesi del Cedeao (la comunità economica dell’Africa occidentale) avevano dichiarato “grande preoccupazione” per le condizioni del Burkina, ritenendo i “militari responsabili per l’integrità del presidente Kaborè”.

Massimo Montinari

Tags:

Lascia un commento



<<Pagina Precedente | Stampa | Torna Su


News by ADNkronos


Salute by ADNkronos