BRUTTA SCONFITTA DEL BARI ... E ORA SI ALLONTANA ANCHE L’AVELLINO

Carrera: “Abbiamo sbagliato l’approccio nel primo tempo. Il rigore? Non discuto mai le decisioni arbitrali”

BRUTTA_SCONFITTA_DEL_BARI_7_3_2021.jpg

Una domenica da dimenticare per il Bari che, al San Nicola, perde contro il Potenza per 2-0 in virtù della doppietta realizzata da Baclet (11’ e 34’) nel primo tempo. Uno schiaffo di quelli che non ti aspetti, soprattutto dopo la striscia di quattro risultati utili consecutivi, ma che allo stesso tempo ti fa riflettere e ti riporta prepotentemente con i piedi ben piantati per terra. Una brutta quanto dolorosa sconfitta che potrebbe avere, tra l’altro, ripercussioni sul morale dei ragazzi oltre che sulla classifica. Si allontana, infatti, anche l’Avellino (+4), che ha vinto anche in questo turno e che dimostra di stare più che in salute. Nelle ultime dieci giornate, infatti, la squadra irpina ha conquistato ben 28 punti dei 30 a disposizione, a differenza del Bari che ha ottenuto, nelle stesse giornate, solo 17 punti (5 vittorie, 2 pareggi e 3 sconfitte). Un cammino, dunque, che si fa pesante anche nell’ottica di un secondo posto. Ma il Bari paga soprattutto un primo tempo molle e poco incisivo.

cms_21192/2_Carrera_ssc_bari_da_usare.jpg

“Abbiamo sbagliato l’approccio nel primo tempo - ha dichiaratoil tecnico biancorosso, Carrera, intervistato ai microfoni di RadioBari – ed eravamo tutti fermi e statici. Abbiamo fatto scelte sbagliate ed eravamo timorosi quando avevamo la palla. La mancanza di cattiveria nel primo tempo è da rivedere. Ovviamente quando pensi di aver già vinto la partita è allora che la perdi. Nella ripresa abbiamo creato le occasioni per riaprire la partita. Comunque non eravamo fenomeni prima e non siamo brocchi ora. Mi fanno arrabbiare le ammonizioni per proteste e lo devono capire. Le sconfitte capitano nel calcio, ma devono servire per diventare più grandi. Il rigore? Non discuto mai le decisioni arbitrali”.

In effetti sono da rivedere diverse cose, ma soprattutto l’atteggiamento della squadra in avvio di gara.

Indubbiamente il rigore (sembrato inesistente) che ha sbloccato la gara può aver influito negativamente sulla squadra, ma può questo episodio giustificare una sconfitta pesante contro una squadra di bassa classifica quando si ha praticamente una partita ancora da giocare?

Una squadra ambiziosa come il Bari non può non reagire di fronte alle avversità. Francamente si sono riviste le fragilità già evidenziate anche in altre gare e con Auteri in panchina e soprattutto sono ritornati i fantasmi del passato. Questa sconfitta, la prima della gestione Carrera, in un certo qual modo rischia, ora, di minare quell’entusiasmo che si era creato dentro e fuori lo spogliatoio. In questo senso la trasferta di Terni potrebbe essere di grande aiuto.

(Foto di sscalciobari.it – si ringrazia)

Rino Lorusso

Tags:

Lascia un commento



<<Pagina Precedente | Stampa | Torna Su


Meteo


News by ADNkronos


Politica by ADNkronos


Salute by ADNkronos