ALLARME CYBERSECURITY IN TUTTA ITALIA (E NON SOLO)

Obiettivo degli hacker: spezzare la catena di aiuti umanitari in favore della popolazione ucraina

1646528143ALLARME_CYBERSECURITY_IN_TUTTA_ITALIA.jpg

Il Computer security incident response team (Csirt), dell’Agenzia nazionale per la cybersicurezza, ha appena lanciato un’allerta in virtù della possibile minaccia hacker ai danni di aziende sanitarie e ospedaliere, “obiettivo sensibile” per via degli “aiuti umanitari che si stando ponendo in essere”. La catena della solidarietà che in questi giorni abbiamo visto più attiva che mai nell’accoglienza e nel soccorso dei profughi ucraini, nonché nell’invio di generi di prima necessità alla popolazione che ancora si trova nelle città assediate, potrebbe subire una battuta d’arresto se i sistemi informatici dovessero andare in tilt.

cms_25076/Foto_1.jpg

Alzare al massimo i livelli di sicurezza, prestando massima attenzione alla posta elettronica, all’antivirus, ai siti esposti verso l’esterno. Purtroppo, anche queste, sono azioni di guerra”: queste le raccomandazioni del Dirmei (Dipartimento malattie infettive) dirette a tutti gli ospedali del Piemonte. Analoghe comunicazioni sono state diramate nel Lazio: Il Sistema sanitario regionale – ha spiegato l’assessore Alessio Damato – è in stato di massima allerta ed è stato innalzato il livello di cybersicurezza. Attivato il monitoraggio in tempo reale dei sistemi di sicurezza. Massima attenzione alla posta elettronica, all’antivirus, ai siti esposti verso l’esterno”.

cms_25076/Foto_2.jpg

Sarebbero a rischio non solo le istituzioni di stampo socio-sanitario e ospedaliero, ma anche le autorità governative, le banche e le aziende, specialmente quelle che intrattengono comunicazioni e rapporti con Kiev. Insomma, assistiamo ad una guerra destinata a colonizzare non solo fisicamente le città ma anche lo spazio virtuale, con attacchi sempre più insidiosi che rischiano di minare profondamente la sicurezza del Paese e dell’Europa intera.

Massimo Favia

Tags:

Lascia un commento



<<Pagina Precedente | Stampa | Torna Su


News by ADNkronos


Salute by ADNkronos