71ESIMA EDIZIONE DEL FESTIVAL DI SANREMO

Outfit...le pagelle della quinta serata

161508442271esima_EDIZIONE_DEL_FESTIVAL_DI_SANREMO_LE_PAGELLE_5_SERATA_T_VELVET.jpg

cms_21183/foto_1.jpg

La prima donna a salire sul palco dell’Ariston nella serata finale di questa 71esima edizione del Festival di Sanremo è stata Gaia che purtroppo dopo una breve periodo di detox torna a fare incetta di frange posizionate in ordine sparso. Per rafforzare l’idea, sono bianche su un abito con profondo scollo a V, ecco come rovinare un classico mini dress nero trasformandolo in un paralume. Il rossetto di una nuance di rosso troppo cupa per il suo sottotono e i capelli con riga centrale, poco donante per la forma del suo viso, sono stati il colpo di grazia. Voto 2

cms_21183/foto_2.jpg

L’attrice, Serena Rossi si presenta sul palco dell’Ariston con un long dress bustier dai riflessi argentei e doppiato da tulle nero con motivi geometrici impreziositi da micro cristalli della Maison Giorgio Armani. Il mood retrò è accentuato dall’acconciatura wet ad onde larghe. Un outfit già visto e stravisto che non ha reso giustizia alla bellezza dell’attrice. Voto 5

cms_21183/foto_3.jpg

Malika Ayane punta sulle spalle strutturate, collo alla coreana, pantaloni harem, sandali strepitosi e sparkling. L’outfit è marziale, ma estremamente chic, sempre Giorgio Armani, ma tutt’altro mood della Rossi. Molto contemporaneo il raccolto con tre micro chignon e la riga di eyeliner spessa stile Lady Gaga. Voto 9

cms_21183/foto_4.jpg

L’ultima sera è la sera della svolta per la Michielin, anche se il mood retrò resta, questo long dress è stupendo, dall’azzurro cielo perfetto per lei, dalle maniche a sbuffo, dai cristalli sulla parte superiore, una moderna Giuseppina Bonaparte o per le appassionate di serie Tv una Daphne Bridgerton. Acconciatura e make up sono da dieci. Voto 7

cms_21183/foto_5.jpg

Ornella Vanoni è very chic nella semplicità del suo abito black con scollo a barca, gonna ad A e punto vita evidenziato da una micro cintura ton sur ton. I sandali a listini minimal sono perfetti come la scelta di non indossare alcuna collana vistosa o un paio di orecchini e visto il risultato ha fatto benissimo. Detto ciò c’è un unico e grande problema di dress code, l’abito in questione è un abito da cocktail e non da sera e men che meno da Festival di Sanremo. Voto 8 (se fosse stato pomeriggio) Voto 3 perché erano le 22.30 e passa

cms_21183/foto_6.jpg

Con la serata finale è arrivato anche il long dress per Orietta Berti che non avremmo mai voluto vedere. Un kaftano sparkling davvero poco donante. Voto 2

cms_21183/foto_7.jpg

Arisa perde il pelo, ma non il vizio, anche l’ultima sera, scendendo le scale, ha afferrato l’abito come fosse uno straccetto per spolverare. Il long dress nude le spegne l’incarnato, ha un orlo troppo lungo, le segna malamente il punto vita e che pugno nell’occhio sono quelle décolleté rosse! Le ciocche biondo platino sulla chioma corvino arrivano direttamente dagli anni ’90. Voto 3

cms_21183/foto_8.jpg

Per non farci mancare niente, alle 00:00 sale sul palco dell’Ariston Madame che ci ha proposto una “allegra” sposa cadavere Tim Burton style. Voto 0

cms_21183/foto_9.jpg

La nuotatrice, Federica Pellegrini sceglie un abito in pieno mood anni ‘80 che non rispecchia il suo essere sempre sul pezzo del trendy. La frangetta bombata e gli orecchini da vecchia zia fanno il resto. Voto 4

cms_21183/foto_10.jpg

Anche la Rappresentante di Lista si fa sedurre dall’indossare l’abito da sposa, qui però siamo in tutt’altro loop, dal genere horror si passa al mondo della pasticceria con la sposa meringa style. E’ stato difficile reggere questo spettacolo, Madame prima, Rappresentante di Lista poi, alle ore 00:30 è sempre uno spettacolo forte da mandar giù. Voto 0

cms_21183/foto_11.jpg

Annalisa ci ricasca e ricade sulla buccia di banana del sandalo gladiatore e sceglie di riportare alla luce la ragazza che ero negli anni ’90 con un mini dress tutto volant, orlo asimmetrico ed arricciature, ma non basta, per farmi diventare buona, gli anni ’90 sono passati da un pezzo…ahimè. L’unico raggio di sole è la nuance d’azzurro davvero splendida su di lei. Voto 4

cms_21183/foto_12.jpg

Noemi chiude come aveva iniziato: con un long dress sparkling dal fitting perfetto, forse ancora più valorizzante dell’abito della prima serata. L’abito con spalline sottili, scollo a V, con incrocio sul decolté della maison Dolce&Gabbana è pura eleganza. Il make up e l’acconciatura sono la cornice perfetta. Voto 9

Ed anche quest’anno i miei preferiti non hanno vinto, Colapesce e Dimartino sono arrivati quarti, ma hanno già vinto nei passaggi in radio. Alle ore 02:33 vengono decretati i Maneskin come vincitori di questa 71esima edizione del Festival di Sanremo, Fedez e Michielin sono secondi con buona pace del Codacons che ha chiesto alla Rai di verificare se l’appello dell’influencer, Chiara Ferragni sui social abbia inciso sulla risalita del marito e della Michielin in classifica. Devo ammettere che il Codacons è sempre sul pezzo sulle questioni di vita e di morte per il paese…ma fatemi il piacere! Lo scettro fashion va a pari merito a Noemi e Malika Ayane che hanno portato glamour a questo Festival scarsino in quanto a fashion. Una cosa è ben chiara le frange, ma non indossatele come Gaia, il mood wet per i capelli, lo chignon, il raccolto banana, l’eyeliner spesso, lo smokey eyes, lo sparkling, le maniche a palloncino, il rosso e l’azzurro in tutte le nuance saranno tra i must have che ci accompagneranno per tutta la prossima primavera-estate.

T. Velvet

Tags:

Lascia un commento



<<Pagina Precedente | Stampa | Torna Su


Meteo


News by ADNkronos


Politica by ADNkronos


Salute by ADNkronos