"RIPUDIAMO LA GUERRA"

Nuovo appello di Francesco all’Europa

1648406364Copertina.jpg

I pensieri e le parole del Papa sono ormai costantemente rivolti al conflitto in Ucraina. In queste settimane, gli appelli per il “cessate il fuoco” sono stati numerosi, ma spesso disattesi. Lo stesso Francesco, con grande rammarico, ricorda: “È passato più di un mese dall’inizio dell’invasione dell’Ucraina, dall’inizio di questa guerra crudele e insensata che, come ogni guerra, rappresenta una sconfitta per tutti noi”.

cms_25372/Foto_1.jpg

Nei giorni scorsi, un’ulteriore dichiarazione del Santo Padre ha fatto il giro del mondo: “Ci dovremmo vergognare per quello che stiamo facendo. Poche parole, telegrafiche ma incisive, che denunciano la totale incoscienza della politica mondiale. Nell’Angelus domenicale, Francesco ribadisce la fermezza della sua condanna: “La guerra non devasta solo il presente, ma anche l’avvenire di una società. Questo vuol dire distruggere il futuro, provocare traumi drammatici nei più piccoli e innocenti tra di noi. Ecco la bestialità della guerra, atto barbaro e sacrilego”.

L’atto bellico non può essere assolutamente uno strumento di pace e questo va fatto emergere a gran voce nell’opinione pubblica. I sussulti bellicosi, che giungono come pietre da ogni dove, ci devono spingere a focalizzarci su ciò che realmente vogliamo realizzare. A tal proposito, il Papa traccia quella che potrebbe essere la linea del domani: “Dobbiamo convertire lo sdegno di oggi nell’impegno di domani, perché se da questa vicenda usciremo come prima, saremo in qualche modo tutti colpevoli”. Ancora una volta il mondo cattolico rinnega l’uso delle armi, esaltando invece lo spirito di comunione e di preghiera.

cms_25372/Foto_2.jpg

Lo scorso 25 marzo, Bergoglio ha consacrato il mondo intero al Cuore Immacolato di Maria e domenica ha per l’ennesima volta esaltato la forza silenziosa del pregare: “Prego per ogni responsabile politico di riflettere, prego affinché si capisca che ogni giorno di guerra peggiora la situazione per tutti. Tacciano le armi e si tratti seriamente per la pace”. Solo la preghiera senza sosta e con cuore puro potrà condurre ad una nuova coscienza nel mondo intero.

Giuseppe Capano

Tags:

Lascia un commento



Autorizzo il trattamento dei miei dati come indicato nell'informativa privacy.
NB: I commenti vengono approvati dalla redazione e in seguito pubblicati sul giornale, la tua email non verrà pubblicata.

International Web Post

Direttore responsabile: Attilio miani
Condirettore: Federica Marocchino
Condirettore: Antonina Giordano
Editore: Azzurro Image & Communication Srls - P.iva: 07470520722

Testata registrata presso il Tribunale di Bari al Nrº 17 del Registro della Stampa in data 30 Settembre 2013

info@internationalwebpost.org
Privacy Policy

Collabora con noi

Scrivi alla redazione per unirti ad un team internazionale di persone dinamiche ed appassionate!

Le collaborazioni con l’International Web Post sono a titolo gratuito, salvo articoli, contributi e studi commissionati dal Direttore responsabile sulla base di apposito incarico scritto secondo modalità e termini stabiliti dallo stesso.


Seguici sui social

Newsletter

Lascia la tua email per essere sempre aggiornato sui nostri contenuti!

Iscriviti al canale Telegram