“Sportello a quattro zampe” - parte prima

Al via la nostra rubrica interattiva dedicata agli animali di affezione. Consigli, terapie, storie, curiosità e casi di adozione.

1476758588Sportello_a_quattro_zampe.jpg

Nasce “Sportello a 4 zampe” la nuova rubrica settimanale interattiva che andrà in rete ogni lunedì. Racconterà storie, darà consigli utili circa le terapie, l’educazione e la cura dei nostri amici pelosi. Si occuperà di randagismo e di qualche caso di adozione.

Vi chiederete: “in che senso interattiva?”

Vi rispondo subito: avrete la possibilità di scrivermi per fare domande e chiedere consigli. Potrete comunicare con me tramite mail: alla fine di ogni articolo troverete “segnalalo a Renata”.Negli appuntamenti successivi vi risponderò con l’aiuto di persone qualificate e “addette ai lavori“. Perché dedicare l’ennesima rubrica ai nostri animali di affezione? In primis perché io stessa nutro un profondo amore nei loro confronti e alla luce di quello che accade loro continuamente, penso che in questo mondo ciò che si fa non sia mai abbastanza. Credo che nonostante la “Dichiarazione universale dei diritti degli animali” redatta nel 1978, ci sia ancora molta strada da fare in quella direzione. Parlare dei nostri pelosetti offrirà un servizio utile alle persone che già li amano e che non possono più rinunciare alla loro compagnia.Inoltre sicuramente sarà una buona occasione per aprire gli occhi, ma soprattutto il cuore, di chi ancora non li conosce e di conseguenza non li sa apprezzare come noi.

cms_4725/foto_2.jpg

Approfondiremo insieme le caratteristiche peculiari delle varie razze, i motivi del loro comportamento dentro e fuori casa, nei confronti dei loro amici umani e degli altri animali con i quali interagiscono.Conoscerli è fondamentale per poter rispettare la loro natura. Spesso abbiamo difficoltà a capirli e a farci capire.Gli individui che convivono con uno o più animali di affezione, a Roma sono ancora spesso definiti “Canari” e “Gattari”, ad indicare una distinzione netta tra chi predilige l’uno o l’altro genere. Come se tra loro non potessero mai andare d’accordo. Un‘antica credenza vuole il gatto e il cane acerrimi nemici.Tutti sappiamo che non è sempre così. In realtà dove c’è la convivenza di più animali cresciuti insieme fin da piccoli, c’è una casa piena di allegria e amore. I nostri amici pelosi sanno regalare tanto calore anche se non tutti se lo meritano.Naturalmente ben vengano richieste anche su altre razze di animali domestici.Chi di noi convive con un pelosetto sa bene che ha spesso bisogno di cure e non sempre siamo in grado di capire quali siano le più adatte. Avete mai pensato al veterinario omeopatico?

cms_4725/foto_3.jpgL’omeopatia è un’alternativa valida alle cure convenzionali e funziona benissimo anche con loro!L’uso delle terapie complementari quali il Reiki, l’agopuntura, la cristalloterapia, permette di curare gli animali non solo sul piano fisico, ma anche su quello psichico-emozionale ed energetico. Daremo spazio alle associazioni che promuovono iniziative interessanti come la Pet -therapy o zoo terapia, una cura “dolce” basata sull’interazione uomo- animale, che integra le terapie tradizionali e può essere impiegata su pazienti affetti da diverse patologie con l’obiettivo di avere un miglioramento fisico, cognitivo e psicologico-emotivo; soprattutto nei casi in cui il soggetto in cura non dimostra collaborazione spontanea.La presenza di un animale permette di stabilire un rapporto emotivo con il paziente stimolandone la partecipazione attiva.Inutile dirlo, i bambini sono coloro che rispondono meglio a questo tipo di sollecitazione, ma anche gli anziani possono ritrovare nel loro compagno a quattro zampe lo stimolo per riprendere a sorridere e a relazionarsi con il mondo esterno.

cms_4725/foto_4.jpg

Personalmente auspico che in un futuro non troppo remoto l’umanità sia pronta a relazionarsi con gli altri animali che convivono su questa terra, senza la pretesa di essere la razza dominante.Io stessa pur avendo smesso di mangiare carne, ho un arduo percorso davanti per diventare vegetariana, quindi lungi da me qualsiasi giudizio in merito. Nel frattempo molto si può fare per migliorare le condizioni degli animali. Esistono associazioni che si battono per realizzare, a livello legislativo, allevamenti a scopo alimentare basati sul rispetto e sulla compassione.L’obiettivo è porre fine all’allevamento intensivo, maggiore causa di crudeltà verso i “non umani”, mettendo in evidenza i legami esistenti tra benessere animale, salute pubblica, sicurezza alimentare e problematiche ambientali.Dunque, “Sportello a 4 zampe“ sarà una rubrica di informazione, ma soprattutto cercherà di far riflettere sulla necessità di un cambiamento interiore e comportamentale nei confronti dei nostri coinquilini terrestri.Nel prossimo articolo vi parlerò di gatti, in particolare della razza europea. Vi aspetto numerosi.

Segnalalo a Renata: segreteria.redazione@internationalwebpost.org

Renata Are

Tags:

Lascia un commento



Autorizzo il trattamento dei miei dati come indicato nell'informativa privacy.
NB: I commenti vengono approvati dalla redazione e in seguito pubblicati sul giornale, la tua email non verrà pubblicata.

International Web Post

Direttore responsabile: Attilio miani
Condirettore: Federica Marocchino
Condirettore: Antonina Giordano
Editore: Azzurro Image & Communication Srls - P.iva: 07470520722

Testata registrata presso il Tribunale di Bari al Nrº 17 del Registro della Stampa in data 30 Settembre 2013

info@internationalwebpost.org
Privacy Policy

Collabora con noi

Scrivi alla redazione per unirti ad un team internazionale di persone dinamiche ed appassionate!

Le collaborazioni con l’International Web Post sono a titolo gratuito, salvo articoli, contributi e studi commissionati dal Direttore responsabile sulla base di apposito incarico scritto secondo modalità e termini stabiliti dallo stesso.


Seguici sui social

Newsletter

Lascia la tua email per essere sempre aggiornato sui nostri contenuti!

Iscriviti al canale Telegram