“DANTE INTERNATIONAL”

Dante di tutti o di nessuno?

Dante_di_tutti_o_di_nessuno_02_CULTURA_E_SOCIETA.jpg

cms_20218/1.jpgPassiamo ora a vedere il Dante di tutti e perciò di nessuno perché come ho già scritto, Dante, che si è definito una capra, apparteneva a sé stesso e alla sua sete universale di conoscenza. Per quanto riguarda i luoghi prendiamone in esame qualcuno in Romagna. “Romagna tua non è, e non fu mai,/sanza guerra ne’ cuor de’ suoi tiranni;/ma ‘n palese nessuna or vi lasciai”.

Questi versi esprimono tutto il fiero carattere della Romagna, mi sovviene pensare che Dante sia molto più romagnolo che fiorentino. Nella Divina Commedia, e precisamente nel canto XXVII dell’Inferno, Dante descrive, le condizioni politiche della Romagna del 1300, a Guido da Montefeltro. Guido fu un personaggio di molte imprese militari, alla fine della sua vita si pentì e divenne frate, ma tradì la sua veste per aiutare papa Bonifacio VIII che lo che indusse a peccare, assolvendolo anticipatamente, ma il diavolo non si lasciò convincere da questa ante/assoluzione e Guido finì all’Inferno.

Il Poeta dice a Guido che la Romagna non è mai stata senza guerre a causa dei tiranni che la dominano, ma in questo momento non se ne combatte apertamente nessuna. Ravenna è nella stessa situazione da molti anni, sotto la Signoria dei Da Polenta che domina il territorio fino a Cervia. Forlì, che sostenne un lungo assedio e fece strage dei francesi, è dominata dagli Ordelaffi. I Malatesta si sono impadroniti di Rimini, mentre le città di Faenza e Imola sono governate da Maghinardo Pagani, che cambia facilmente le sue alleanze. Cesena oscilla continuamente tra libertà e tirannide.

Dante nel suo amaro vagare, salendo le scale e mangiando il pane altrui, visitò non solo queste città ma siccome non c’erano l’aereo o il treno, Dante avrà fatto molte fermate anche in altri paesi romagnoli. Lasciando la terra di Toscana, con alle spalle San Godenzo, luogo del convegno, nel 1302, delle famiglie nobili cacciate da Firenze, fra cui Dante; valicando il Passo del Muraglione, oggi meta d’obbligo per i centauri, anticamente una mulattiera, il valico divenne carrozzabile nel 1836, furono costruiti sul passo anche una casa cantoniera, un albergo e un muro di pietre in modo di offrire un riparo dal forte vento, da qui l’origine del toponimo o forse si può ipotizzare qualcosa d’altro.

cms_20218/2.jpg

Dante si sarà arrancato fra questi tornanti su una pericolosa mulattiera sferzato dal vento e dal freddo anche in estate, circondato dai tanti castelli dei conti Guidi suoi amici, i quali avevano costruito, a difesa del loro territorio, numerose rocche: San Bavello, San Godenzo, lo Specchio, Monte a Orida, Poggio al Puledro, Castagno, Serignana.

cms_20218/3.jpg

Questi castelli si trovavano in mezzo ai burroni, i dirupi, i precipizi, gli abissi, gli strapiombi, i crepacci, delle montagne, possono aver ispirato a Dante alcuni Canti dell’Inferno tra cui le mura della città di Dite.

cms_20218/4.jpg

Amos Nattini- Inferno Canto VIII

cms_20218/5.jpg

Amos Nattini- Inferno Canto VIII

Dopo il Passo del Muraglione, Dante, proseguendo verso la valle, incontra la Cascata dell’Acquacheta (Inferno Canto XVI), paragonata dal Poeta per la violenza della caduta delle acque al fiume infernale del Flegetonte.

Paola Tassinari

Tags:

Lascia un commento



Autorizzo il trattamento dei miei dati come indicato nell'informativa privacy.
NB: I commenti vengono approvati dalla redazione e in seguito pubblicati sul giornale, la tua email non verrà pubblicata.

International Web Post

Direttore responsabile: Attilio miani
Condirettore: Federica Marocchino
Condirettore: Antonina Giordano
Editore: Azzurro Image & Communication Srls - P.iva: 07470520722

Testata registrata presso il Tribunale di Bari al Nrº 17 del Registro della Stampa in data 30 Settembre 2013

Email: redazione@internationalwebpost.org

Collabora con noi

Scrivi alla redazione per unirti ad un team internazionale di persone dinamiche ed appassionate!

Le collaborazioni con l’International Web Post sono a titolo gratuito, salvo articoli, contributi e studi commissionati dal Direttore responsabile sulla base di apposito incarico scritto secondo modalità e termini stabiliti dallo stesso.


Seguici sui social

Newsletter

Lascia la tua email per essere sempre aggiornato sui nostri contenuti!

Iscriviti al canale Telegram