IN ITALIA ULTERIORI 32.573 CONTAGI E ALTRI 119 MORTI

I dati delle Regioni - Bassetti: "Prima ondata con virus depotenziato"

164791981122_3_2022.jpg

cms_25293/4.jpg

cms_25293/Min_Sanita_ISS_Prot_Civ.jpgIn Italia ulteriori 32.573 contagi e altri 119 morti

Sono 32.573 i nuovi contagi da Coronavirus in Italia, secondo i dati e i numeri Covid - regione per regione - del bollettino della Protezione Civile e del ministero della Salute. Si registrano inoltre altri 119 morti.

Nelle ultime 24 ore sono stati processati 218.216 tamponi, tra molecolari e antigenici, con un tasso di positività al 15%.

Aumentano i ricoverati con sintomi, per un totale di 8.728 (+298), ma sono in calo le terapie intensive occupate pari a 463 (-4). Da ieri sono guarite ulteriori 30.870 persone.

cms_25293/italia.jpg

I dati delle Regioni

(Bollettino Covid-19 delle ore 18,00 - 21 Marzo 2022)

VENETO - Sono 1.938 i nuovi contagi da coronavirus oggi 21 marzo in Veneto, secondo i dati dell’ultimo bollettino covid-19. Si registrano altri 4 morti. Il totale dei casi da inizio pandemia sale a 1.421.583, mentre gli attualmente positivi sono 66.301. Il totale dei decessi da inizio pandemia ha superato i 14mila (14.045). Negli ospedali veneti sono ricoverate 429 persone in area medica e 28 in terapia intensiva, per quanto riguarda le strutture ospedaliere. Negli ospedali di comunità i ricoverati positivi sono 103. Nella giornata di ieri sono state somministrate 1.941 dosi di vaccino.

SARDEGNA - Sono 854 i nuovi contagi da covid in Sardegna secondo il bollettino di oggi, 21 marzo. Si registrano inoltre altri 6 morti. Sono stati processati in totale, fra molecolari e antigenici, 3.288 tamponi. I pazienti ricoverati nei reparti di terapia intensiva sono 22 ( +2 ). I pazienti ricoverati in area medica sono 332 (+10 ). Sono 28.600 i casi di isolamento domiciliare (+224). I nuovi decessi riguardano un uomo di 77 anni e due donne di 81 e 82 anni, residenti nella provincia di Oristano; due donne di 91 e 101 anni, residenti nella provincia del Sud Sardegna, e una donna di 78 anni, residente nella provincia di Sassari.

LAZIO - Sono 4.405 i nuovi contagi da Coronavirus oggi, 21 marzo 2022 nel Lazio, secondo i dati Covid-19 dell’ultimo bollettino della Regione. Da ieri sono stati registrati 14 morti. Nelle ultime 24 ore sono stati processati 8.561 tamponi molecolari e 22.008 antigenici con un tasso di positività al 14,4%. Crescono i ricoverati, 51 in più da ieri, e le terapie intensive occupate che sono 76, una in più. Da ieri ci sono stati 6.190 guariti. I nuovi casi a Roma sono stati 2.269.

Nel dettaglio i casi e i decessi nelle aziende ospedaliere nelle ultime 24 ore. Asl Roma 1: sono 847 i nuovi casi e 3 i decessi; Asl Roma 2: sono 709 i nuovi casi e 2 i decessi; Asl Roma 3: sono 713 i nuovi casi e 1 decesso; Asl Roma 4: sono 214 i nuovi casi e 1 decesso; Asl Roma 5: sono 468 i nuovi casi e 1 decesso; Asl Roma 6: sono 441 i nuovi casi e 1 decesso. Nelle province si registrano 1.013 nuovi casi: Asl di Frosinone: sono 298 i nuovi casi e 1 decesso; Asl di Latina: sono 446 i nuovi casi e 4 i decessi; Asl di Rieti: sono 126 i nuovi casi; Asl di Viterbo: sono 143 i nuovi casi.

CAMPANIA - Sono 3.500 i nuovi contagi da coronavirus oggi 21 marzo in Campania, secondo i dati dell’ultimo bollettino covid-19. Si registrano altri 4 morti. I nuovi casi sono emersi dall’analisi di 19.119 tamponi. In Campania sono ricoverati 34 pazienti Covid in terapia intensiva e 599 pazienti Covid in reparti di degenza.

TOSCANA - Sono 2.105 i nuovi contagi da coronavirus oggi 21 marzo in Toscana, secondo i dati dell’ultimo bollettino covid-19. Si registrano altri 21 morti. I nuovi casi, 956 confermati con tampone molecolare e 1.149 da test rapido antigenico), portano il totale a 933.576 dall’inizio dell’emergenza sanitaria da Coronavirus e sono lo 0,2% in più rispetto al totale del giorno precedente. I guariti crescono dello 0,2% e raggiungono quota 881.170 (94,4% dei casi totali). Oggi sono stati eseguiti 5.199 tamponi molecolari e 6.690 tamponi antigenici rapidi, di questi il 17,7% è risultato positivo. Sono invece 4.056 i soggetti testati oggi (con tampone antigenico e/o molecolare, escludendo i tamponi di controllo), di cui il 51,9% è risultato positivo. Gli attualmente positivi sono oggi 43.061, +0,8% rispetto a ieri. I ricoverati sono 769 (28 in più rispetto a ieri), di cui 33 in terapia intensiva (4 in più). Si registrano 21 nuovi decessi: 7 uomini e 14 donne con un’età media di 84,5 anni ( 8 a Firenze, 1 a Pistoia, 1 a Massa Carrara, 1 a Lucca, 5 a Pisa, 1 a Livorno, 2 a Arezzo, 1 a Siena, 1 fuori Toscana).

FRIULI VENEZIA GIULIA - Sono 288 i nuovi contagi da covid in Friuli Venezia Giulia secondo il bollettino oggi, 21 marzo. Si registrano inoltre altri 2 morti. Su 1.531 tamponi molecolari sono stati rilevati 74 nuovi contagi, con una percentuale di positività del 4,83%. Sono inoltre 1.950 i test rapidi antigenici realizzati, dai quali sono stati rilevati 214 casi (10,97%). Le persone ricoverate in terapia intensiva scendono a 4, mentre i pazienti ospedalizzati in altri reparti risultano essere 136. Lo ha comunicato il vicegovernatore della Regione con delega alla Salute Riccardo Riccardi.

BASILICATA - Sono 521 i nuovi contagi da covid in Basilicata secondo il bollettino di oggi, 21 marzo. Si registrano inoltre altri 2 morti. 2.154 i tamponi (molecolari e antigenici) effettuati nelle ultime 24 ore. Le persone decedute risiedevano a Policoro e Ripacandida. Sono state registrate 197 guarigioni. Balzo dei ricoverati per Covid-19, in due giorni il numero è salito a 108 (+13) di cui 3 in terapia intensiva: 63 (di cui 1 in TI) nell’ospedale di Potenza; 45 (di cui 2 in TI) in quello di Matera. Nel complesso gli attuali positivi residenti in Basilicata sono circa 21mila. Per la vaccinazione, ieri sono state effettuate 553 somministrazioni. Finora 467.700 lucani hanno ricevuto la prima dose del vaccino (84,5 per cento della popolazione che ammonta a 553.254 residenti), 440.636 hanno ricevuto la seconda (79,6 per cento) e 348.059 sono le terze dosi (62,9 per cento), per un totale di 1.256.535 somministrazioni effettuate.

PUGLIA - Sono 3.020 i nuovi contagi da coronavirus oggi 21 marzo in Puglia, secondo i dati dell’ultimo bollettino covid-19. Si registrano altri 4 morti. I nuovi casi, individuati attraverso 20.004 tamponi effettuati, sono così suddivisi per provincia: Bari: 846; Bat: 261; Brindisi: 264; Foggia: 310; Lecce: 1.065; Taranto: 252; Residenti fuori regione: 12; Provincia in definizione: 10. Sono 104.084 le persone attualmente positive, 575 le ricoverate in area non critica, 26 in terapia intensiva. Dati complessivi: 839.825 casi totali, 9.335.454 tamponi eseguiti, 727.879 persone guarite e 7.862 decessi.

VALLE D’AOSTA - Sono 17 i nuovi contagi da coronavirus oggi 21 marzo in Valle d’Aosta, secondo i dati dell’ultimo bollettino covid-19. Non si registrano morti. Il totale delle persone contagiate dal virus in regione da inizio epidemia sale a 31.974. I positivi attuali sono 1.166 di cui 1.147 in isolamento domiciliare e 19 ricoverati in ospedale. Il totale delle persone guarite sale a 30.286, in aumento di 35 unità rispetto a ieri.

I nuovi casi testati sono complessivamente 129.948 mentre i tamponi fino ad oggi effettuati sono 481.550. Le persone decedute in Valle d’Aosta da inizio emergenza a oggi con diagnosi di Covid sono 522.

ABRUZZO - Sono 832 i nuovi contagi da Coronavirus oggi, 21 marzo 2022 in Abruzzo, secondo i dati Covid-19 dell’ultimo bollettino della Regione. Da ieri sono stati registrati 4 morti che porta il totale delle vittime nella Regione a 3.044. Da ieri sono guarite 1.401 persone. In Abruzzo al momento ci sono 39.109 positivi. I ricoverati in area Covid sono 273 come ieri, dato stabile così come quello delle terapie intensive occupate che sono 13.

Nelle ultime 24 ore sono stati processati 879 tamponi molecolari e 4.441 test antigenici con un tasso di positività al 15.63%. Tra le province con il maggior numero di nuovi casi Chieti a 261, 222 a Teramo, Pescara a 179 e L’Aquila a 163.

EMILIA ROMAGNA - Sono 2.318 i nuovi contagi da Coronavirus oggi, 21 marzo 2022 in Emilia Romagna, secondo i dati Covid-19 dell’ultimo bollettino della Regione. Da ieri sono stati registrati 9 morti. Da ieri sono guarite 2.554 persone.

Nelle ultime 24 ore sono stati processati 11.307 tamponi, di cui 5.606 test antigenici rapidi, con un tasso di positività del 20,5%. I pazienti attualmente ricoverati nelle terapie intensive sono 52, uno in più rispetto a ieri. Per quanto riguarda i pazienti ricoverati negli altri reparti Covid, sono 914, 34 in più rispetto a ieri.

Tra le province con il maggior numero di nuovi contagi Modena a 426, seguita da Bologna a 425, Reggio Emilia a 280, Ravenna a 222 e Ferrara a 220. In isolamento a casa 38.136 persone.

PIEMONTE - Sono 2.315 i nuovi contagi da Coronavirus oggi, 21 marzo 2022 in Piemonte, secondo i dati Covid-19 dell’ultimo bollettino della Regione. Da ieri sono stati processati 7 morti che porta il totale delle vittime a 11.161 da inizio pandemia. Tasso di positività all’8,3% di 28.037 tamponi eseguiti, di cui 25.854 antigenici. Da ieri sono guarite 2.147 persone.

I ricoverati in terapia intensiva sono 23, uno in meno rispetto a ieri. I ricoverati non in terapia intensiva sono 573, 6 in meno rispetto a ieri. Le persone in isolamento domiciliare sono 48.142.

CALABRIA - Sono 2.134 i nuovi contagi da covid in Calabria secondo il bollettino di oggi, 21 marzo. Si registrano inoltre altri 4 morti. 8.696 i tamponi effettuati), +964 guariti, 2.225 il totale dei decessi nella regione. Il bollettino, inoltre, registra +1.166 attualmente positivi, +15 ricoveri (per un totale di 372) e, infine, terapie intensive stabili (per un totale di 12).

MARCHE - Sono 1.055 i nuovi contagi da Coronavirus oggi, 21 marzo 2022 nelle Marche, secondo i dati Covid-19 dell’ultimo bollettino della Regione. Da ieri sono stati registrati 8 morti. Nelle ultime 24 ore sono stati processati 2.864 tamponi, tra molecolari e antigenici. I ricoverati nei reparti ordinari Covid sono 213, 5 le terapie intensive occupate. Tra le province con il maggior numero di nuovi casi Ancona a 330, Macerata a 203, Ascoli-Piceno a 194 e Pesaro-Urbino a 162. In isolamento domiciliare 25.537 persone.

cms_25293/CORONAVIRUS-_NOTIZIE_E_PROVVEDIMENTI.jpg

cms_25293/Bassetti,Infettirologo.jpgBassetti: "Prima ondata con virus depotenziato"

"Io non credo che siamo di fronte ad una quinta ondata" covid in Italia. "Forse ad una prima ondata di una infezione completamente diversa rispetto a quella che abbiamo visto a gennaio-febbraio di quest’anno". Lo sottolinea Matteo Bassetti, direttore della Clinica di Malattie infettive del Policlinico San Martino di Genova, facendo il punto sulla situazione epidemiologica. "Forse è la prima ondata di un virus depotenziato perché non è paragonabile alle precedenti quattro ondate e perché i nostri ospedali hanno pressione zero. Ovvero, questo aumento dei contagi non porta ad una malattia grave", aggiunge.

"Se vediamo i numeri, l’incremento dei nuovi casi ha 10-15 giorni di vita e quindi avremmo già dovuto vedere un aumento sui ricoveri e sulle terapie intensive se avesse portato ad una malattia grave - osserva Bassetti - Dobbiamo monitorare, fare attenzione ma i vaccini funzionano eccome".

Si parla dei rischi legati alla variante Omicron 2. "Non mi pare così aggressiva, è molto contagiosa e l’aumento dei casi è la prova. Può recidivare nel 3-4% dei casi. Omicron rispetto a Delta, secondo uno studio pubblicato su ’Cell’, fa produrre un numero di anticorpi dieci volte inferiore, in qualche modo è in grado di colpire più volte anche a distanza ravvicinata. I contagi cresceranno ancora ma non ci saranno le forme gravi", dice Bassetti.

"Il ciclo vaccinale con la dose booster non è bucato dalla variante Omicron 2 . precisa - ma in Italia abbiamo molti che hanno fatto due dosi vaccino e poi la malattia. Se è vero che con Omicron 2 si ha una risposta immunitaria dieci volte inferiore, forse vale la pena per queste persone di fare la terza dose anche dopo l’infezione naturale. Magari nelle persone più anziate e con comorbidità anche dopo aver avuto Omicron dovrebbero fare la terza dose".

International Web Post

Tags:

Lascia un commento



Autorizzo il trattamento dei miei dati come indicato nell'informativa privacy.
NB: I commenti vengono approvati dalla redazione e in seguito pubblicati sul giornale, la tua email non verrà pubblicata.

International Web Post

Direttore responsabile: Attilio miani
Condirettore: Federica Marocchino
Condirettore: Antonina Giordano
Editore: Azzurro Image & Communication Srls - P.iva: 07470520722

Testata registrata presso il Tribunale di Bari al Nrº 17 del Registro della Stampa in data 30 Settembre 2013

info@internationalwebpost.org
Privacy Policy

Collabora con noi

Scrivi alla redazione per unirti ad un team internazionale di persone dinamiche ed appassionate!

Le collaborazioni con l’International Web Post sono a titolo gratuito, salvo articoli, contributi e studi commissionati dal Direttore responsabile sulla base di apposito incarico scritto secondo modalità e termini stabiliti dallo stesso.


Seguici sui social

Newsletter

Lascia la tua email per essere sempre aggiornato sui nostri contenuti!

Iscriviti al canale Telegram