LUIGI CAMARILLA

Dalla passione alla coscienza

LUIGI_CAMARILLA_DALLA_PASSIONE_ALLA_COSCIENZA__Incontri_in_galleria.jpg

Follemente innamorato della terra e del mare della sua Sicilia, Luigi Camarilla porta dentro dentro di sé la maestà dei luoghi della sua infanzia; scultore più per missione che per vocazione - la sua prima scelta fu di diventare scrittore - trasfonde nelle sue opere i profumi e i colori di questa splendida Isola.

Il mare, elemento ancestrale che ha accolto i suoi primi passi nella vita, è non solo presente ma protagonista di gran parte delle sue creazioni, realizzate con il legno delle barche dismesse dai pescatori.

Centro delle sua ricerca espressiva è il Mediterraneo, da cui si diramano i tre grandi filoni della sua produzione artistica: spiritualità, mitologia e tempo presente.

cms_21990/FOTO_1.jpg

Luigi Camarilla

“Pellegrinaggio d’amore, dalla passione alla coscienza” è il fil rouge delle opere a tema “spiritualità”: 32 strutture votive che sono altrettante tappe di un percorso evolutivo che idealmente conduce dalla passione alla coscienza. il tema è l’amore, il pellegrinaggio d’amore.

Questi “altarini” artistici sono il frutto di una scelta compiuta da Luigi nel 1996 quando decise di ritirarsi a vita solitaria per sperimentare la selvaggia purezza dell’ispirazione. Così, dopo essersi formato a Milano, ritorna alle sue radici per immergersi, libero da ogni condizionamento, nella più autentica ricerca di se stesso e della sua vocazione. Nasce così il progetto artistico “ALTARI MEDITERRANEI, in cui si intrecciano pittura, scultura e scrittura.

cms_21990/FOTO_2.jpg

“Altare Mediterraneo” - legni di barca e vernici by Luigi Camarilla

In quest’opera è raffigurato, in pochi ma potenti simboli, tutto il passaggio dalla passione alla coscienza: l’isola vulcanica, chiara allusione ai natali dell’artista, è illuminata dal bagliore della luna, metafora della coscienza.

Ecco che la terra - l’aspetto materiale dell’esistenza - brucia di passione sotto lo sguardo luminoso e benevolo di colei che ha il potere di muovere le acque, in un matrimonio apparentemente impossibile che solo il mistico può comprendere e sperimentare.

Il fico d’india, altri non è che la firma dell’artista, o meglio, è lo stesso artista che assiste - protagonista e spettatore ad un tempo - alla propria sbalorditiva trasformazione.

cms_21990/FOTO_3.jpg

“Altare Mediterraneo” - legni di barca e pastelli by Luigi Camarilla

Ed eccolo, il nostro protagonista.

“Per passione ricevuta” è un autoritratto dell’anima, un’opera di consapevolezza: qui l’artista riconosce di non essere l’autore del proprio DONO ma bensì il canale e il primo beneficiario. La PASSIONE di cui racconta si sviluppa in entrambi i significati del termine: passione come amore e passione come dolore. L’uno non sussiste senza l’altro e l’uno è l’altra faccio dell’altro.

La scultura di Luigi Camarilla è estremamente spirituale, nel senso che nasce da una presa di coscienza di se stesso, del proprio limite ma anche della propria potenzialità: sono questi i presupposti indispensabili affinché vi sia un cammino spirituale.

Questo percorso presuppone un punto di partenza e un obiettivo: diversamente, perché muoversi?

Saper chi siamo, da dove veniamo, dove andiamo e soprattutto perché ci andiamo, sono le domande fondamentali dell’essere umano e ancor di più, dell’artista che, quale scintilla del Creatore, crea a sua volta nella misura del dono ricevuto.

cms_21990/FOTO_4.jpg

“Per talento ricevuto: SCRITTURA” - Ex voto contemporanei in ceramica by Luigi Camarilla

È questo il senso degli EX VOTO CONTEMPORANEI, piccole ma preziose sculture che, come gli ex voto originari, sono un’offerta all’Autore del dono che alberga del cuore graziato, in questo caso dell’artista.

“Per talento ricevuto” è quindi un “grazie” che si fa materia e diventa la manifestazione cosciente del dono che ci abita. Nel caso specifico, si tratta del dono della scrittura, primo amore dell’artista, mai abbandonato ma “riqualificato” al servizio e a sostegno dell’arte figurativa.

“Non c’è cammino verticale se non ci si orienta al Cielo”, asserisce l’artista.

Il corto circuito esistenziale di Luigi Camarilla non è stata quindi una prova ma un’esperienza che è diventata consapevolezza prendendo forma.

Questo è il compito dell’arte, da sempre e per sempre.

cms_21990/L_INTERVISTA.jpg

L’intervista che segue è stata realizzata da “Tavoli HeArt” per la Social TV della storica Libreria Bocca di Milano, all’interno della splendida cornice di Galleria Vittorio Emanuele II.

La Libreria Bocca dal 1775 è locale Storico d’Italia con il patrocinio del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali.

International Web Post - nella persona del suo fondatore e direttore Attilio Miani - si fa portavoce di questa realtà, dando voce ad una realtà editoriale che è parte del nostro patrimonio culturale. #socialtvlbocca

Dove trovare Luigi Camarilla:

https://www.luigicamarilla.it

https://www.facebook.com/luigi.camarilla

https://www.instagram.com/luigicamarilla/

Simona HeArt

Tags:

Lascia un commento



Autorizzo il trattamento dei miei dati come indicato nell'informativa privacy.
NB: I commenti vengono approvati dalla redazione e in seguito pubblicati sul giornale, la tua email non verrà pubblicata.

International Web Post

Direttore responsabile: Attilio miani
Condirettore: Federica Marocchino
Condirettore: Antonina Giordano
Editore: Azzurro Image & Communication Srls - P.iva: 07470520722

Testata registrata presso il Tribunale di Bari al Nrº 17 del Registro della Stampa in data 30 Settembre 2013

info@internationalwebpost.org
Privacy Policy

Collabora con noi

Scrivi alla redazione per unirti ad un team internazionale di persone dinamiche ed appassionate!

Le collaborazioni con l’International Web Post sono a titolo gratuito, salvo articoli, contributi e studi commissionati dal Direttore responsabile sulla base di apposito incarico scritto secondo modalità e termini stabiliti dallo stesso.


Seguici sui social

Newsletter

Lascia la tua email per essere sempre aggiornato sui nostri contenuti!

Iscriviti al canale Telegram