VERSTAPPEN PRENDE A SCHIAFFI LA FERRARI

Vince Hamilton, ma l’olandese conquista la seconda posizione e il terzo posto nella classifica piloti

1575260266VERSTAPPEN_PRENDE_A_SCHIAFFI_LA_FERRARI.jpg

La Mercedes chiude il mondiale con una meritata vittoria di Lewis Hamilton che ha preceduto Max Verstappen (Red Bull Racing) bravissimo, con il suo team, nel capire come fare a togliere alle Ferrari ogni velleità di arrivare davanti a lui. Alla fine a Charles Leclerc, rimane solo la soddisfazione (molto magra, ndr) di salire sul terzo gradino del podio, precedendo di un soffio Valtteri Bottas (Mercedes), partito ultimo in griglia, e con più di 30’’ Sebastian Vettel (Ferrari). In casa Mercedes, anche oggi, hanno dimostrato di essere più bravi degli altri con la meccanica e l’ingegneria della monoposto, la strategia e la bravura di tutto lo staff dei box. Per la scuderia di Maranello, invece, il Gp di Abu Dhabi, ultimo della stazione, ha messo nuovamente sul piatto quelle negatività emerse per quasi tutto il mondiale: mancanza di stabilità della macchina, di velocità in curva, strategie spesso incomprensibili e un team, ai box e al muretto, davvero all’altezza di quello guidato da Toto Wolff. E come se non bastasse, oggi, lo schiaffo, non solo morale, è arrivato anche dalla Red Bull di Verstappen, vero mattatore del gran premio. Per l’olandese il terso posto nella classifica piloti ai danni di Leclerc, è il coronamento di una stagione di successo iniziata non con i favori delle statistiche e dei bookmaker. Riguardo ad Hamilton, sono 84 i gp vinti in carriera contro i 91 di Schumaker e 6 i mondiali conquistati contro i 7 del tedesco. Per la Ferrari non rimane che interrogarsi sul da farsi per la prossima stagione ripartendo dai 10 podi stagionali (2 gp vinti), del monegasco, al secondo anno nella classe regina delle quattro ruote. Appuntamento al 15 marzo in Australia per l’edizione 2020 del Mondiale di Formula 1.

cms_15121/Foto_1.jpg

LA GARA

GP di Abu Dhabi, circuito di Yas Marina, 60 mila spettatori di capienza, pista lunga5.554m, 21 curve per 55 giri. Record della pista è di Vettel del 2009. L’anno scorso ha vinto Hamilton. Ultimo gp stagionale: Hamilton (Mercedes) già iridato parte in pole position (la quinta in carriera), seguito da Verstappen (Red Bull), dopo la penalità a Bottas che partirà ultimo in griglia, seconda fila per le Ferrari di Leclerc e Vettel. Il Monegasco di Maranello promette battaglia nel tentativo di strappare la terza posizione, nella classifica piloti, all’olandese della Red Bul; ma per farlo, dovrà vincere la corsa, sperando in una pessima gara del diretto avversario. 16ma e 17ma posto per le Alfa Romeo di Giovinazzi e Raikkonen. Pronti, semaforo verde e via: buono spunto di Hamilton che chiude gli spazi a Verstappen che cede l’esterno a Leclerc

GIRO 1. Hamilton, Leclerc, Verstappen e Vettel che prova a sorpassare il pilota della Red Bull

GIRO 4. La FIA comunica che il DRS non può essere utilizzato per problemi tecnici alla struttura

GIRO 12. Continua a volare la Mercedes di Hamilton: +6 su Leclerc

Giro 13. Pit stop doppio di Leclerc e Vettel che perde tempo con il montaggio dell’anteriore sinistra

GIRO 14. Risale di posizioni Bottas: dopo 14 giri è sesto

GIRO 17. È lotta tra Vettel e Bottas per la quinta posizione

GIRO 18. Si può riutilizzare il DRS

GIRO 22. Prima dei pit stop delle Mercedes e Red Bull, la situaizone è la seguente: Hamilton, Verstappen, Leclerc, Bottas e Vettel

GIRO 26. Verstappen ed Hamilton al pit stop

A metà gara la situazione è la seguente: Hamilton +6 su Leclerc +4 su Verstappen +13 su Bottas +4 su Vettel

GIRO 30. Bottas al pit stop

GIRO 32. Verstappen gira più veloce di Leclerc e gli soffia la seconda posizione

GIRO 39. Doppio pit stop Ferrari

La situazione: Hamilton, Verstappen, Leclerc, Bottas, Albon e Vettel

GIRO 45. Bella staccata per il 9° posto di Kvyat su Hulkenberg

Giro 54. Leclerc tiene A +1.5 Bottas ed Hamilton fa segnare il giro record della pista

ULTIMO GIRO

Hamilton (Mercedes) taglia il traguardo per primo, arriva Versrtappen (Red Bul Racing) seguito da Leclerc (Ferrari), terzo a un soffio da Bottas (Mercedes), Vettel (Ferrari), Albon (Red bull Racing), Perez (Racing Point), Norris (McLaren), Kvyat (Toro Rosso), Sainz (McLaren)

CLASSIFICA PILOTI: Hamilton 412 punti, Bottas 326 pt, Verstappen 278, Leclerc 264, Vettel 240, Sainz 96.

cms_15121/Foto_2.jpg

I PROTAGONISTI

Hamilton: Sono orgoglioso della vittoria e grato per questa squadra incredibile che ha continuato a spingere fino alla fine della stagione, e questa macchina è davvero un’opera d’arte. Sono molto fiero di poter competere con tanti giovani, sperando di battagliare con loro già dall’anno prossimo

Verstappen: Oggi ho avuto qualche piccolo contrattempo, ma non hanno fatto differenza in termini di posizione. Il nostro passo era abbastanza discreto e il terzo posto in campionato è una conclusione definitiva

Leclerc: Mi sono congratulato con Hamilton perché è stato molto veloce. Sono felice per il terzo posto a podio e sono felice di avere avuto un compagno come Seb (Vettel, ndr), speriamo di regalare ai tifosi e alla Ferrari il successo che meritano

(photo courtesy Formula1.com)

Umberto De Giosa

Tags:

Lascia un commento



<<Pagina Precedente | Stampa | Torna Su