Ultimatum Conte

Salvini: "Noi ci siamo" - Di Maio: "Andiamo avanti con lealtà e coerenza".

Ultimatum_Conte.jpg

(Fonte AdnKronos) -Assicura che non c’è "nessuno stallo nel governo", poi avverte: "Se non ci sono le condizioni rimetterò il mandato". Il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte nel corso dell’attesissima conferenza stampa a Palazzo Chigi fa un bilancio del primo anno di governo e stringe i tempi con i due vicepremier: "Non mi presterò a vivacchiare o a galleggiare" per "restare a Palazzo Chigi", se "non ci sono le condizioni per andare avanti rimetterò il mandato nelle mani del Presidente della Repubblica - ribadisce Conte -. Chiedo a entrambi le forza politiche e ai rispettivi leader di dirci se hanno obiettivo di proseguire nello spirito del contratto o se preferiscono riconsiderare questa posizione". Pur non indicando una deadline, il premier lascia intendere che i tempi sono strettissimi: "il Paese non può attendere" e lancia un ultimatum ai due vicepremier: "Da Di Maio e Salvini attendo una risposta rapida".

LA REPLICA DI SALVINI

cms_13040/salvini.jpg

E una risposta rapida arriva subito dal leader del Carroccio: "Se tutti mantengono la parola data il governo va avanti" dice Salvini a margine di un comizio a Porto Mantovano. "Io non litigo - sottolinea - sono settimane che non rispondo agli insulti, alle provocazioni e agli attacchi. Tempo da perdere in polemiche non ne abbiamo". Poi il titolare del Viminale condivide un messaggio su Facebook per ribadire che: "noi non abbiamo mai smesso di lavorare, evitando di rispondere a polemiche e anche insulti, e gli italiani ce lo hanno riconosciuto con 9 milioni di voti domenica". Quindi detta l’agenda: "Flat Tax e taglio delle tasse, riforma della giustizia, decreto sicurezza Bis, autonomia regionale, rilancio degli investimenti, revisione dei vincoli europei e superamento dell’austerità e della precarietà, apertura di tutti i cantieri fermi: noi siamo pronti, vogliamo andare avanti e non abbiamo tempo da perdere, la Lega c’è". Poi, rispondendo a Conte, che "Conte dice che si rispettano i vincoli Ue? - taglia corto Salvini -. Il voto europeo è stato un voto significativo, gli europei hanno parlato". E in tarda serata, da Cremona, torna a rimarcare che il governo va avanti "per quattro anni se tutti mantengono la parola data" ma "voglio i fatti", avverte e "non vedo l’ora di tornare a lavorare: bocca chiusa e fatti", ricordando di essere "fedele alla parola data".

DI MAIO

cms_13040/di-maio.jpg

Gli fa eco, via Fb, l’altro vicepremier, Luigi Di Maio: "Questa è l’unica maggioranza possibile e che può servire meglio il Paese. Andiamo avanti con lealtà e coerenza. Dobbiamo cambiare ancora tante cose". Di Maio mette poi nero su bianco "due cose importanti dal punto di vista umano" per portare avanti il dialogo con la Lega e la ’vita’ del governo: "chiedo finiscano gli attacchi ai ministri del MoVimento 5 Stelle, rispettando il lavoro di ognuno e, siccome nel contratto c’è ancora tantissimo da fare, non è certamente il momento per proporre temi divisivi mai condivisi fuori dal contratto". Quindi annuncia "da domani stesso un vertice di governo in cui vogliamo discutere insieme: la revisione dei vincoli europei per abbassare finalmente le tasse agli italiani anche con la Flat Tax; il salario minimo orario per i lavoratori italiani; il provvedimento sugli aiuti alle famiglie che fanno figli".

COSA HA DETTO CONTE

cms_13040/giuseppe-conte.jpg

Durante il suo atteso discorso, Conte ha preso la parola ricordando gli esordi del suo esecutivo. "Sabato è stata la festa della Repubblica e il primo compleanno del mio governo - ha esordito il premier - un anno fa, nel 2018, abbiamo prestato giuramento". Nel suo discorso, Conte ha sottolineato alcuni punti fermi del suo mandato: "Sarà il governo del cambiamento fino all’ultimo giorno - ha assicurato -. Non posso essere certo della durata, non dipende solo da me, ma fino all’ultimo sarà un governo del cambiamento. Non posso essere certo della durata del governo: non dipende solo da me". Conte ha tuonato contro "le polemiche sterili che sottraggono energie preziose e distolgono dagli obiettivi di governo". Soprattutto, ha avvertito, bisogna "uscire dagli schemi delle campagne elettorali e dei proclami a mezzo stampa". Il motto è "sobri nelle parole e operosi nelle azioni" perché "se continuiamo nelle sparate a mezzo stampa, nelle provocazioni per mezzo di veline quotidiane e nelle freddure a mezzo social, non possiamo lavorare".

IL DIALOGO CON L’UE

cms_13040/IL_DIALOGO_CON_UE_.jpg

Conte ha poi bacchettato la maggioranza sui rapporti con Bruxelles. "Leale collaborazione vuol dire che se il ministro dell’Economia e il presidente del Consiglio dialogano con l’Ue per evitare una procedura d’infrazione che ci farebbe molto male - ha sottolineato - le forze politiche non intervengono ad alterare quel dialogo riducendo quella trattativa a terreno di provocazione".

L’AGENDA DI GOVERNO

cms_13040/consiglio-dei-ministri.jpg

Durante la conferenza stampa, il premier ha inoltre dettato l’agenda per i prossimi mesi: la legge sul conflitto d’interessi, "che il Paese aspetta da decenni". Poi l’autonomia, che sarà affrontata cercando di "sciogliere i nodi politici". E ancora, sul fronte Tav, "se dovessi decidere oggi io non la farei, non la trovo conveniente" ha ammesso. E ancora, migranti e flat tax: "Lavoreremo senz’altro alla flat tax ma c’è una riforma organica del fisco di cui il Paese ha bisogno e che attende da anni" ha detto. Quanto alle voci di un rimpasto che si sono rincorse nei giorni scorsi, rispondendo ai cronisti, Conte ha tagliato corto: "Sul mio tavolo al momento non è pervenuta nessuna richiesta".

MANOVRA

cms_13040/manovra.jpg

Nessuno sconto neanche sulla manovra: "Dobbiamo lavorare a una manovra economica che si preannuncia complessa, basata su un’incisiva spending review e su tax expenditure - ha rimarcato -. Saremo chiamati a scelte delicate ma che richiedono forte condivisione" nel governo e rispetto "dell’equilibrio dei conti". Poi ha assicurato che il governo "avrà cura di non aumentare l’Iva" sottolineando che "le regole europee rimangono in vigore finché non riusciremo a cambiarle".

(Foto dal Web)

Redazione

Tags:

Lascia un commento



<<Pagina Precedente | Stampa | Torna Su


Meteo


News by ADNkronos


Politica by ADNkronos


Salute by ADNkronos


App