TIME OUT…O QUASI!

TENDENZE BEACHWEAR 2019

TENDENZE_BEACHWEAR_2019.jpg

Finalmente l’estate sembra proprio essere arrivata e se anche le vacanze sembrano ancora lontane non è mai troppo presto per pensare a cosa indossare in vacanza o nei week and che passerete al mare o in piscina. Il costume da bagno è l’unico capo che non ci fa sentire in colpa in caso di shopping compulsivo perché difficilmente supera la stagione causa sole, salsedine, cloro, solari, tutti fattori che tendono a far sbiadire e a far perdere tenuta ai costumi da bagno. Prima di svelarvi le macro tendenze in fatto di beachwear mi preme ricordarvi sempre che al di là dei trend ci siete voi e la conoscenza-consapevolezza di quale sia la vostra body shape, di cosa indossare per massimizzare i pregi e minimizzare i difetti, poi se ci aggiungete la conoscenza del vostro sottotono, caldo o freddo, e della palette colori che vi sono amici il gioco è fatto, sarete bellissime e insuperabili su tutti i fronti del fashion. Oggi la moda non è più intesa dai designer come un diktat da imporre alle donne, oggi la moda offre un ampio ventaglio di trend tra cui scegliere il più valorizzante per la vostra body shape e per i vostri colori. Quindi nell’estate del Signore 2019 mi auguro di non vedere più passeggiare sulle spiagge del vasto mondo casi umani al limite del grottesco, perché il costume da bagno più in voga su Instagram e che indossato da Chiara Ferragni ha un effetto super cool, non è detto che su di noi donne comuni sia altrettanto super cool. Ricordatevi sempre che il vostro miglior amico è lo specchio anche se qui ci sarebbe tanto da dire, perché i camerini di prova vi faranno sembrare sempre e dico sempre, peggio di quello che siete in realtà, ma è solo una questione di luci, fidatevi, alla luce naturale la mostruosa cellulite sembrerà meno mostruosa! Se è vero che le luci dei camerini di prova vi faranno apparire più bianche di quello che siete, con più cellulite di quella che avete e che un microscopico capillare diventa una carta geografica è altrettanto vero che le luci dei camerini di prova non si sono ancora attrezzati per farvi spuntare la pancetta o le “adorabili” maniglie dell’amore, quindi fatta propria questa dura realtà, un costume cut-out (costume da bagno con tagli asimmetrici e quasi mai strategici) sarà pure di grande tendenza per l’estate 2019, ma se dall’oblò fa capolino un “simpatico” rotolino, credetemi l’effetto che farete in spiaggia non sarà altrettanto super trendy!

cms_13156/foto_1.jpg

Si parte dal re dello chic dei costumi da bagno, il costume intero che oggi diventa un capo cool anche tra le più giovani, perché il costume intero non è più roba da mamme, ma diventa roba da figlie grazie a modelli innovativi che diventano “meno seriosi” se si opta per colori super pop come i fluo o per stampe animalier o geometriche vivaci ed originali. I modelli più trendy devono avere i volant, la cintura in vita, le stringhe, essere monospalla, cut-out e sgambatissimi (mi raccomando non tutti in un solo costume!), per quanto riguarda i colori le fashion addicted andranno giù di brutto con i colori fluo e il silver, le più tranquille vireranno sull’intramontabile nero, che ha l’innegabile dote di snellire la silhouette, oppure sul rosso in tutte le sue nuance. Se siete tentate dalle stampe lasciate perdere quella floreale, troppo banale e troppo inflazionata, meglio e decisamente più cool puntare sulle stampe animalier (leopardo e pitone su tutte), tropicale, a pois o sulla stampa a righe sempre chic. Scegliete le righe orizzontali per la parte che volete otticamente allargare come potrebbe essere un busto minuto, mentre scegliete le righe verticali per la parte che volete otticamente assottigliare come potrebbe essere un fianco generoso e viceversa. Una grande tendenza per quest’estate saranno i costumi interi con profondo scollo a V sia sul davanti che sul retro, bello e fashionista può essere indossato però solo da donne con busto e braccia esili, con un seno sodo e piccolo, altrimenti l’effetto sarebbe davvero volgare.

cms_13156/foto_2.jpg

Alternare al costume intero il bikini favorisce un’abbronzatura omogenea e una diversificazione di stile e glamour, per quest’estate il bikini avrà la parte superiore a triangolo, ma meglio se a fascia e monospalla e lo slip a vita alta e sgambatissimo, caratteristiche che non necessariamente devono convivere nello stesso slip, ma se avete la necessità di celare una renitente pancetta può essere la scelta giusta in alternativa al costume intero, le più giovani e le sprovviste di pancia superflua e rotolini sui fianchi possono puntare su uno slip più slim, ma obbligatoriamente sgambatissimo. La questione costume sgambato sta diventando un argomento accesso di discussione tra le nostalgiche degli anni ’90 e il partito “del mai e poi mai!” La mia opinione al riguardo ha una logica fashionista semplice e lineare, se potete indossarlo lo slip sgambato è da preferire non solo in quanto trendy, ma soprattutto perché slancia notevolmente la gamba allungando contemporaneamente il baricentro. Per quanto riguarda colori e stampe vale ciò detto per il costume intero.

cms_13156/foto_3.jpg

Ma la svolta da very fashion addicted nel beachwear è data solo dagli accessori come le ciabattine in gomma dai colori fluo o in stampe animalier, con decori preziosi, perfette per la spiaggia, ma anche per l’aperitivo in riva al mare, le infradito per quest’estate stanno a guardare. Per la scelta della beach bag la parola d’ordine è paglia o rafia, minimal oppure decorata da nappine o deliziose conchiglie, ma il trend alert di quest’estate è la borsa a rete, certo meno capiente, certo meno pratica, certo meno discreta e certamente meglio lasciar perdere, per gli occhiali da sole l’unico modello concesso ad una fashion addicted è quello a mascherina nero o coloratissimo. Il maxi cappello in paglia è sempre un must have dell’estate, ma vuoi mettere sfoggiare un bel turbante, una fascia o un bel maxi cerchietto a quale tasso di fashion si può arrivare? Altissimo!

cms_13156/foto_4.jpg

Sul fronte copricostume personalmente non amo il due pezzi, sempre poco pratico e poco glamour, a meno che non si tratti di un costume intero indossato con un pantapalazzo in lino o viscosa o una maxi gonna sempre in lino o viscosa, tessuti naturali che evitano odori sgradevoli. La scelta più glamour che non disdegna anche il lato pratico è quella di un long dress in chiffon dalle nuance chiare o stampato, almeno in spiaggia lasciate a casa l’amato total black. Il trend alert per quest’estate è il long dress white in pizzo sangallo che opportunamente accessoriato può essere riciclato per una serata informale tra amici, perché d’estate, soprattutto in vacanza, anche una very fashion addicted che si porterebbe con se l’intero armadio (tratto da una storia vera…la mia) nella realtà è un’abile fashionista che sa scegliere capi sì super trendy, ma che siano anche trasversali e versatili per più occasioni d’indosso. Concludo ricordando che in spiaggia non sono e non saranno mai trendy la maleducazione, i mozziconi di sigaretta e rifiuti abbandonati in spiaggia, gli schiamazzi, il make up di alcun genere, i bijoux, i tacchi, le suonerie dei cellulari per così dire dal mood esotico, calpestare i corpi altrui, dimenticarsi di bambini e animali che trovano inevitabilmente rifugio dal povero vicino d’ombrellone.

T. Velvet

Tags:

Lascia un commento



<<Pagina Precedente | Stampa | Torna Su