Special Milan Men’s Fashion Spring Summer 2020

Giuseppe Zanotti, the visionary shoemaker loved by the stars

1562036697Giuseppe_Zanotti,_the_visionary_shoemaker_loved_by_the_stars.jpg

cms_13338/2.jpg

From art to fashion and graphics, many are seduced by the use of precious metals, both crystals and diamonds for the creation of unique and spectacular creations and works of art for creativity. Even the contemporary art is not excluded, famous and discussed the cast of the human skull of Damien Hirst, object of the work of art entitled "For the Love of God", entirely covered with 8,601 diamonds, made by spending 14 million pounds in precious metals and beaten at an auction for more than 50 million pounds, a record price for the work of an artist still alive.

cms_13338/4.jpg
Or again, the passion to cover everything with crystal and diamond fountains has not spared the Instagram world with the art influencer Sarah Shakeel, a young dentist with a vivid imagination and an obsessive love for crystals. His ironic collages, with their vintage, glamor and fashion taste, are famous, made with photographs in which some cut-out parts give way to patterns of crystals that give brightness to the work, immersing it in a surreal and sometimes dreamlike world. Many artists seduced by the art of goldsmithing and to switch their paintings into jewel-like works like De Chirico and Salvador Dali’ only in the last few decades. The jewel has always functioned as a sign entity, evidence borrowed from both expression and content, generating over the centuries a constant and inextricable intertwining between contacts, different cultures and styles. Man needs to wear an ornament object, both jewelery and jewelry, if in art he could represent an element that contributes to the completion of the work, in fashion, is used for the realization of an object that affirms the identity and the personality of who is wearing it.

cms_13338/5.jpg

The jewel likes and likes it even more when it is combined with an everyday object and the same can be worn both for a gala evening and for going to the supermarket or simply for a walk through the streets of the center.

cms_13338/1.jpg
Giuseppe Zanotti, born in ’57, a stylist-designer born in San Mauro Pascoli, a specialist in the creation of jewel-footwear, knows it well. Simple completion of fashion accessory with real original and unique jewel. Nominated three times artist-designer of the year by Fairchild (2000, 2007 and 2009) and winner of the Marie Claire Prix of Excellence de la Mode in 2010, his shoes with a particular design, with jewels used for decorations, are worn between others from Madonna, Beyoncé, Jennifer Lopez, Penelope Cruz, Lady Gaga, Charlize Teron, Kanye West, to name a few.

cms_13338/6.jpg
The last proposal by Giuseppe Zanotti Uomo, presented at the Milan Fashion Week Spring / Summer 2020, reformulates the concept of elegance with an eye to the past. Evocative cues and reinterpretations of the classic alternate with timeless forms and models, always current. The colors are material and natural: red, black, khaki, leather alternate with unexpected chromatic experiments and iridescence on reptiles.

cms_13338/7.jpg

The most striking feature of Giuseppe Zanotti Design’s footwear-jewelery is not only the attention to detail and perfection in the execution typical of high artistic craftsmanship but above all the skill in wisely using very delicate and unusual materials that could hardly be combined with creation of shoes like crystals, precious metals, lace, embroidery or small jewel sculptures.


cms_13338/82.jpg

Entirely covered with crystals, embellished with metal studs or rich embroideries, the soft loafers in black suede remain a timeless must have. Sparkling and opulent in their textures, they are perfect for the evening and irreverent for the day. Innovative version with rubber bottom, where the total absence of reinforcements allows a double use, as a shoe. Giuseppe Zanotti thus dresses the espadrilles spirit with glamor.

cms_13338/9.jpg

The inspiration comes from the past, the collection of Chelsea Booties with a toe cap in antiqued steel or the moccasins sewn with a square buckle, shoes whose cherry-colored hand-brushed soles give new impetus to a vague 70s flavor. Inevitable contrasts, always studied and perfectly calibrated. The new amphibians play with weights and volumes thanks to the suede uppers and the micro ultralight bottoms.

cms_13338/10.jpg

Giuseppe Zanotti is a master in combining different languages ​​and influences to create new design proposals. Rather than creating shoes, Giuseppe Zanotti creates an iridescent palette of various style posters, the only leit motiv the foot that, to put it in his words "(the foot) should be enhanced with a jewel, not hidden".

cms_13338/italfahne.jpgSpeciale Milano Moda Uomo Primavera Estate 2020

Giuseppe Zanotti, il creatore di scarpe visionario amato dalle star

Dall’arte alla moda fino alla grafica sono molti ad essere sedotti dall’utilizzo di metalli preziosi sia cristalli che diamanti per la realizzazione di creazioni e opere d’arte uniche e spettacolari per estro e creatività. Anche l’arte contemporanea non ne è esclusa, celebre e discusso il calco del teschio umano di Damien Hirst, oggetto dell’opera d’arte intitolata "For the Love of God", interamente ricoperto da 8.601 diamanti, realizzato spendendo 14 milioni di sterline in metalli preziosi e battuto ad un’asta per più di 50 milioni di sterline, prezzo record per l’opera di un’artista ancora in vita.

O ancora, la passione di ricoprire tutto con fontane di cristalli e diamanti non ha risparmiato il mondo di Instagram con l’art influencer Sarah Shakeel, giovane dentista con una fervida immaginazione e un amore ossessivo per i cristalli. Celebri i suoi collage ironici, dal gusto vintage, glamour e fashion, realizzati con fotografie in cui alcune parti ritagliate lasciano spazio a pattern di cristalli che danno luminosità all’opera immergendola in un mondo surreale e a tratti onirico. Tantissimi gli artisti sedotti dall’arte della creazione orafa e di commutare i loro quadri in opere-gioiello come De Chirico e Salvador Dali’ solo nelle ultime decadi. Il gioiello ha sempre funzionato come un’entità segnica, evidenza mutuata sia da espressione che da contenuto, generando attraverso i secoli un intreccio costante e inestricabile tra contatti, culture e stili diversi. L’uomo ha necessità di indossare un oggetto ornamento, sia monile che gioiello, se nell’arte potrebbe rappresentare un elemento che concorre al completamento dell’opera, nella moda, è utilizzato per la realizzazione di un oggetto che affermi l’identità e la personalità di chi lo sta indossando.

Il gioiello piace e piace ancor di più quando viene abbinato ad un oggetto del quotidiano e lo stesso puo’ essere indossato sia per una serata di gala che per andare al supermercato o semplicemente per fare una passeggiata per le vie del centro.

Lo sa bene Giuseppe Zanotti, classe ’57, stilista-designer nato a San Mauro Pascoli, specialista nella creazione di calzature-gioiello, colui che ha sedotto con le sue creazioni le più influenti star del fashion system mondiale, reiventando il concetto di calzatura da semplice completamento di accessorio moda a vero gioiello originale e unico. Nominato tre volte artista-designer dell’anno da Fairchild (2000, 2007 e 2009) e vincitore del Marie Claire Prix d’Excellence de la Mode nel 2010, le sue calzature dal design particolare, con gioielli usati per le decorazioni, sono calzate tra gli altri da Madonna, Beyoncé, Jennifer Lopez, Penelope Cruz, Lady Gaga, Charlize Teron, Kanye West, solo per citarne alcuni.

L’ultima proposta Giuseppe Zanotti Uomo, presentata in occasione della Milano Moda Uomo Primavera/Estate 2020, riformula il concetto di eleganza con un occhio rivolto al passato. Spunti evocativi e reinterpretazioni del classico si alternano a forme e modelli timeless, sempre attuali. I colori sono materici e naturali: rosso, nero, kaki, cuoio si alternano a inaspettati esperimenti cromatici e a iridescenze sui rettili.

A colpire di più delle calzature-gioiello di Giuseppe Zanotti Design non sono solo la cura del dettaglio e la perfezione nell’esecuzione tipiche dell’alto artigianato artistico ma soprattutto la maestria nell’utilizzare sapientemente materiali molto delicati e inusuali che difficilmente si potrebbero abbinare alla creazione di scarpe come cristalli, metalli preziosi, pizzi, ricami o piccole sculture gioiello.

Ricoperte interamente di cristalli, impreziosite da borchie metalliche o ricchi ricami, le morbidissime loafer in camoscio nero restano degli intramontabili must have. Scintillanti e opulente nelle loro sparkling textures, sono perfette per la sera e irriverenti per il giorno. Innovativa la versione con fondo in gomma, dove la totale assenza di rinforzi permette un doppio utilizzo, come scarpa e come sabot. Giuseppe Zanotti veste così di glamour lo spirito espadrillas.

L’ispirazione viene dal passato, la collezione dei Chelsea Booties con puntale in acciaio anticato o i mocassini cuciti con fibbia quadrata, calzature le cui suole spazzolate a mano color ciliegio danno nuovo slancio ad un vago sapore anni ’70. Immancabili i contrasti, sempre studiati e perfettamente calibrati. I nuovi anfibi giocano con i pesi e i volumi grazie alle tomaie in suede e ai fondi in micro ultraleggeri.

Giuseppe Zanotti è un maestro nel combinare linguaggi e influenze diverse per creare nuove proposte di design. Più che creare scarpe, Giuseppe Zanotti crea una palette iridescente di vari manifesti di stile, unico leit motiv il piede che, per dirla con le sue parole "(il piede) va esaltato con un gioiello, non nascosto".

Domenico Moramarco

Tags: Giuseppe Zanotti Milano Moda Uomo Primavera Estate 2020

Lascia un commento



<<Pagina Precedente | Stampa | Torna Su