SFREGIATA CON UN COLTELLO LA PROF DI ITALIANO A CASERTA

ragazzo_coltello.jpg

In una scuola dell’istituto tecnico commerciale in provincia di Caserta, un ragazzo di quasi 18 anni, perde la testa: tira fuori un coltello e aggredisce la sua professoressa di italiano. La docente è stata ferita alla guancia sinistra da un fendente, tra il terrore e lo sconcerto dei compagni di classe. Le ragioni di questo gesto sono ancora poco chiare, si suppone siano scaturite da uno scatto d’ira per aver ricevuto un cattivo voto dall’insegnante. Pare che il ragazzo, dopo essere stato condotto in caserma , non abbia ancora chiarito ai carabinieri i motivi che lo hanno spinto a compiere questo brutto gesto. L’alunno, potrebbe aver progettato l’aggressione dell’insegnante che assegnandogli un brutto voto, voleva semplicemente incitare il ragazzo a studiare di più, la cosa certa però è che il ragazzo, quella mattina abbia portato a scuola un coltello a serramanico, con il quale ha ferito Franca Di Blasio, 54 anni, prof di italiano, la quale dopo l’aggressione è stata prontamente medicata nell’ospedale di Maddaloni con una prognosi di guarigione non riservata di circa 15 giorni.

cms_8325/valeria_fedeli_premio_storia.jpgDopo l’accaduto, la ministra dell’istruzione, dell’Università e della Ricerca, Valeria Fedeli, con pronta solidarietà , ha immediatamente chiamato la dirigente dell’istituto per avere tutte le informazioni sul caso. ”E’ gravissimo quanto avvenuto all’istituto Ettore Majorana di Santa Maria a Vico – ha dichiarato la Ministra -, simili episodi di violenza non dovrebbero mai accadere, me che meno in un luogo come la scuola, in cui educhiamo le nostre ragazze e i nostri ragazzi al rispetto e il cui obbiettivo è formare cittadine e cittadini consapevoli e responsabili”.

Anna Di Fonzo

Tags:

Lascia un commento



<<Pagina Precedente | Stampa | Torna Su


Meteo


News by ADNkronos


Politica by ADNkronos


Salute by ADNkronos


App