Riqualificazione delle aree in crisi industriale

Italia - Ministero dello Sviluppo Economico

Ministero_Sviluppo_Economico.jpg

Nazionale

Beneficiari

Imprese costituite in forma di società di capitali e società consortili, per programmi riguardanti le seguenti attività:

  • estrazione di minerali da cave e miniere;
  • attività manifatturiere;
  • produzione di energia;
  • attività dei servizi alle imprese;
  • attività turistiche

Progetti ammissibili

Programmi di investimento produttivo diretti alla:

  • realizzazione di nuove unità produttive;
  • ampliamento e/o alla riqualificazione di unità produttive esistenti
  • acquisizione di attivi di uno stabilimento

Programmi di investimento per la tutela ambientale tesi ad

  • innalzare il livello di tutela ambientale,
  • consentire l’adeguamento anticipato a nuove norme dell’Unione europea,
  • ottenere una maggiore efficienza energetica,
  • favorire la cogenerazione ad alto rendimento,
  • risanare i siti contaminati,
  • riciclare e riutilizzare i rifiuti, in conformità

I progetti devono:

  • riguardare spese ammissibili complessive non inferiori a 1.500.000,00 euro;
  • essere ultimati entro 36 mesi dalla data di delibera di concessione delle agevolazioni;
  • prevedere un programma di incremento occupazionale.

Spese ammissibili

  • Suolo aziendale e sue sistemazioni nel limite del 10% dell’investimento complessivo;
  • opere murarie e assimilate e infrastrutture specifiche aziendali, nei seguenti limiti:

o per i programmi di investimento aventi ad oggetto lo svolgimento delle attività turistiche nel limite massimo del 70% dell’investimento complessivo agevolabile;

o per le altre nel limite massimo del 40% dell’investimento complessivo agevolabile.

  • macchinari, impianti ed attrezzature varie;
  • programmi informatici dedicati;
  • immobilizzazioni immateriali

Agevolazioni

  • Contributo in conto impianti;
  • contributo diretto alla spesa;
  • finanziamento agevolato.

Il finanziamento agevolato concedibile è pari al 50% degli investimenti ammissibili; ha una durata massima di 10 anni oltre un periodo di preammortamento, della durata massima di 3 anni.

Documentazione

Circolare n.5928

Decreto 9 giugno 2015

Info

Vai sul sito

Massimo Favia

Tags:

Lascia un commento



<<Pagina Precedente | Stampa | Torna Su