Radiodervish : note mediterranee che portano pace nei nostri cuori.

fotoarticolo_base.jpg

Domenica 21 dicembre s’è tenuto, nell’ideale cornice del Teatro Forma in Bari, un concerto per fitlri psofometrici raffinati.Noti sofisticate e la ricercata voce di Nabil Salameh hanno accompagnato e cocccolato gli spettatori in sala,permettendo loro di viaggiare con la mente attraverso nuove dimensioni. Il raffinatissimo concerto ha entusiasmato e regalato ai Radiodervish meritatissimi applausi a scena aperta

Nabil Salameh e Michele Lobaccaro si conoscono a metà degli anni ottanta,
quando erano entrambi studenti (Nabil Salameh era arrivato in Italia per studiare ingegneria e Michele Lobaccaro ancora liceale e poi studente di filosofia). Nel 1988 fondano il gruppo Al Darawish, una delle prime esperienza di world music in Italia.
cms_1595/IMG_8260_tris.jpg

Quando, nel 1997, il gruppo Al Darawish si scioglie, parte di loro fonda gli X-Darawish, mentre Nabil Salameh e Michele Lobaccaro danno vita ai Radiodervish. Con il duo collabora, fin dall’inizio, il tastierista Alessandro Pipino.

cms_1595/IMG_8276_tris.jpg

Il successo dei Radiodervish è consolidato negli anni successivi da un’intensa attività live, dalla partecipazione a varie trasmissioni televisive nazionali e dall’incontro e collaborazione con vari artisti, quali Franco Battiato, Noa, Stewart Copeland, l’orchestra araba di Nazareth, Zohar Fresco, Rim Banna e Amal Morkus.

cms_1595/IMG_8300_tris.jpg

Nel magico scenario del Teatro Forma il pubbblico ascolta incantato ed affascinato i pezzi che hanno portato i Radiodervish al successo in campo non solo nazionale.

cms_1595/IMG_8312_tris.jpg

Nabil mentre canta Centro del mundo, cavallo di battaglia,spesso cantato dai Radiodervish insieme a Noa.

cms_1595/IMG_8323_tris.jpg

Nell’ottobre del 2009, dopo un viaggio a Gerusalemme, esce l’album Beyond the Sea che sancisce la maturità musicale dei Radiodervish: una nuova fase di quella Babilonia dell’anima dalla quale i Radiodervish provengono e alla quale continuamente si riferiscono.

cms_1595/IMG_8326_tris.jpg

I Radiodervish cantano di uomini e donne appartenenti a spazi,culture e tempi differenti,alla ricerca di varchi e passaggi tra Oriente e Occidente.

cms_1595/IMG_8328_tris.jpg

Fondamentale per Nabil e Michele è stato l’incontro con Alessandro Pipino,col quale hanno pubblicato 10 dischi ed interagito con numerosi musicisti come Franco Battiato,Noa,Jovanotti,Nicola Piovani,Orchestra Araba di Nazareth,solo per citarne alcuni.

cms_1595/IMG_8331_tris.jpg

Nabil incanta il pubblico con la sua voce,mentre le note de L’esigenza,altro pezzo di poesia e cavallo di battaglia del trio, coccolano e riscaldano i cuori dei presenti in sala.

cms_1595/IMG_8337_tris.jpg

Alessandro Pipino,un vero talento musicale,mago delle tastiere,rende sofisticate e ricercate le note d’una serata da ricordare.

cms_1595/IMG_8346_tris.jpg

La band dimostra una poetica visione del mondo, schierata dalla parte di quell’umanità nomade e sradicata che affolla oggi le grandi città d’Italia e d’Europa.

cms_1595/IMG_8360_tris.jpg

Nel 2000 Nabil Salameh duetta con Jovanotti in una versione remixata di Stella cometa e nello stesso disco dell’artista italiano canta, questa volta da solo, la stessa canzone in arabo.

cms_1595/IMG_8452_tris.jpg

Alessandro Pipino ed i virtuosismi della sua fisarmonica.

cms_1595/IMG_8471_tris.jpg

Nel corso degli anni i Radiodervish sono stati ospiti dei più importanti palcoscenici italiani ed internazionali:
Beirut,Bruxelles,Gerusalemme,Atene,Parigi,cairo,tel Aviv,Betlemme,etc....

cms_1595/IMG_8490_tris.jpg

Michele Lobaccaro, autore di note condite con sapiente maestria.

Tags:

Lascia un commento



<<Pagina Precedente | Stampa | Torna Su


Meteo


News by ADNkronos


Politica by ADNkronos


Salute by ADNkronos


App