RITORNO AL PASSATO

RITORNO_AL_PASSATO.jpg

Se vai da un’amica che ne sa più di te e le confessi di voler riaccendere una situazione amorosa perché ritieni di nutrire ancora dei sentimenti verso l’ex, potresti sentirti dire di “non mangiare la minestra riscaldata”. Cosi commentavano le nostre nonne in altri tempi, parlando di eventuali ripensamenti e ritorni con un amore del passato. Ma una storia non è come un’altra, e poi ad alcuni la minestra riscaldata piace e conforta, anche meglio di una pietanza cucinata al momento.

cms_11815/2.jpg

Ma perché pensiamo di voler riconquistare un amore? Potrebbe essere che il cambiamento o la solitudine ci spaventi, oppure semplicemente che i sentimenti ancora presenti nel nostro cuore ci spingano a volerci riprovare. Una cosa che resta valida è che gli errori si ripetono sempre, e se ci si è lasciati per motivi per esempio legati alla gelosia, dobbiamo tener presente che se non siamo guariti da questa ossessione, saremo propensi ancora a litigare per lo stesso motivo. Tornare alla carica con un ex è consigliabile quando avendo riflettuto bene e senza fretta, siamo pronti ad accettare che le cose potrebbero essere cambiate (per esempio sostituzioni e nuovi amori), proponendoci di utilizzare una modalità soft quando ritorniamo in scena, senza calcare la mano e senza essere invadenti (ad esempio pressando con domande che potrebbero infastidire il partner e ferire noi). Gli esseri umani del nostro tempo sono attratti dalle persone che abbiano un’alta considerazione di sé, e poiché si sa che in molti amano sentirsi utili, facciamo in modo che l’altro si senta importante; mostriamo la parte più bella di noi ma senza finzioni, con entusiasmo e gioia di vivere. Se siamo tendenzialmente inclini a litigare, dovremmo evitare di riesumare ricordi negativi. Volendo intavolare un discorso che faccia ritornare momenti del passato, è preferibile menzionare periodi felici con ricordi positivi, superando quelli brutti che ci hanno già fatto litigare fino ad arrivare appunto alla rottura. Possiamo pensare di fare delle scuse ma affinché abbiano valore, devono essere sincere.

cms_11815/3.jpg

E laddove si tornasse nuovamente insieme, inutile è ripromettersi di non voler litigare più perché questo significherebbe non affrontare i problemi, ottenendo il conflitto interiore e inasprendo gli animi. Se l’altro ci rivuole nella sua vita, dovremmo considerare che l’essere gentili potrebbe essere un passo vincente verso il cambiamento. Anche se falliamo la missione, dovremmo essere gentili con l’altro sotterrando tutti gli strumenti di guerra, fumando insieme una sigaretta (o meglio il calumet della pace). Sebbene dovremmo sposare l’idea di essere gentili sempre. La gentilezza è un sentimento che rimane vincente nei rapporti umani, in tutti i tempi. La bellezza e la passione non sono sufficienti per far funzionare un rapporto. La chiave della felicità negli uomini che porta alla pace è l’essere gentili ed è anche il segreto di un amore durevole, delicato ma forte. E se questa volta non sarà andato a buon fine il progetto “Ritorno al passato” impariamo ad essere compassionevoli e auguriamo al nostro ex ogni bene, ed un sereno futuro.

Susy Tolomeo

Tags:

Lascia un commento



<<Pagina Precedente | Stampa | Torna Su