RIPARTE DA UDINE LA “GIOVINE ITALIA” DI MANCINI

SONO FINLANDIA E LIECHTNSTEIN LE PRIME AVVERSARIE VERSO L’EUROPEO 2020

23_3_2019_RIPARTE_DA_UDINE_LA_GIOVINE_ITALIA__DI_MANCINI.jpg

Questa sera, a Udine, la nazionale italiana guidata da Roberto Mancini darà il via al percorso di qualificazione che conduce verso l’Europeo del 2020. L’Italia è inserita nel girone J con Armenia, Grecia, Finlandia, Bosnia e Liechtnstein.

Il primo ostacolo da superare per la rinascita della formazione azzurra è la Finlandia, contro cui ha già vinto ben 11 partite su 13 giocate, con 1 pareggio e una sola sconfitta.

CONVOCATI – I convocati dal C.T. azzurro in vista di questo doppio impegno ravvicinato con Finlandia e Liechtnstein sono: i portieri Donnarumma (Milan), Cragno (Cagliari), Perin (Juventus) e Sirigu (Torino); i difensori Bonucci, Chiellini e Spinazzola (Juventus), Florenzi (Roma), Romagnoli (Milan), Biraghi (Fiorentina), Izzo (Torino), Mancini (Atalanta) e Piccini (Valencia); i centrocampisti Barella (Cagliari), Jorginho (Chelsea), Cristante e Zaniolo (Roma), Verratti (PSG) e Sensi (Sassuolo) e, infine, gli attaccanti Bernardeschi e Kean (Juventus), Politano (Inter), Chiesa (Fiorentina), El Shaarawy (Roma), Immobile (Lazio), Quagliarella (Sampdoria), Pavoletti (Cagliari), Lasagna (Udinese) e Grifo (Friburgo). Di questi, tuttavia, gli infortunati Chiesa e Florenzi hanno dovuto già abbandonare il ritiro.

Tornando ai convocati si tratta di una squadra giovane come emerge dalle convocazioni del diciannovenne Kean,di Mancini(classe ’96),Chiesa e Barella (’97), Zaniolo e Donnarumma(’99). Ma non solo, se consideriamo il ritorno di Fabio Quagliarella, un 36enne alla seconda giovinezza e attualmente capocannoniere della serie A con 21 gol.

LA PARTITA E IL TECNICO

cms_12216/2_Roberto_Mancini_figc.jpg

Per quanto riguarda la par-tita contro la Finlandia, il tecnico azzurro dovrebbe optare per un 4-3-3. In difesa, oltre alla coppia di difensori centrali, Bonucci – Chiellini, dovrebbero esserci sulle fasce Piccini e Biraghi, mentre a centrocampo Barella, Verratti e Jorginho (Zaniolo). In attacco, invece, accanto a Immobile, punta centrale, potrebbero essere schierati Bernardeschi e Kean. Ma al di là di qualche legittimo dubbio sulla formazione, Roberto Mancini aveva dichiarato già nei giorni scorsi (durante una conferenza stampa) di avere maggiori certezze circa i propositi e il ruolo della nazionale italiana in questo girone: “Dobbiamo cercare di vincerle tutte – si legge sul sito ufficiale della F.i.g.c. – ma la Finlandia è la prima ed è sempre la più difficile. Dobbiamo iniziare bene e vorrei che la squadra continuasse a giocare con la stessa voglia di vincere, di attaccare di essere propositiva e di difendere quando c’è da difendere, ma soprattutto dobbiamo essere capaci di proporre un buon gioco”.

(Foto dal sito Figc - Si ringrazia)

Giuseppe Capano

Tags:

Lascia un commento



<<Pagina Precedente | Stampa | Torna Su


Meteo


News by ADNkronos


Politica by ADNkronos


Salute by ADNkronos


App