Puigdemont

Parte l’inchiesta

Puigdemont_Parte_l_inchiesta.jpg

È passato un mese dal voto del Parlamento catalano in favore dell’indipendenza dalla Spagna. È accaduto ciò che si pensava mai potesse verificarsi in un paese che aveva introdotto certo l’articolo 155 nella sua Costituzione, ma non lo aveva definito, ritenendo che mai sarebbe stato necessario farvi ricorso. E invece un referendum illegale ha portato alla sua applicazione. Nonostante il commissariamento regionale, il 27 ottobre Puigdemont ha proceduto alla proclamazione di indipendenza, costringendo Madrid ad assumere le funzioni governative della Generalitat e a destituire il capo dei Mossos Trapero.

cms_7609/2.jpgIl procuratore generale, José Manuel Maza, ha aperto un’inchiesta per “ribellione, sedizione, malversazione e reati connessi” contro l’ex presidente, il governo catalano e la presidenza del Parlament, Carme Forcadell, colpevoli di aver agito “in disprezzo della Costituzione”. Per loro si profila un processo davanti all’Audiencia Nacional, con il varo di eventuali misure cautelari. Per il reato di ribellione - per la cui configurazione basterebbe, secondo la Procura l’intimidazione – la pena varia tra i 15 e i 30 anni. La sedizione, se ne sono responsabili le autorità costituite, prevede pene tra i 10 e i 15 anni. La malversazione, 8.

Si attende ora la nomina di un giudice istruttore per avviare gli interrogatori. Nessun commento dal presidente destituito che, recatosi a Bruxelles, “alla ricerca di garanzie che per ora alla Catalogna non vengono date in Spagna”. Lo riferisce La Vanguardia, facendo calare il sipario sulla giornata incentrata sulla conferenza tenuta dal presidente destituito della Generalitat de Catalunya a Bruxelles.

cms_7609/charles-michel-amanpour.jpg

La questione “non è affatto all’ordine del giorno” avrebbe detto il primo ministro Charles Michel. Puigdemont potrebbe parlare pubblicamente oggi, stando a quanto twittato dal corrispondente di Tv3 a Bruxelles Xavi Coral.

Intanto il premier Rajoy ha fissato la data delle prossime elezioni regionali che si terranno il 21 dicembre prossimo.

Vincenzo Fortino

Tags:

Lascia un commento



<<Pagina Precedente | Stampa | Torna Su


Meteo


News by ADNkronos


Politica by ADNkronos


Salute by ADNkronos


App