Polignano a Mare. XVI Edizione della rassegna “ Il libro possibile”

pOLIGNANO_A_MARE_Il_libro_possibile.jpg

Mercoledì’ 5 luglio la calorosa partecipazione di una platea consolidata ha dato il via alla straordinaria kermesse di arte, musica, cinema, danza, teatro, letteratura, che fino a sabato animerà la suggestiva cittadina dai rimandi medievali.

Durante le quattro serate i lavori si svolgeranno in simultanea nelle cinque principali piazze del centro storico, dove intellettuali, giornalisti, politici e personaggi dello spettacolo si avvicenderanno con interventi di mezz’ora per presentare i loro lavori. L’importante rassegna di settore vede la direzione artistica di Rosella Santoro e la collaborazione di volontari che ogni anno rendono impeccabile l’organizzazione. L’ingresso a tutti gli incontri è gratuito. La novità di quest’anno consiste nella possibilità di acquistare una card solidale che dà diritto a sconti e a un posto riservato. L’incasso sarà interamente devoluto a Telethon.

cms_6663/2.jpg

Apertura della prima serata con Ferruccio de Bortoli che ha parlato del suo Poteri forti (o quasi) edito da La nave di Teseo, con il Presidente della Regione Puglia Michele Emiliano, con Sveva Casati Modignani che si è raccontata in Un battito d’ali (Mondadori Electa); con Federico Moccia con Tre volte te, Riccardo Rossi con Così Rossi che più Rossi non si può e RobertoVecchioni con La vita che si ama.

Per la prima volta alla manifestazione, l’attore Lino Banfi, visibilmente commosso per i problemi di salute dell’amatissima moglie ha presentato la sua biografia Hottanta voglia di raccontarvi….la mia vita e altre stronzéte…., in collaborazione con l’Apulia film commission.

cms_6663/3.jpg

Un vero bagno di folla ha atteso l’attore che ha sintetizzato con grazia e disinvoltura l’orgoglio regionale in tutte le sue dinamiche. Un bagaglio di contenuti arricchiti dalle colorite battute in dialetto canosino, cavalli di battaglia dei suoi film, e dai racconti di vita i cui protagonisti abbracciano i nomi più illustri dello star system internazionale. Toccante il ricordo di Domenico Modugno che si ostinava nelle acque di Lampedusa a trasmettergli la passione per il nuoto ed il rimando alle parole dell’On. Pinuccio Tatarella, suo corregionale, che in presenza dell’allora Presidente del Consiglio - correvano gli anni ’72-’73 - esclamò “Presidente, questo è un pugliese che ci rappresenta bene! Banfi dovrebbe fare il paniere della Puglia, dovrebbe far conoscere i prodotti pugliesi nel mondo”.“E’ proprio quello che farò prossimamente” ha raccontato l’attore: "Essendomi impegnato a rappresentare i prodotti pugliesi nel mondo in un progetto in cui metterò la faccia e i miei 60 anni di carriera e in cui pretendo garanzie di genuinità e tracciabilità dei prodotti a difesa della identità regionale”.

cms_6663/4.jpg

Parole da cui Emiliano ha preso spunto per ribadire, accentando il ruolo di ambasciatore di Puglia ricoperto dall’attore, come la crescita inclusiva del turismo pugliese degli ultimi anni sia aumentata in maniera esponenziale e di quanto sia importante la coesione per massimizzare gli sforzi.

Lino Banfi non ha mancato di ricordare, in un commosso saluto, l’amico recentemente scomparso Paolo Villaggio.

cms_6663/5.jpg

Immancabile l’appuntamento con la degustazione di bontà tipiche, promosso dalle cantine pugliesi Ognissole e BNL per Telethon.

cms_6663/6.jpg

La manifestazione si concluderà sabato 8 luglio con l’impegno per le future edizioni da parte degli organizzatori, e delle maestranze tutte, ad estendere la kermesse ad altre realtà della provincia, nella consapevolezza che la grandezza di un popolo viaggia di pari passo con la capacità di investire in cultura. Ad esse, quale strumento di formazione, è richiesto di aggregare oltre che di garantire la libera fruibilità del patrimonio letterario contemporaneo.

Maria Cristina Negro

Tags:

Lascia un commento



<<Pagina Precedente | Stampa | Torna Su