Nel mondo oltre 4,7 mln di casi. Oms sì a inchiesta indipendente sulla pandemia

L’Italia scende sotto i 100 morti in un giorno. Di Lorenzo,vaccino:"possibile a fine settembre"

covid19_5_5_2020.jpg

cms_17549/johns-hopkins-university-1580683593.jpg

Nel mondo sono più di 4,7 milioni i casi e oltre 315.000 i morti a causa della pandemia di coronavirus. Gli ultimi dati della Johns Hopkins University parlano nel dettaglio di 4.716.513 contagi e di 315.225 decessi a livello globale. Gli Stati Uniti restano il Paese più colpitocon i decessi che sfiorano quota 90.000.

cms_17549/1.jpg

"Inizierò una valutazione indipendente prima possibile, non appena opportuno, per rivedere l’esperienza acquisita e le lezioni apprese e per formulare raccomandazioni per migliorare la preparazione e la risposta alle pandemie nazionali e globali". Lo annuncia il direttore generale dell’Organizzazione mondiale della Sanità, Tedros Adhanom Ghebreyesus, nel suo intervento all’assemblea generale dell’Oms, che si è aperta oggi Ginevra.

"L’Independent Oversight Advisory Committee - ha aggiunto - ha pubblicato oggi la sua prima relazione sulla pandemia, con diverse raccomandazioni sia per il segretariato che per gli Stati membri. In questo spirito, accogliamo con favore la risoluzione proposta dinanzi a questa Assemblea, che richiede un processo graduale di valutazione imparziale, indipendente e globale. Per essere veramente globale, tale valutazione deve comprendere l’insieme della risposta di tutti gli attori, in buona fede".

A sostenere la richiesta di un’inchiesta indipendente sulla pandemia, con la discesa in campo della Russia sono oltre un centinaio di Paesi .

La risoluzione non cita esplicitamente la Cina - che, per bocca del presidente Xi Jinping, si è detto a favore di un’indagine "basata sulla scienza e guidata dall’Oms quando il virus sarà sotto controllo" - ed esorta "una valutazione imparziale, indipendente ed esaustiva della risposta coordinata a livello internazionale al Covid19".

cms_17549/4.jpg

cms_17549/LOGO-PROTEZIONE-CIVILE-NAZIONALE.jpgL’Italia scende sotto i 100 morti per Coronavirus in un giorno. Secondo i dati forniti dalla Protezione Civile nelle ultime 24 ore ci sono stati 99 decessi, per un totale di 32.007 dall’inizio dell’emergenza. I numeri forniti dalla Protezione Civile nel primo giorno del secondo step della fase 2 confermano un trend in miglioramento anche per quanto riguarda il numero dei malati e dei pazienti guariti.

Gli attualmente positivi sono in tutto 66.553, con una diminuzione di 1.798 unità rispetto a ieri. In calo anche i ricoverati con sintomi (10.207, -104) e i pazienti in terapia intensiva (749, -13). In isolamento domiciliare si trovano ancora 55.597 persone. Nelle ultime 24 ore i guariti sono invece aumentati di 2.150 unità, portando il totale a 127.326. Dall’inizio della crisi si sono registrati 225.886 casi, in aumento di 451 da ieri. In tutto sono stati eseguiti 3.041.366 tamponi, i casi testati sono 1.959.373.

cms_17549/bilancio_1805.jpg

cms_17549/IRBM_SciencePark-.jpg

Sono italiane alcune delle aziende che stanno sviluppando candidati vaccini contro il coronavirus. E per far sì che il nostro Paese possa assicurarsi un adeguato accesso al possibile ’scudo’ contro Covid19, "ci stiamo rapportando in modo molto stretto con il governo italiano, fornendo tutte le informazioni utili e tutta la collaborazione necessaria per tutelare i diritti dei cittadini".

cms_17549/piero-di-lorenzo-irbm.jpg

Lo assicura Piero Di Lorenzo, amministratore delegato e presidente di Irbm, società con base a Pomezia che sta collaborando, attraverso la sua divisione vaccini Advent Srl, con lo Jenner Institute dell’Università di Oxford (Regno Unito) sul siero anti-Sars-Cov-2, dal nome provvisorio ’ChAdOx1 nCoV-19’.

"Lo sviluppo del prodotto, incrociando le dita più di una volta - spiega Di Lorenzo - ad oggi è molto positivo. Anche le tempistiche hanno preso un’accelerazione incredibile e ci sono buone possibilità, se il candidato vaccino diventerà un vaccino e lo sapremo a fine settembre, di essere già pronti per quella data con un numero consistente di dosi. Poi come verranno divise e distribuite queste dosi attiene agli accordi fra Governi".

International Web Post

Tags:

Lascia un commento



<<Pagina Precedente | Stampa | Torna Su


Meteo


News by ADNkronos


Politica by ADNkronos


Salute by ADNkronos


App