MICK SCHUMACHER TRIONFA NEL SEGNO DEL PADRE

IN FORMULA 2 ARRIVA PRIMO DAVANTI A MATSUSHITA E VINCE IL GP D’UNGHERIA

MICK_SCHUMACHER_TRIONFA_NEL_SEGNO_DEL_PADRE_.jpg

Mick Schumacher, figlio di cotanto padre, trionfa per la prima volta in Formula 2 al GP di Ungheria. Bravo a partire davanti, Mick riesce a tagliare il traguardo per primo gestendo al meglio la pressione di Matsushita e aiutato, forse, da una pista, l’Hungaroring, in cui diventa difficile esercitare l’arte del sorpasso. Al di là di queste considerazioni, tuttavia, si tratta di un successo voluto e meritato in cui il giovane Schumacher ha messo, ancora una volta, in evidenza le doti di pilota ereditate dal padre Michael.

Una carriera iniziata nel 2015 con l’esordio in Formula 4, proseguita, (sempre in Formula 4) l’anno successivo, con due secondi posti nei campionati italiano e tedesco e culminata con la vittoria, nel 2018, nella Formula 3 europea con 8 vittorie e ben 7 pole.

Ma tornando al GP d’Ungheria, la gioia del ventenne svizzero per questo primo successo in Formula 2 è sotto gli occhi di tutti, eppure le prime parole (riportate da Gds) sono state per il padre: “Bello e speciale iniziare a vincere proprio su un circuito che il mio papà amava e dove ha vinto quattro volte e conquistato sette pole. Così come accaduto a Spa, un’altra pista cara a mio padre, dove vinsi per la prima volta in Formula 3”.

cms_13732/2_schumacher_xin.jpg

Ma non poteva essere diversamente visto il peso dell’eredità di papà Michael così come diventa difficile non tener conto del vuoto causato da quella terribile caduta sugli sci del 29 dicembre 2013di suo padre. Un’assenza importante per Mick che, evidentemente, non ha potuto contare in questi anni sull’amore e sul sostegno incondizionato di papà Michael. Proprio nel momento topico della sua carriera in cui, probabilmente, avrebbe avuto maggiormente bisogno di lui come padre e come asso del volante. E chissà, magari dopo questa vittoria avrebbe voluto solamente abbracciarlo con fierezza di figlio, proprio come avrebbe voluto fare Michael, con orgoglio di padre.

(Foto da adnkronos.com - Si ringrazia)

Rino Lorusso

Tags:

Lascia un commento



<<Pagina Precedente | Stampa | Torna Su