La storia a confronto

Pio XII e Mussolini due figure che creano interrogativi

La_storia_a_confronto.jpg

Cercare di definire l’ambito storiografico di queste due personalità non è cosa semplice, sopratutto se di mezzo ci sono variegate questioni politiche di palazzo. Indubbiamente, come ben sappiamo, questi due uomini per storia e per direttive politiche appartengono ad universi totalmente differenti, ma che nello stesso tempo hanno condizionato il substrato sociale dell’epoca.

cms_15978/2v.jpgDietro all’elezione di Pacelli si sono creati numerosi sospetti, tanto da indirizzare l’opinione pubblica nel pensare a una scelta strategica/diplomatica visto il contesto storico e sociale in cui versava l’Europa intera. Paradossalmente nonostante le critiche, il profilo di Pio XII sembra risultare quello vincente per traghettare la chiesa verso la difficile relazione con i sistemi totalitaristi. Pacelli era una personalità molto temuta dallo stesso Mussolini, che ha cercato in svariati modi di modificare l’esito quasi scontato del conclave, cercando di indirizzare la sua scelta verso una figura più affine alla sua poltica. La storia ci dimostra concretamente l’arduo compito di Pacelli, capace di arrivare prima da segretario di Pio XI e poi da pontefice alla stipulazione dei famosi patti Lateranensi, dove egli stesso si è impegnato in modo del tutto diplomatico, nel garantire alla chiesa la supremazia spirituale oltre a un ruolo chiave all’interno della società civile. Ovviamente, il suo pontificato non è stato semplice ed è stato costellato da parecchie ombre, in primis sul tema della Shoa, dove aleggiano numerosi interrogativi sulla sua posizione.

cms_15978/3.jpg

Proprio su questa triste vicenda la storia ha giocato un ruolo decisivo in negativo, creando incertezza sulla sua figura istituzionale. In questo, lo stesso concetto di storia ha aiutato le future generazioni a definire meglio l’operato del pontefice, evidenziando in maniera negativa la poltica dittatoriale di Mussolini. Pertanto, oltre qualsiasi proclamo, il tempo ha restituito la verità sul pontefice, attraverso la testimonianza di diversi sopravvissuti, che hanno ridato luce ad uno dei papi più contestati della storia. Infatti, l’azione svolta da Pio XII si può eregere concretamente sulla diplomazia, volta a una soluzione reale per salvare gli ebrei. Ad oggi tutto questo può sembrare passato, ma la centralità della memoria ci spinge verso la luce, che si pone il grande obiettivo di ridonare la verità.

G. C.

Tags:

Lascia un commento



<<Pagina Precedente | Stampa | Torna Su


Meteo


News by ADNkronos


Politica by ADNkronos


Salute by ADNkronos


App