LA NAZIONALE PUO’ ATTENDERE!

Un accordo tra FIBA e NBA limita il ritiro con la Nazionale dei giocatori italiani che militano negli USA.

basket.jpg

Simone Pianegiani, allenatore della Nazionale Italiana di Basket, deve attendere fino a settembre per riavere in gruppo, a pieno regime, il “trio delle meraviglie” nostrano, Gallinari-Bargnani-Belinelli. Fino a quel giorno I tre cestisti, che militano nel campionato americano NBA, non possono prendere parte agli allenamenti della squadra azzurra, in vista dei campionato Europeo, che si disputa dal 5 al 20 settembre in più nazioni: Croazia, Francia, Lettonia e Germania. La notizia ha suscitato molte perplessità tra i tifosi italiani e gli appassionati della pallacanestro; ma in base agli accordi tra NBA e FIBA – Federazione Internazionale di Basket – limita a cinque settimane prima dall’esordio in un torneo, il periodo di allenamento con la propria nazionale (l’Italia esordirà il 5 settembre contro la Turchia).

cms_2475/gallinari-belinelli-bargnani.jpg

Nel frattempo i tre azzurri andranno comunque in ritiro, ma solo per svolgere alcune limitate attività. Addirittura, salvo deroghe dell’ultim’ora, salteranno gli incontri amichevoli della Trentino Cup, in programma dal 30 luglio al primo agosto, con Olanda, Austria e Germania. Nel dettaglio lo accordo, stipulato tra le due “Federazioni” più importanti al mondo (NBA – FIBA), decreta il tipo di attività che un giocatore NBA può svolgere al seguito della propria nazionale nelle cinque settimane previste: Secondo il regolamento, gli allenamenti non devono deviare da pratiche sicure e generalmente accettate, non consente l’esecuzione di esercizi di corsa in montagna o su terreni non livellati, o attività legate al basket su superfici non sicure, inoltre, non possono durare più di 4 ore al giorno in una singola sessione di allenamento (inclusi riscaldamento e stretching), consente la partecipazione a sessioni video per discutere le tattiche di gioco, e prevede anche che a un giocatore venga proibita la partecipazione ad allenamenti o competizioni se ci sono ragioni mediche che mettano il giocatore a rischio infortuni (N.d.R. per tale clausola, Ginobili ha saltato il Mondiale dello scorso anno con l’Argentina).

cms_2475/l43-simone-pianigiani.jpg

Il coach Pianegiani, per il momento, può accontentarsi di avere sin da subito nei ranghi della franchigia azzurra, l’altro campione ex NBA, fresco di contratto con i turchi del Fenerbache, Gigi Datome. In totale sono sedici gli atleti a disposizione dell’allenatore senese, che si danno appuntamento il 20 Luglio a Folgaria, per il ritiro prima dell’esordio ufficiale d’inizio settembre.

Umberto De Giosa

Tags:

Lascia un commento



<<Pagina Precedente | Stampa | Torna Su