LA FARMACIA DI MADRE NATURA

Le strategie anti-caldo e i rimedi naturali contro la sudorazione eccessiva

Le_strategie_anti-caldo__copertina.jpg

La calura estiva aumenta la sudorazione e la perdita di preziosi sali minerali, le gambe spesso si gonfiano e si fa fatica a prendere sonno. Se non possiamo fare un tuffo in mare o fuggire in montagna, ma se soprattutto non sopportiamo il condizionatore, possiamo avvalerci di qualche rimedio efficace per affrontare il disagio.

Idratare è fondamentale: dobbiamo bere almeno un litro e mezzo di liquidi al giorno, a piccoli sorsi e spesso.

cms_6775/2.jpg

L’acqua rigorosamente a temperatura ambiente, può essere arricchita di frutta e menta fresca oppure possiamo bere tisane, spremute, centrifugati. Mangiamo frutta e verdure fresche di stagione per remineralizzare l’organismo affaticato. Ottime le macedonie spruzzate di limone, mentuccia e miele, le insalate estive a base di lattughe, pomodori, cetrioli cipolle, sedano, valeriana e spinacino fresco.

Concediamoci un pediluvio con acqua tiepida arricchita di sale marino o bicarbonato e oli essenziali rinfrescanti come quello di lavanda o menta.

Per aiutare la circolazione possiamo avvalerci di getti d’acqua fresca dalle caviglie fino alle ginocchia. Camminiamo a piedi nudi in casa o, se siamo al mare, via libera alle passeggiate lungo il bagnasciuga, con le caviglie immerse nell’acqua.

Indossiamo abiti comodi di fibre naturali come cotone, lino o canapa. Se usciamo, ripariamoci all’ombra ed evitiamo di esporci al sole durante le ore più calde, ricordandoci di coprire la testa con un cappello.

Evitiamo di indossare troppi accessori soprattutto metallici che aumentano il senso di fastidio. Meglio dormire con una leggera canotta di cotone e un lenzuolo piuttosto che nudi. Evitiamo di consumare alcolici e bibite gassate o zuccherate, cibi pesanti, consumare caffè e fumare.

La preparazione di una tisana rilassante per conciliare il riposo a base di Valeriana officinalis può esserci d’aiuto, espletando un’azione miorilassante e spasmolitica sulla muscolatura liscia.

Per ridurre l’afa cerchiamo di tenere spenti gli elettrodomestici il più possibile, compreso il cellulare in carica vicino al nostro letto .

Aumentiamo il verde fuori e dentro casa.

Quando il caldo avanza, il sudore è una secrezione naturale del corpo che serve a mantenere stabile la temperatura e a smaltire tossine. La pelle è un organo emuntore secondario che, grazie anche al sudore, espelle gli scarti metabolici. La sudorazione non andrebbe mai contrastata perché è funzionale al mantenimento dell’omeostasi corporea.

Quella eccessiva può dipendere da molti fattori: attività sportiva, situazioni di tensione, alte temperature esterne, tipo di abbigliamento, variazioni ormonali.

In alcuni casi può essere patologica e prende il nome di iperidrosi. Chi ne soffre suda soprattutto su mani piedi e ascelle. Si possono adottare in questi casi rimedi naturali semplici ed efficaci.

L’Argilla verde ventilata permette di contrastare la sudorazione eccessiva e la produzione di cattivi odori, purificando la pelle dai batteri .Si può usare su tutto il corpo aggiungendone due cucchiai all’acqua del bagno o strofinando la polvere sotto la doccia. Non presenta controindicazioni.

Anche il sapone al Pino ha proprietà antibatteriche e permette di contrastare i cattivi odori, ma non agisce sulla quantità di sudore.

L’infuso di Salvia contrasta il sudore eccessivo, calmando le vampate dovute a variazioni ormonali, che accompagnano la menopausa e il premestruo. La salvia si può usare anche fresca. In tal caso ne bastano 5 foglie. Se secca ne utilizzeremo un cucchiaio da cucina. Si fa bollire in una tazza d’acqua per venti minuti. Si lascia raffreddare, si filtra e si beve la sera prima di andare a letto.

cms_6775/3.jpgL’Allume di potassio o allume di rocca è un sale presente in forma di cristallo, da utilizzare come antiodorante naturale. Ha l’aspetto di una pietra biancastra e inodore, si applica, dopo la doccia, su mani, piedi o ascelle e si lascia asciugare senza risciacquare. Non ha controindicazioni e non ostacola la sudorazione fisiologica, neutralizzando la proliferazione batterica.

Per la sudorazione dei piedi si possono fare pediluvi con bicarbonato di sodio. Se ne sciolgono 3 cucchiai in 3 litri d’acqua, si lasciano i piedi a bagno per 15 minuti e poi non si risciacqua. Il bicarbonato può essere associato all’argilla verde ventilata, spargendolo a secco sulle parti che sudano maggiormente.

Consigli pratici per i più piccoli.

I bambini piccoli, essendo molto delicati, soffrono il caldo più degli adulti. Bisogna mantenere l’idratazione, ma non è sempre facile indurli a bere acqua. Un’alternativa potrebbe essere l’acqua aromatizzata “fai da te”, mettendo in infusione fettine di limone, foglie di menta, cetrioli, frutti di bosco, evitando gli zuccheri aggiunti che sono dannosi sotto il profilo nutrizionale.

I bambini sono golosi si sa, quindi sì al gelato, ma quello artigianale e sempre alla frutta o a base di yogurt, ottimi i ghiaccioli fatti in casa.

Molto apprezzati saranno i bagnetti e le doccette rinfrescanti con acqua tiepida anche in una piccola piscina gonfiabile posizionata in giardino o sul terrazzo.

Renata Are

Tags:

Lascia un commento



<<Pagina Precedente | Stampa | Torna Su


Meteo


News by ADNkronos


Politica by ADNkronos


Salute by ADNkronos


App