LA BATTAGLIA DELLA VITA E’ DURA, MA SE SIETE FORTI E INTRAPRENDENTI VINCERETE LA GUERRA

Il trionfo della forza di volontà

Il_trionfo_della_forza_di_volonta_.jpg

La strada verso il successo personale è faticosa, ecco perché pochi riescono a percorrerla. I sacrifici da fare sono parecchi e, talvolta, angustianti. Le persone, spesso, si convincono dell’impossibilità di raggiungere un obiettivo, ma è la paura che parla. Ambire a qualcosa che non s’è mai visto delinea la fisionomia di una personalità coraggiosa, che affronta la vita di petto e salta gli ostacoli con dedizione. Ci vogliono impegno, determinazione e costanza poiché nulla va lasciato al caso. Quando aspiri al successo, devi studiare anche l’angolo più remoto del tuo obiettivo. Per fortuna c’è la motivazione che accompagna ovunque.

cms_10105/2.jpg

Il traguardo si ciba anche e, soprattutto, di forza di volontà. Il motore per eccellenza, quello che ci aiuta a raggiungere il cielo a suon di calci nel sedere. Fallimento dopo fallimento, finalmente s’intravede il fine ultimo, quello per cui ci siamo battuti duramente. Che poi, però, si rivela semplicemente l’inizio di un altro percorso. Non si finisce mai, perciò bisogna procedere con passo stabile, evitando di cadere nelle trappole della vita. Perdersi è facile per chi non ha ancora fissato in se stesso il proprio pilastro fondamentale.

cms_10105/3.jpg

Le persone sono di passaggio, entrano ed escono dal nostro circuito esistenziale, e ciò non deve costituire un problema. Dovete rivolgere una particolare attenzione a voi stessi, cercare di volervi bene in qualsiasi modo e ad ogni maniera. Siate esigenti e clementi al momento giusto, non lasciate che i cattivi comportamenti altrui inghiottiscano le vostre buone qualità. Gli altri si comportano per quel che sono, non è il caso di farne un dramma. Voi, piuttosto, trasformate i limiti altrui nella vostra forza. Andate avanti spediti, lucidi e circondati solo da coloro che credono in voi. La battaglia è dura, ma se siete forti e intraprendenti vincerete la guerra.

Alessia Gerletti

Tags:

Lascia un commento



<<Pagina Precedente | Stampa | Torna Su