L’industria del legno in Europa

Ha perso 3,9 miliardi di euro tra il 2008 ed il 2016

industria_del_legno_in_Europa.jpg

L’Eurostat calcola il valore della produzione nell’industria del legno. I dati tuttavia mancano di fare riferimento alla dimensione della produzione di furniture ovvero di mobilio. Quindi si tratta di produzione di legno con esclusione dell’industria del mobile. I dati con riferimento al 2016 possono essere espressi in forma di ranking. I dati sono espressi in milioni di euro. La Germania è stata al primo posto della classifica per valore della produzione nell’industria del legno con un valore pari a 24 miliardi di euro prodotti, seguita da Italia con un valore pari a 12,9 miliardi e dalla Francia con un valore pari a 11,2 miliardi. L’Eurostat calcola il valore della produzione nell’industria del legno. I dati tuttavia escludono la produzione di valore aggiunto dell’industria del mobile. I dati con riferimento al 2016 possono essere espressi in forma di ranking. I dati sono espressi in milioni di euro. La Germania è stata al primo posto della classifica per valore della produzione nell’industria del legno con un valore pari a 24 miliardi di euro prodotti, seguita da Italia con un valore pari a 12,9 miliardi e dalla Francia con un valore pari a 11,2 miliardi. A metà classifica sono presenti l’Olanda con un valore pari a 2.797,50 milioni di euro seguita dalla Lettonia con un valore pari a 2 miliardi euro e dall’Estonia con un valore pari a 1,95 miliardi di euro. Chiudono la classifica la Macedonia del Nord con un valore della produzione pari ad un ammontare di 30 milioni di euro, l’Islanda con un valore pari a 26,20 milioni di euro e Malta con un valore pari a 17,20 milioni di euro.

cms_14218/2.jpg

Di seguito vengono analizzati gli andamenti dell’industria del legno in Germana, Italia e Regno Unito.

Germania. Il valore della produzione in milioni di euro nel settore del legno è cresciuto in Germania nel periodo tra il 2008 ed il 2016. Nel 2008 il valore della produzione nel settore del legno è stato pari a circa 20.950,30 milioni di euro. Nel passaggio tra il 2008 ed il 2009 il valore della produzione nel settore del legno è diminuito da un valore pari a 20.950,30 milioni di euro fino ad un valore pari a 19.165,90 milioni di euro ovvero pari ad una riduzione di -1.784,40 milioni di euro pari ad una variazione di -8,52%. Nel passaggio tra il 2009 ed il 2010 il valore della produzione nel settore del legno è aumentato da un ammontare pari a 19.165,90 milioni di euro fino ad un valore pari a 21.324,70 milioni di euro ovvero pari aduna variazione di 2.158,80 milioni di euro pari ad una crescita di 11,26%. Nel passaggio tra il 2010 ed il 2011 il valore della produzione nel settore del legno è cresciuto da un valore pari a 21.324,70 milioni di euro fino ad un valore pari a 22.470,00 milioni di euro pari ad una crescita di 1.145,30 milioni di euro pari ad una variazione di 5,37%. Nel passaggio tra il 2011 ed il 2012 il valore della produzione nel settore del legno in Germania è cresciuto da un valore pari a 22.470,00 milioni di euro fino ad un valore pari a 22.640,80 milioni di euro ovvero pari ad una crescita di 170,80 milioni di euro pari ad una variazione di 0,76%. Nel passaggio tra il 2012 ed il 2013 il valore della produzione nell’industria del settore del legno in Germania è cresciuto da un valore pari a 22.640,80 milioni di euro fino ad un valore pari a 23.406,20 milioni di euro ovvero pari aduna crescita di 765,40 milioni di euro pari a 3,38%. Nel passaggio tra il 2013 ed il 2014 il valore della produzione nel settore del legno è cresciuto da un valore pari a 23.406,20 milioni di euro fino ad un valore pari a 24.175,60 milioni di euro ovvero pari ad una crescita di 751,40 milioni di euro pari ad un valore di 3,21%. Nel passaggio tra il 2014 ed il 2015 il valore della produzione nel settore del legno in Germania è cresciuto da un valore pari a 24.157,60 milioni di euro fino ad un valore pari a 25.115,90 milioni di euro ovvero pari ad una variazione di 958,30 milioni di euro pari ad una variazione di 3,97%. Nel passaggio tra il 2015 ed il 2016 il valore della produzione nel settore del legno in Germania è diminuito da un valore pari a 25.115,90 milioni di euro fino ad un valore pari a 24.063,90 milioni di euro ovvero pari ad una variazione di -1.052,00 milioni di euro pari ad una riduzione di 4,19%. Nel passaggio tra i l 2008 ed i l 2016 il valore della produzione nel settore del legno in Germania è cresciuto di un valore pari a 3.113,60 milioni di euro pari ad un valore di 14,86%.

cms_14218/3.jpg

Italia. Il valore della produzione nel settore del legno in Italia è diminuito nel passaggio tra il 2008 ed il 2016. Nel 2008 il valore della produzione nel settore del legno in Italia è stato pari ad un valore di 16.870,50 milioni di euro ed è diminuito fino ad un valore di 14.852,20 milioni di euro pari ad una variazione di -2.018,30 milioni di euro pari ad una riduzione di -11,96%. Nel passaggio tra il 2009 ed il 2010 il valore della produzione nel settore del legno è cresciuto in Italia da un valore pari a 14.852,20 milioni di euro fino ad un valore pari a 15.680,00 milioni di euro ovvero pari ad una variazione di 827,80 milioni di euro ovvero pari ad una variazione di 5,57%. Nel passaggio tra il 2010 ed il 2011 il valore della produzione nel settore del legno in Italia è cresciuto da un valore pari a 15.680,00 milioni di euro fino ad un valore pari a 17.332,70 milioni di euro ovvero pari ad una variazione di 1.642,70 milioni di euro pari ad una variazione di 10,48%. Nel passaggio tra il 2011 ed il 2012 il valore della produzione nel settore del legno in Italia è diminuito da un valore pari a 17.332,70 milioni di euro fino ad un valore pari a 14.639,00 milioni di euro ovvero pari ad una variazione di -2.683,70 milioni di euro pari ad una variazione di 15,49%. Nel passaggio tra il 2012 ed il 2013 il valore della produzione nel settore dell’industria del legno in Italia è diminuito da un valore pari a 14.639,00 milioni di euro fino ad un valore pari a 13.223,70 milioni di euro ovvero pari ad una riduzione di 1.415,30 milioni di euro pari ad una variazione di -9,67%. Nel passaggio tra il 2013 ed il 2014 il valore della produzione nel settore del legno è diminuito da un valore di 13.223,70 milioni di euro fino ad un valore pari a 12.992,60 milioni di euro ovvero pari ad una variazione di -231,10 milioni di euro pari ad una variazione di -1,75%. Nel passaggio tra il 2014 ed il 2015 il valore della produzione nel settore del legno in Italia è diminuito da un valore pari a 12.992,60 milioni di euro fino ad un valore pari a 12.712,80 milioni di euro ovvero pari ad una riduzione di 279,80 milioni di euro pari ad una riduzione di 2,15%. Nel passaggio tra il 2015 ed il 2016 il valore della produzione nel settore del legno è cresciuto da un valore pari a 12.712,80 milioni di euro fino ad un valore pari a 12.968,60 milioni di euro ovvero pari ad una variazione di 255,80 milioni di euro pari ad una variazione di 2,01%. Nel passaggio tra il 2008 ed il 2016 il valore della produzione nel settore del legno in Italia è diminuito di un valore pari a 3,9 miliardi di euro ovvero pari ad una variazione di 23,13%.

cms_14218/4.jpg

Regno Unito. Il valore della produzione nel settore del legno in Regno Unito è cresciuto nel periodo considerato. Nel passaggio tra il 2008 ed il 2009 il valore della produzione nel settore del legno in Regno Unito è diminuito da un valore pari a 9.506,60 milioni di euro fino ad un valore pari a 6.564,70 milioni di euro ovvero pari ad una riduzione di 2.941,90 milioni di euro pari ad una variazione di -30,95%. Nel passaggio tra il 2009 ed il 2010 il valore della produzione nel settore del legno è cresciuto da un valore pari a 6.564,70 milioni di euro fino ad un valore pari a 7.630,80 milioni di euro ovvero pari ad una variazione di 1.066,10 milioni di euro pari ad una variazione di 16,24%. Nel passaggio tra il 2010 ed il 2011 il valore della produzione nel settore del legno nel Regno Unito è diminuito da un valore pari a 7.630,80 milioni di euro fino ad un valore pari a 7.040,20 milioni di euro ovvero pari ad una riduzione di 590,60 milioni di euro pari ad una riduzione di -7,74%. Nel passaggio tra il 2011 ed il 2012 il valore della produzione nel settore del legno nel Regno Unito è cresciuto da un valore pari a 7.040,20 milioni di euro fino ad un valore pari a 7.835,60 milioni di euro ovvero pari ad una crescita di 795,40 milioni di euro pari ad una variazione di 11,30%.

cms_14218/5.jpg

Nel passaggio tra il 2012 ed il 2013 il valore della produzione nel settore del legno è cresciuto da un valore pari a 7.835,60 milioni di euro fino ad un valore pari a 7.841,90 milioni di euro ovvero pari aduna crescita di 6,30 milioni di euro pari ad una variazione di 0,08%. Nel passaggio tra il 2013 ed il 2014 il valore della produzione nel settore del legno è cresciuto da un valore pari a 7.841,90 milioni di euro fino ad un valore pari a 9.404,80 milioni di euro ovvero pari ad una crescita di 1.562,90 milioni di euro pari ad una crescita di 19,93%. Nel passaggio tra il 2014 ed il 2015 il valore della produzione nel settore del legno è cresciuto da un valore pari a 9.404,80 milioni di euro fino ad un valore pari a 10.760,00 milioni di euro pari ad una crescita di 1.355,20 milioni di euro pari ad una crescita del 14,41%. Nel passaggio tra il 2015 ed il 2016 il valore della produzione nel settore del legno è diminuito da un valore pari a 10.760,00 milioni di euro fino ad un valore pari a 10.191,00 milioni di euro ovvero pari ad una riduzione di 569,00 milioni di euro pari ad una riduzione di -5,29%. Nel passaggio tra il2008 ed il 2016 il valore complessivo della produzione nel settore del legno in Regno Unito è cresciuto da un valore pari a 684,40 milioni di euro ovvero di un valore pari a 7,20%.

cms_14218/6.jpg

Conclusioni. In sintesi il valore della produzione nell’industria del legno in Europa è diminuito nel periodo tra il 2008 ed il 2016. In modo particolare vi sono dei paesi che sono winners e dei paesi losers. Tra i winners vi sono la Germania con un valore pari a 3,1 miliardi di euro di crescita nel settore, l’Estonia con un valore pari a 873 milioni di euro e la Lettonia con un valore pari a 819,4 milioni di euro. Tuttavia il valore perso dai losers supera il valore guadagnato dai winners per un valore pari a 3,9 miliardi di euro.

cms_14218/7.jpg

Tra i maggiori losers vi sono l’Italia che ha perso in totale circa 3,9 miliardi di euro, la Spagna con un valore pari a 3,6 miliardi di euro e la Francia che ha perso un valore pari a 1 miliardo di euro. La crisi dell’industria del legno è certamente una conseguenza dell’andamento della globalizzazione, del valore elevato dell’euro, delle frizioni internazionali. Tuttavia il mix di protezionismo e svalutazione potrebbero arrecare danni ancora maggiori all’economia europea. Lo scenario globale dell’industria del legno può trovare una sua risoluzione nell’interno del contesto della trade war sino-americana.

Angelo Leogrande

Tags:

Lascia un commento



<<Pagina Precedente | Stampa | Torna Su