L’ANGOLO DELLA BELLEZZA

COME PREPARARE UN BALSAMO PER CAPELLI FAI DA TE

COME_PREPARARE_UN_BALSAMO_PER_CAPELLI___FAI_DA_TE_Angolo_della_bellezza_A_D_R.jpg

La bellezza e la salute dei capelli sono una priorità per le donne che vogliono apparire sempre curate e impeccabili. Per mantenerle a lungo, dobbiamo prendercene cura utilizzando prodotti specifici. Tra quelli più utilizzati, primeggia certamente il balsamo.

A cosa serve realmente il balsamo? Molte di noi lo usano, ma non sempre conoscono i reali benefici di questo prodotto. Per avere capelli perfetti, infatti, bisognerebbe applicarlo ad ogni lavaggio per ammorbidirli e renderli più pettinabili. Non solo, il balsamo svolge anche un’azione protettiva sui capelli poiché li difende dalle aggressioni esterne (come smog, vento, sole, freddo). Inoltre, esso riduce l’elettricità statica del capello e scioglie i nodi, prevenendo la comparsa delle doppie punte. Spesso, però, si evita di usarlo credendo che vada ad appesantire troppo i capelli e li sporchi più facilmente, soprattutto in caso di capelli grassi. In commercio ne possiamo trovare di tutti i tipi, ma è necessario prestare attenzione ai principi in esso contenuti poiché causa di allergie e irritazioni della cute, in quanto ricchi di petrolati, siliconi e parabeni.

cms_7914/2.jpg

Per evitare questi spiacevoli inconvenienti, possiamo prepararlo a casa utilizzando solo prodotti di origine naturale, quindi vegan, sicuro e privo di tutte quelle sostanze chimiche contenute nella maggior parte dei balsami in commercio. Prepararlo è molto semplice, bastano pochi ingredienti facilmente reperibili, uno su tutti i semi di lino, poiché ricchi di proprietà benefiche, emollienti e protettive. Sono inoltre ricchi di minerali, omega 3 e omega 6: se usati sui capelli sotto forma di balsamo fai da te, maschera o gel, sono un vero toccasana. Per preparare circa 150 ml di prodotto naturale bio occorrono: 80 grammi di semi di lino biologici, 500 ml di acqua, 1 pentolino, 1 colino e 1 barattolo di vetro per conservare il balsamo. Si prepara la sera prima, prendendo un pentolino e versando all’interno i 500 ml di acqua e gli 80 grammi di semi di lino. Bisogna quindi lasciarli in ammollo con coperchio per tutta la notte. Trascorsa la nottata, occorre accendere il fuoco e far sobbollire per 5 minuti, continuando a mescolare e stando attenti a non far fuoriuscire della schiuma. Successivamente, quando il composto risulta essere addensato, si passa il tutto attraverso un colino e lo si ripone nel vasetto di vetro, chiudendolo ermeticamente e conservandolo in frigo per un massimo di 15 giorni, oltre i quali il gel assume un odore pungente e quindi diventa inutilizzabile. E’ comunque possibile prolungare la durata di conservazione del balsamo ai semi di lino, congelandolo con l’aggiunta di alcune gocce di olio essenziale (2-5) che non solo fungerà da conservante naturale ma gli conferirà la profumazione che più vi aggrada.

cms_7914/3.jpg

Questo balsamo dovrà essere utilizzato almeno una volta a settimana per sortire i giusti benefici ed è fortemente consigliato durante il cambio di stagione, quando il capello risulta essere più sensibile e stressato. Si tratta di un vero e proprio elisir di bellezza, che va a rigenerare i nostri capelli, in particolare quelli più danneggiati, sfibrati, secchi e spenti, rendendoli luminosi, morbidi, rinvigorendoli e disciplinando anche le chiome più ribelli.

Anna Di Fonzo

Tags:

Lascia un commento



<<Pagina Precedente | Stampa | Torna Su


Meteo


News by ADNkronos


Politica by ADNkronos


Salute by ADNkronos


App