L’ANGOLO DELLA BELLEZZA

CONSIGLI DI FINE ESTATE PER ESALTARE L’ABBRONZATURA

CONSIGLI_DI_FINE_ESTATE_PER_ESALTARE_L_ABBRONZATURA.jpg

La bella stagione è ormai agli sgoccioli, quindi il nostro obiettivo è quello di fare il pieno di abbronzatura in questi ultimi giorni di vacanza e riuscire a mantenerla il più a lungo possibile al rientro in città. Come fare? Innanzitutto bisogna levigare e idratare a sufficienza la nostra pelle sia prima dell’esposizione al sole che verso la fine dell’estate. Ad ogni modo, è meglio evitare l’uso di detergenti a base di tensioattivi, utilizzando invece oli detergenti e idratanti.

cms_10127/2.jpg

Quando l’abbronzatura inizierà a perdere luminosità e la pelle apparirà ispessita, sarà arrivato il momento giusto per realizzare uno scrub di fine estate, che servirà a rimuovere le cellule morte, agendo sulle impurità che si nascondono sotto le lamelle cornee, come i residui di make up, il calcare e vari batteri. Operazione, questa, molto spesso sottovalutata, ma davvero indispensabile per avere una pelle immediatamente morbida, più liscia e luminosa, che ci permette di intensificare ed uniformare la tintarella più a lungo.

Prima dell’esfoliazione, però, sarebbe opportuno prendere un limone, spremerlo e passarlo su tutto il corpo, insistendo in particolar modo nei punti critici, dove la pelle risulta essere più spessa: ginocchia, gomiti e base dei piedi. Perché usare il limone? Quest’agrume, grazie alla sua azione antiossidante e antinfiammatoria, si rivela un eccellente peeling naturale e favorisce il lavoro dello scrub.

cms_10127/3.jpg

E’ possibile come al solito realizzare uno scrub fai da te naturale e a costo zero: prendete un contenitore e riempitelo con del sale grosso oppure con dello zucchero grezzo, aggiungete dell’olio di oliva, due cucchiai di miele e qualche goccia di olio essenziale della fragranza che più vi aggrada. Miscelate il tutto e lasciatelo riposare per qualche ora in frigo. Il composto andrà applicato sulla pelle inumidita, massaggiandolo con movimenti circolari e risciacquando con abbondante acqua fredda. Ricordiamo però che questo trattamento non va eseguito quotidianamente, per evitare di stressare eccessivamente la pelle. Vi consiglio, quindi, di effettuare una sola applicazione settimanale per il primo mese e, successivamente, una ogni 15 giorni.

Anna Di Fonzo

Tags:

Lascia un commento



<<Pagina Precedente | Stampa | Torna Su


Meteo


News by ADNkronos


Politica by ADNkronos


Salute by ADNkronos


App